PENSIERO LATERALE: DESCRIZIONE

La metodologia del Lateral thinking

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

De Bono contrappone il pensiero laterale al pensiero verticale. Le differenze sostanziali tra i due, si possono così riassumere:

  • pensiero verticale: è quello logico o matematico, razionale, tradizionale, analitico e sequenziale. Si basa sulle deduzioni, passando attraverso le considerazioni che sembrano più ovvie e prevedendo una sequenza di passi, ognuno dei quali deve essere giustificato. Questo modo di operare può inibire lo sviluppo naturale dell’idea
  • pensiero laterale: si discosta dalle considerazioni ovvie (da cui il termine“laterale”) e cerca, attraverso la creatività, punti di vista alternativi, allontanandoci dai modelli acquisiti che usiamo di solito per ragionare. Utilizzando un atteggiamento deduttivo, punti di vista alternativi che generano idee allontanandoci dai modelli acquisiti. Procede per salti logici, si basa sull’intuitività evitando le sequenze predefinite

Pensiero laterale e pensiero verticale possono essere avvicinati, rispettivamente, all’emisfero destro e all’emisfero sinistro del cervello e al loro modo di affrontare diversamente le cose: il primo più creativamente, il secondo più logicamente.
Un modo di pensare, ovviamente, non deve però escludere l’altro, al contrario i due devono essere complementari affinché riescano a supportarci nel generare le soluzioni che stiamo cercando. Durante il brainstorming, ad esempio, si utilizza il pensiero laterale durante la fase divergente e il pensiero verticale durante quella convergente.

Il processo di risoluzione di un problema laterale, secondo De Bono, prevede quattro tappe:

  • assimilazione di tutti i dati forniti dal testo nel tentativo di isolare le idee dominanti
  • prendere singolarmente gli assunti di partenza e cercare differenti interpretazioni della realtà descritta
  • scartare tutto ciò che appartiene al pensiero verticale
  • iniziare a formulare ipotesi

Proviamo ora ad analizzare il più classico dei problemi risolti con l’ausilio del pensiero laterale: il problema dei sassolini.
Una fanciulla e un principe si amavano perdutamente e volevano sposarsi.
La madre del principe, la regina, non sopportava la fanciulla e avrebbe fatto di tutto pur di mandare a monte il matrimonio. La regina, dunque, sottopose la fanciulla alle prove più difficili ma ella riuscì a superarle tutte.
Il giorno prima del matrimonio la regina, il principe e la fanciulla passeggiavano lungo il viale del palazzo reale, ricoperto di sassolini bianchi e neri.
La Regina prese un sacchetto dalla sua borsa e disse alla fanciulla: “Hai superato molte prove, ma ne manca ancora una: quella della fortuna. Non voglio che mio figlio sposi una ragazza sfortunata. Il tuo coefficiente di fortuna deve essere almeno del 90%. Ed ecco come lo verificherò: metterò in questo sacchetto nove sassolini neri e un sassolino bianco. Tu infilerai una mano nel sacchetto ed estrarrai un sassolino. Se sarà quello Bianco sposerai il principe, altrimenti sarai imprigionata nella torre per tutto il resto della tua vita. Accetti quest'ultima prova?”
“Sì” rispose la fanciulla con voce tremante.
La perfida regina si chinò, raccolse dal viale 10 sassolini neri e li mise nel sacchetto.
Solo la fanciulla se ne accorse, perché il principe aveva la vista annebbiata dall'emozione.
La regina esclamò, con un ghigno soddisfatto: “Ora estrai un sassolino e vedremo quale sarà la tua sorte!”

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Che cosa avreste fatto al posto della fanciulla?

SOLUZIONE

La fanciulla estrasse un sassolino, che era nero, naturalmente. Poi lo gettò nel viale, in mezzo a tutti quei sassolini bianchi e neri, fingendo di farselo sfuggire dalle mani.
La perfida regina esclamò: "E ora? Non possiamo sapere quale sassolino hai estratto!"
La fanciulla rispose: "che problema c'é? Basta guardare nel sacchetto: se ci sono nove sassolini neri significa che ho estratto quello bianco, se c'è un sassolino bianco vuol dire che ho estratto un sassolino nero!"

PER SAPERNE DI PIU':

Introduzione al Pensiero laterale
Pensiero laterale: una descrizione della metodologia
Cosa occorre per mettere in pratica il Pensiero laterale
Pensiero laterale: i vantaggi



cerca nel sito