Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

TARATURA GIOGO PER CONTROLLI MAGNETOSCOPICI

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ANDREA1987
Nuova recluta del forum


Registrato: 09/02/17 13:57
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2018 9:12 am    Oggetto: TARATURA GIOGO PER CONTROLLI MAGNETOSCOPICI Rispondi citando

Buongiorno Egregi colleghi e buon inizio settimana a tutti.

Chiedo un parere in merito alla frequenza di taratura dello strumento Giogo Magnetoscopico per i controlli non distruttivi sulle saldature.

Ci sono pareri contrastanti, anche dagli stessi enti di certificazione!

C'è chi dice:

1) va tarato ogni anno dai laboratori accreditati;

2) basta fare la taratura interna ogni utilizzo su piastre tarate dal laboratorio accreditato (le sole piastre)

3) tarare internamente ogni 6 mesi su piastre non tarate;

AIUTOOO!
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 10263

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2018 9:20 am    Oggetto: Rispondi citando

La frequenza di taratura è SEMPRE una decisione dell'azienda che utilizza lo strumento, in base a quanto, a dove e a come lo usa.

Fai un'analisi storica: finora ogni quanto lo avete tarato? Ogni anno? E nelle ultime 5 tarature quante volte è andato fuori misura? Mai? Allora ogni anno è sufficiente.

Oppure, tarato ogni sei mesi e ogni volta va regolato? Allora occorre fare almeno un controllo trimestrale.

Insomma, valuta quante volte richiede una regolazione, in base a quello stabilisci una frequenza che ti garantisca di intercettare la deriva prima che lo strumento perda la regolazione.

Una qualsiasi ISO ti chiederà poi che sia tarato esternamente da centro LAT oppure che sia verificato da un altro strumento tarato presso centro LAT.
Queste sono solo scelte economiche, l'importante è che tu sappia dimostrare una riferibilità al Sistema Internazionale per avvalorare la tua taratura.
_________________
Konsulente Kualità
Top
Profilo Invia messaggio privato
ANDREA1987
Nuova recluta del forum


Registrato: 09/02/17 13:57
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2018 10:40 am    Oggetto: Rispondi citando

Ok, grazie.

Io penso che non essendo mai andato fuori tolleranza, dato anche che il procedimento di taratura è estremamente banale (sollevare una piastra da tot chili per un tot di minuti) ritengo, se la norma lo consente, di tararlo stesso noi magari su una piastra tarata LAT in modo tale da far risparmiare soldi all'azienda.

Buona giornata!
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 22:34
Messaggi: 1313
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2018 10:57 am    Oggetto: Rispondi citando

ANDREA1987 ha scritto:

se la norma lo consente


Il punto è questo, quale norma?
Se si parla di 9001 mi associo a KK
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 10263

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2018 11:00 am    Oggetto: Rispondi citando

MikiMarru ha scritto:
ANDREA1987 ha scritto:

se la norma lo consente


Il punto è questo, quale norma?
Se si parla di 9001 mi associo a KK


mhh pensa1

E se non fosse la 9001?
_________________
Konsulente Kualità
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 22:34
Messaggi: 1313
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2018 11:23 am    Oggetto: Rispondi citando

KK ha scritto:
MikiMarru ha scritto:
ANDREA1987 ha scritto:

se la norma lo consente


Il punto è questo, quale norma?
Se si parla di 9001 mi associo a KK


mhh pensa1

E se non fosse la 9001?


Ce lo deve dire Andrea Smile

Già controllato le norme (non ricordo a memoria) che defniscono modalità di esecuzione e criteri di accettabilità dell prove MT?
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ANDREA1987
Nuova recluta del forum


Registrato: 09/02/17 13:57
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2018 1:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

La norma di riferimento sui controlli non distruttivi magnetoscopici (UNI EN ISO 9934-3 e ASME) le ho viste, ma non riportano ogni quando tarare lo strumento, o se si può fare internamente o necessariamente LAT, ma indica come si tara.

La norma, beh oltre della 9001 pure la 3834 e la 1090
Top
Profilo Invia messaggio privato
dante.3d
Apprendista forumista


Registrato: 06/10/23 13:27
Messaggi: 40

MessaggioInviato: Mar Nov 21, 2023 11:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao ho visto questo messaggio anche se datato ho voluto rispondere...
Se utilizzate ASME, il riferimento è la ASME V di seguito i riferimenti generali e quelli di metodo.

Se invece utilizzate EN ISO, dovete andare sulla EN ISO 17638 (Norma di metodo MT) e poi sulle EN ISO 9934-2 e EN ISO 9934-3.

Il mondo EN ISO, Vi rimanda alle condizioni del Vs. sistema di qualità.
Nella pratica, per mia esperienza, dipende dall’ispettore che viene a valutarvi (parlo di quelli del cliente, quelli degli ON non danno quasi mai problemi Smile ), solitamente nella gestione strumenti, mettiamo un controllo di taratura della strumentazione NDE ogni 6 mesi. Nel caso di MT e VT l’ispettore può chiedere di fare una valutazione degli strumenti prima di iniziare l’esame.

Inoltre ho visto che avete parlato di taratura del giogo con la prova di sollevamento.
Tenete conto che solo per gli MT a corrente alternata, Il giogo deve avere una forza di sollevamento di 4.5 kg alla massima spaziatura dei poli! (non voglio fare il polemico, è cmq il metodo più usato, però è giusto chiarire).
sempre la ISO 9934-3 fornisce indicazioni sulle tarature, per il blocchetto vi consiglio di usare una lamiera zincata annuisce1, e poi mandate il blocco in un laboratorio con una bilancia certificata (oppure fate voi mi pare di ricordare che si chiede un errore max del 0.5%).
la norma vi chiede anche di verificare le condizioni di illuminamento durante il controllo, quindi dovete avere anche il luxometro tarato.
Le scelte sono 2, se decidete di fare (e certificare) i controlli in casa dovete avere degli specialisti e dovete attrezzarvi anche per la taratura.
Chiedete consulenza a chi vende il materiale di consumo (gioghi e bombolette).
Altrimenti fateli fare ad altri, a ditte specializzate e la patata bollente passa in mano loro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it