IL CAPITOLO 0 DELLA NUOVA ISO 9001:2015

Staff di QualitiAmo

Iniziamo il nostro viaggio ragionato e commentato all'interno dei singoli punti e paragrafi della nuova ISO 9001:2015

iso-9001-2015-capitolo-zero

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Il capitolo 0 (zero) della nuova ISO 9001:2015 si suddivide in quattro paragrafi. Vediamoli uno ad uno.

Paragrafo 0.1

Il paragrafo 0.1 della ISO 9001:2015 è simile al vecchio 0.1 della ISO 9001:2008 e ha uno scopo puramente informativo, cioè non contiene al suo interno requisiti da soddisfare.

Lo scopo di questo breve scritto è di spiegarci che implementare un sistema di gestione (qualsiasi sistema di gestione) è una decisione strategica che dovrebbe essere tesa ad apportare successo ad un'organizzaizone. Nel farlo, si ricorda anche quali siano i benefici potenziali che potrebbero derivare a un'organizzazione che decidesse di implementare un Sistema Qualità basato su questo standard e che possono essere così riassunti:

  • fornire prodotti e servizi capaci di soddisfare i requisiti;
  • migliorare la capacità dell'organizzazione di soddisfare il cliente;
  • gestire i rischi connessi al contesto in cui opera l'organizzazione e ai suoi obiettivi;
  • dimostrare la conformità ai requisiti specifici

In maniera estremamente intelligente, la norma dichiara poi che il suo scopo non è quello di far tendere le organizzazioni che la adottano ad un'uniformità del Sistema Qualità né quello di pretendere l'allineamento delle documented information di ognuna con la sua nuova struttura. Addirittura si sottoliena che non c'è alcun vincolo nemmeno per quanto riguarda la terminologia.

Questa è poi la sede giusta per presentare i due temi chiave della ISO 9001:2015 che sono:

  • l'approccio per processi che incorpora il ciclo PDCA che verrà ripreso più avanti
  • il risk-based thinking
Entrambi i concetti costituiscono la base di veri e propri requisiti che verranno poi discussi in diversi punti dello standard compresi tra i capitoli 3 e 9.

E' sempre in questo paragrafo, infine, che vengono spiegate le sfumature linguistiche utilizzate nel documento:

  • "deve" indica un requisito;
  • "dovrebbe" identifica una raccomandazione;
  • "può" indica un permesso;
  • "potrebbe" identifica una possibilità

Paragrafo 0.2

Alla base della ISO 9001:2015, proprio come era stato per la versione precedente, ci sono sette principi anche se non rientrano in maniera specifica tra i requisiti.
Vengono riassunti nella ISO 9000:2015 e sono:

  • attenzione al cliente;
  • leadership;
  • coinvolgimento delle persone;
  • approccio per processi;
  • miglioramento;
  • decisioni prese in base alle evidenze;
  • gestione delle relazioni

Paragrafo 0.3.1

Il paragrafo 0.3, sempre privo di requisiti da rispettare, si suddivide, a sua volta, in tre sottoparagrafi:

  • sottoparagrafo 0.3.1 ci ricorda che un'organizzazione si compone di una serie di attività e processi collegati tra loro che trasformano gli input in output e che i requisiti della ISO 9001:2015 sono organizzati come processi, con una forte connessione tra un processo e il successivo. Il tema dei processi era già stato incluso nella famosa "vision" come è stata chiamata la ISO 9001:2000
  • sottoparagrafo 0.3.2 ci rammenta il famoso ciclo di Deming o ciclo PDCA che, pur non rientrando tra i requisiti della nuova norma, rappresenta una metodologia per il miglioramento applicabile ad ogni singolo processo
  • sottoparagrafo 0.3.3 ci spiega che, mentre nella versione precedente della norma, quella del 2008, il riferimento al risk-based thinking era implicito, ora è diventato esplicito e le azioni necessarie per gestire eventuali rischi e opportunità sono considerate come driver chiave del Sistema Qualità. Si sottolinea ancora una volta l'importanza che la norma dà al fatto che un rischio possa essere considerato anche in positivo come un'opportunità da cogliere. Ad esempio alla domanda "qual è il rischio di non attirare nuovi clienti?" potrebbe fare da contraltare "come possiamo attirare nuovi clienti?"

E' importante, dunque, integrare l'approccio per processi e il risk-based thinking all'interno di un concetto olistico di sistema.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Paragrafo 0.4

La struttura della ISO 9001:2015 è stata modificata per renderla maggiormente compatibile con gli altri standard che si occupano dei sistemi di getsione come, ad esempio, la ISO 14001.

La ISO 9001:2015 è supportata da due documenti guida che sono stati concepiti per aiutare i lettori a comprendere meglio la norma e che sono:

  • la ISO 9000:2015
  • la ISO 9004:2009 (la nuova versione verrà, probabilmente, pubblicata nel 2017-2018)

PER SAPERNE DI PIU':

La nuova ISO 9001:2015


cerca nel sito