IL PARAGRAFO 4.3 DELLA NUOVA ISO
9001:2015 - DETERMINARE IL CAMPO DI
APPLICAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE
DELLA QUALITA'

Staff di QualitiAmo

Continuiamo il nostro viaggio ragionato e commentato all'interno dei singoli punti e paragrafi della nuova ISO 9001:2015

iso-9001-2015-4-3-determinare-scopo-sistema-gestione-qualita

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Paragrafo 4.3

Anche il paragrafo 4.3, come il 4.2 e il 4.1, fa parte della fase "Plan" del ciclo PDCA. Ricordate che determinare lo scopo del vostro Sistema Qualità fa parte della pianificazione strategica perché aiuta a individuare la mission aziendale.

Questo paragrafo della nuova ISO 9001:2015 sostituisce il vecchio 1.2 "Applicazione" e ricorda il punto 4.2.2 della ISO 9001:2008 quindi diciamo subito che il concetto di "scopo" del Sistema Qualità non è affatto nuovo anche se nella versione del 2015 è decisamente più sviluppato, dato che alla sua determinazione si dedica un intero paragrafo.

Determinare, dunque, lo scopo del sistema è qualcosa che fa parte dei requisiti della ISO 9001 da molto tempo dato che questa era una parte importantissima del Manuale della Qualità e serviva per definire i confini del sistema e i dettagli relativi ad eventuali esclusioni di requisiti (insieme alle relative giustificazioni).
Era (ed è) proprio lo scopo che definisce, infatti, l'ambito dell'organizzazione che è coperto dalla gestione della Qualità.

Niente di nuovo, dunque?
Non proprio, dato che la nuova ISO 9001:2015 ha introdotto alcuni requisiti nuovi per determinare lo scopo del Sistema Qualità, requisiti che dovrebbero aiutare le organizzazioni a standardizzare il processo per definirlo.

Come abbiamo visto, i due paragrafi precedenti della ISO 9001:2015, il 4.1 e il 4.2, ci forniscono le "materie prime" su cui lavorare per adempiere ai requisiti di questo terzo paragrafo del capitolo quattro.
Quello che si aspetta la nuova norma, infatti, è che voi determiniate il campo di applicazione del vostro sistema di gestione mediante una decisione basata sulle informazioni che avete raccolto sulla vostra organizzazione, sul contesto in cui opera e sulle sue parti interessate.

Ma cos'è lo scopo o campo di applicazione di un Sistema Qualità?
Lo scopo di un sistema di gestione è rappresentato dai suoi confini, cioè dai processi ai quali si applica (chiedetevi, in buona sostanza, quale parte della vostra organizzazione sia inclusa nel Sistema Qualità) e dai requisiti della ISO 9001:2015 che si applicano nella vostra azienda (potrebbero, infatti, esserci delle eccezioni rappresentate da requisiti che non hanno rilevanza per il vostro lavoro).

Dal punto di vista di un auditor di terza parte, lo scopo del Sistema Qualità è fondamentale perché gli comunica due informazioni importanti:

  • quale parte dell'organizzazione venga gestita tramite il Sistema Qualità;
  • quali requisiti della ISO 9001:2015 si applichino ad essa

Il campo di applicazione, però, è importante anche per l'organizzazione e per chi vi lavora perché comunica chiaramente a tutti quali aree e quali processi devono aderire ai dettami della ISO 9001:2015.

Qualche giorno fa sul nostro forum un amico che ci segue quotidianamente si è chiesto se lo scopo del Sistema Qualità, così come è concepito nella nuova norma, dovesse essere necessariamente molto più sviluppato rispetto a quello richiesto nella versione del 2008.
La risposta è "no".
Il campo di applicazione potrà essere descritto mediante un testo brevissimo, così come tramite alcune righe decisamente più articolate. Dipenderà da voi, da quello che produce la vostra organizzazione e dal livello di dettaglio che vorrete raggiungere affinché lo scopo sia, prima di tutto, un'informazione utile per chi lavora all'interno dell'azienda.

Assicuratevi di includere nel vostro scopo tutti i processi fondamentali che fanno parte del Sistema Qualità (nell'esempio che abbiamo fatto sul forum sarebbero produzione, ispezione e spedizione-consegna) tralasciando i processi di supporto che, sempre nel nostro caso, sarebbero - ad esempio - quello relativo agli acquisti.

Ciò che dovrete includere nel campo di applicazione, in sostanza, sono i fattori di successo della vostra organizzazione.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

(Seconda parte)

PER SAPERNE DI PIU':

La nuova ISO 9001:2015
Il capitolo zero della nuova Iso 9001:2015
Il capitolo uno della nuova Iso 9001:2015 - Lo scopo della norma
I capitoli due e tre della nuova Iso 9001:2015 - Requisiti normativi e terminologia
Il capitolo quattro della nuova Iso 9001:2015 - Il contesto dell'organizzazione
Paragrafo 4.1 della nuova Iso 9001:2015 - Capire l'organizzazione e il suo contesto
Paragrafo 4.2 della nuova Iso 9001:2015 - Capire le necessità e le aspettative della parti interessate



cerca nel sito