Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Oltre le NC
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
lbarbieri
Nuova recluta del forum


Registrato: 16/08/10 00:50
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mar Ott 02, 2018 11:02 pm    Oggetto: Oltre le NC Rispondi citando

Buongiorno a tutti

Di tanto in tanto scrivo pure io..mi trovo da circa 9 mesi a collaborare con un'azienda in cui l'attività tratta di stampaggio di materie plastiche conto terzi.
Mi sto trovando l'antipatica situazione di dover fare il cattivo di turno, mi spiego meglio. La mia mansione è controllo e assicurazione qualità.
L'azienda è in via di certificazione per la 9001.
I titolari dell'azienda sono ottime persone, fanno quello che dicono e sono molto obiettivi nelle analisi delle situazioni.

L'azienda produce sia elementi per automotive ( con processi e CQ dedicati) e sia articoli di piu semplice produzione (es. elementi in plastica per cantieri edili). Al di là del pezzo piu o meno delicato e della casistica scarti in base all'articolo che può essere piu o meno alta, mi trovo nella situazione in cui buona parte del personale non segue quanto previsto dai processi produttivi e vengono meno alle direttive di titolari, responsabile produzione o mie come CQ cercando le scorciatoie che si sa portano a risultati negativi.
Sto cercando di raddrizzare la situazione cercando di evitare il classico "bastone-carota" ma sento che la cosa sta sfuggendo di mano.
Quali metodi trovate più adatti a situazioni in cui due reparti - produzione e magazzino - devono subire un intervento rapido di miglioramento?

Ovviamente tale situazione porta a nc e figuracce con clienti. Un esempio di oggi..due giorni di produzione da buttare perche non sono stati rispettate le percentuali di materiale per lo stampaggio anche se erano state chiaramente comunicate. Oppure quella del pomeriggio, mancata pulizia degli esiccatori del materiale per cui il nuovo materiale risulta inquinato con conseguente prima parte di produzione da eliminare.

Il problema non è con persone specifiche ma è un andazzo generale che è degenerativo per l'azienda quindi serve un inversione di rotta.

Se avete qualche suggerimento ve ne sono grato.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
rhox
Forumista classe "oro"


Registrato: 05/05/15 12:57
Messaggi: 2134
Residenza: Prov. Torino

MessaggioInviato: Mer Ott 03, 2018 9:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Fate si che il personale rispetti le indicazioni.. Lettere e richiami se non si vuole andare oltre..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianmarco
Forumista di Alta Qualità


Registrato: 10/10/17 12:06
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Mer Ott 03, 2018 9:30 am    Oggetto: Rispondi citando

mi trovo in una situazione similare....non c'è purtroppo la pozione magica per risolvere questo tipo di andazzo...dal mio punto di vista è la "testa" aziendale che deve dare l'imput...perciò se i titolari sono "attivi" in azienda sono loro che devono per forza di cose dare "forza" al cambiamento sottolineando e rafforzando la centralità del tuo ruolo. Se la proprietà non indica a chiare lettere la via a tutti i livelli aziendali non hai scampo non ti seguirà nessuno...inutile credere agli elfi e gli gnomi.
Poi eviterei di cercare di fare tutto e subito in tutti i reparti. Credo che analizzando la situazione partirei dalle criticità più evidenti prendendola magari anche di petto ma una alla volta.
Dalla mia esperienza personale la cura shock non funziona....i piccoli passi invece si.
Tienimi aggiornato che magari tenendoci botta a vicenda riusciamo a svoltare entrambi
_________________
Occorre sbarazzarsi del cattivo gusto di voler andare d'accordo con tutti. (Friedrich Nietzsche)
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 9983

MessaggioInviato: Mer Ott 03, 2018 9:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Gianmarco ha scritto:
è la "testa" aziendale che deve dare l'imput...


Non posso che quotare tantissimo Gianmarco.
Se l'andazzo è generale, solo la direzione ha il potere di raddrizzare il timone.
Tanto più che hai detto che sono obiettivi e ascoltano: il tuo ruolo è riportare la situazione a loro e collaborare con loro nella ricerca delle azioni più efficaci che loro devo intraprendere.
Che non vuol dire che debbano scendere in officina tutto il giorno, ma che se alcuni compiti li devono far eseguire da altri, questi devono essere delegati in maniera chiara ed esplicita, in modo che tutti sappiano che esiste il mandato.
_________________
Una persona è matura: la gente è un animale ottuso, pauroso e pericoloso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Forumista classe "oro"


Registrato: 05/05/15 12:57
Messaggi: 2134
Residenza: Prov. Torino

MessaggioInviato: Mer Ott 03, 2018 9:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Fate si che il personale rispetti le indicazioni.. Lettere e richiami se non si vuole andare oltre..
Top
Profilo Invia messaggio privato
MZorzy
Forumista di Qualità


Registrato: 21/07/16 16:10
Messaggi: 417

MessaggioInviato: Mer Ott 03, 2018 11:05 am    Oggetto: Re: Oltre le NC Rispondi citando

anche far passare comparse a spiegare com è il lavoro, tanto per instaurare un clima di "qua ci cambiano" + il capo che chieda se ci sono volontari a dimettersi in quanto senza voglia/impegno di seguire le istruzioni impartite per il bene di tutta la ditta (come opportunità di esser loro piu felici da qualsiasi altra parte)
Twisted Evil
_________________
piegato tecnico,
niubbo sul sistema di gestione ma volonteroso di migliorare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
lbarbieri
Nuova recluta del forum


Registrato: 16/08/10 00:50
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mer Ott 03, 2018 6:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Da un certo punto di vista imporrei la regola stile "palla di lardo di full metal jacket". Tutti sistemano l'errore mentre chi lo ha commesso guarda. Questo sistema però non so se può ritenersi umiliante/vessatorio/mobbing verso chi non segue le direttive.

Io non sono per alzare la voce e iniziare il calendario dei santi come spesso si fa qui nel veneto ma la situazione è difficile. Mi metto nei panni dei titolari dell'azienda che a causa di inefficenze "volontarie" ci rimettono in produttività e quindi in economia. Capisco il loro disappunto ma qui siamo ancora a cercar di far comprendere che un bancale deve avere il cartello identificativo e non può essere messo in magazzino alla xxxxx di cane.
L'azienda sta investendo centinaio di migliaia di euro in innovazione e qui siamo al livello asilo nido.
Nella riunione del personale infatti ho detto "i bambini dell'asilo quando fanno un disegno scrivono il nome, voi fate un bancale o una scatola e non mettete l'etichetta sebbene sia mesi che ve lo ripeto. Fatevi una domanda perche io in voi mi vergognerei!". Morale? Trovata anche oggi la scatola senza alcun riferimento..il titolare voleva seminarla per il capannone e farla raccogliere pezzo per pezzo.

Mi vengono chieste soluzioni, proposte, pugno di ferro..io sono dell'idea che non si può risolvere un problema se la mente che lo ha creato è la stessa che lo deve risolvere.

In una parola: Demotivato.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
sly_1982
Maestro Oogway


Registrato: 24/10/12 08:28
Messaggi: 3517
Residenza: Provincia di Brescia

MessaggioInviato: Gio Ott 04, 2018 8:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Potrà sembrarti una banalità, un modo per diventare l'agnello da macello, ma soltanto guadagnandoti la fiducia e comunicando al personale ciò che state facendo in maniera chiara verrai seguito. La voce alta o bassa non serve a nulla. Al momento li zittisci, poi te ne fanno di peggio, disinteressandosi o arrivando al "sabotaggio".
Costruisci buoni rapporti, un team, e vedrai che un po' alla volta ti seguiranno. (Non aspettarti risultati nel breve termine. A me ci sono voluti 5 anni per tirare in piedi un reparto allo sbando, col disinteresse totale da parte di tutti quanti e trattamento "pesci in faccia" da parte di tutti, dalla direzione a tutti i responsabili e capi reparto. Però ce l'ho fatta! Ce l'abbiamo fatta, insieme!)
_________________
"La libertà più grande che ho guadagnato è quella di non preoccuparmi più di cosa accadrà domani, perchè sono felice di ciò che ho fatto oggi." - E.Snowden
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Forumista classe "oro"


Registrato: 05/05/15 12:57
Messaggi: 2134
Residenza: Prov. Torino

MessaggioInviato: Gio Ott 04, 2018 1:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il discorso della carota serve se dietro qualcuno motiva.
Nel senso che se devi dare una svegliata in fretta 5 anni per costruire qualcosa sono troppi. Se la proprietà non afferma che vuole un cambiamento secco tu risulti sempre quello che parla al vento.
quindi che i padroni scendano a spiegare e se le parole non bastano passino ai buffetti. Tu di fianco invece puoi lavorare ai fianchi spiegando, aiutando quella volta, chiedendo per far vedere che vuoi aiutare loro e non imporre e stop, ecc.
dovete giocare in sinergia con i capi, che se una volta vogliono spargere la roba per terra che lo facciano. Forse servirà a capire che non sei solo tu che parli nel tuo ruolo, ma qualcosa che arriva da più su
Top
Profilo Invia messaggio privato
MZorzy
Forumista di Qualità


Registrato: 21/07/16 16:10
Messaggi: 417

MessaggioInviato: Gio Ott 04, 2018 2:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

lbarbieri ha scritto:
cercar di far comprendere che un bancale deve avere il cartello identificativo e non può essere messo in magazzino alla xxxxx di cane.

Richiamo a chi ha mosso per ultimo il bancale, in quanto SE MANCA il cartellino lui non muove.
e schedi di produzione con firma di fine lavoro cosi ad ogniuno il suo.
tra 3 mesi se tutto gira liscio si toglie.
_________________
piegato tecnico,
niubbo sul sistema di gestione ma volonteroso di migliorare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
sly_1982
Maestro Oogway


Registrato: 24/10/12 08:28
Messaggi: 3517
Residenza: Provincia di Brescia

MessaggioInviato: Gio Ott 04, 2018 5:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

"Sorvegliare e punire" non è una buona soluzione. Costruite qualcosa INSIEME. Non ci vogliono per forza 5 anni. Ce en sono voluti 5 per espugnare le ultime "roccaforti".
La mentalità non la cambate col bastone e la carota, ma coinvolgendo le persone e valorizzandole. Se uno non ama il proprio lavoro e non si sente partecipe non lo farà mai bene.
_________________
"La libertà più grande che ho guadagnato è quella di non preoccuparmi più di cosa accadrà domani, perchè sono felice di ciò che ho fatto oggi." - E.Snowden
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianmarco
Forumista di Alta Qualità


Registrato: 10/10/17 12:06
Messaggi: 799

MessaggioInviato: Ven Ott 05, 2018 10:22 am    Oggetto: Rispondi citando

sly_1982 ha scritto:

"Sorvegliare e punire" non è una buona soluzione.


concordo che non sia LA soluzione ma credo che comunque la sorveglianza ci debba essere....e per quello che riguarda la punizione credo sia semplicemente una conseguenza...

sly_1982 ha scritto:

Costruite qualcosa INSIEME


certo in un ambiente uniforme per cultura e mentalità è fattibile ma dove questo manca...

sly_1982 ha scritto:

Se uno non ama il proprio lavoro e non si sente partecipe non lo farà mai bene.


certo se si parte dal presupposto che le persone vedano il lavoro come una parte della loro vita che si possa amare....cosa che difficilmente ho visto...


Mi piace molto il tuo modo di ragionare Sly....e se effettivamente sei riuscito a mettere tutto in pratica, credo che sia giunto il momento di chiederti se nella tu azienda cercano personale che quasi quasi il curriculum ve lo mando

Smile
_________________
Occorre sbarazzarsi del cattivo gusto di voler andare d'accordo con tutti. (Friedrich Nietzsche)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Slender Man
M.A.S.P.


Registrato: 20/04/12 14:28
Messaggi: 2974

MessaggioInviato: Ven Ott 05, 2018 5:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

lbarbieri ha scritto:
Da un certo punto di vista imporrei la regola stile "palla di lardo di full metal jacket". Tutti sistemano l'errore mentre chi lo ha commesso guarda. Questo sistema però non so se può ritenersi umiliante/vessatorio/mobbing verso chi non segue le direttive.

Io non sono per alzare la voce e iniziare il calendario dei santi come spesso si fa qui nel veneto ma la situazione è difficile. Mi metto nei panni dei titolari dell'azienda che a causa di inefficenze "volontarie" ci rimettono in produttività e quindi in economia. Capisco il loro disappunto ma qui siamo ancora a cercar di far comprendere che un bancale deve avere il cartello identificativo e non può essere messo in magazzino alla xxxxx di cane.
L'azienda sta investendo centinaio di migliaia di euro in innovazione e qui siamo al livello asilo nido.
Nella riunione del personale infatti ho detto "i bambini dell'asilo quando fanno un disegno scrivono il nome, voi fate un bancale o una scatola e non mettete l'etichetta sebbene sia mesi che ve lo ripeto. Fatevi una domanda perche io in voi mi vergognerei!". Morale? Trovata anche oggi la scatola senza alcun riferimento..il titolare voleva seminarla per il capannone e farla raccogliere pezzo per pezzo.

Mi vengono chieste soluzioni, proposte, pugno di ferro..io sono dell'idea che non si può risolvere un problema se la mente che lo ha creato è la stessa che lo deve risolvere.

In una parola: Demotivato.


sante tutele crescenti: permettono di farsi un calcolo se lasciare a casa i refrattari costa piu' o meno dei guai che combinano.
non ci sono vie di mezzo, se la situazione è quella. hai delle istruzioni, le segui o vai a casa e al posto tuo viene un altro che vuole lavorare.
_________________
"It's my way, or the highway." (James Dalton, Esq.)
"Manly hearts to guard the fair" (Job Description)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Slender Man
M.A.S.P.


Registrato: 20/04/12 14:28
Messaggi: 2974

MessaggioInviato: Ven Ott 05, 2018 5:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

sly_1982 ha scritto:
Potrà sembrarti una banalità, un modo per diventare l'agnello da macello, ma soltanto guadagnandoti la fiducia e comunicando al personale ciò che state facendo in maniera chiara verrai seguito. La voce alta o bassa non serve a nulla. Al momento li zittisci, poi te ne fanno di peggio, disinteressandosi o arrivando al "sabotaggio".
Costruisci buoni rapporti, un team, e vedrai che un po' alla volta ti seguiranno. (Non aspettarti risultati nel breve termine. A me ci sono voluti 5 anni per tirare in piedi un reparto allo sbando, col disinteresse totale da parte di tutti quanti e trattamento "pesci in faccia" da parte di tutti, dalla direzione a tutti i responsabili e capi reparto. Però ce l'ho fatta! Ce l'abbiamo fatta, insieme!)


in 5 anni oggi, in certi settori, muori.
e io a morire per colpa loro non ci sto.
_________________
"It's my way, or the highway." (James Dalton, Esq.)
"Manly hearts to guard the fair" (Job Description)
Top
Profilo Invia messaggio privato
albbo
Nuova recluta del forum


Registrato: 11/05/18 08:40
Messaggi: 26
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Lun Ott 08, 2018 3:24 pm    Oggetto: Re: Oltre le NC Rispondi citando

lbarbieri ha scritto:
Un esempio di oggi..due giorni di produzione da buttare perche non sono stati rispettate le percentuali di materiale per lo stampaggio anche se erano state chiaramente comunicate. Oppure quella del pomeriggio, mancata pulizia degli esiccatori del materiale per cui il nuovo materiale risulta inquinato con conseguente prima parte di produzione da eliminare.


Le maestranze coinvolte sono informate dei risvolti economici ?
Nel senso, buttare un giorno di produzione è costato "2560€"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it