Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Caratteristiche laboratorio per prove dimensionali

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
schiena
Nuova recluta del forum


Registrato: 12/05/10 13:11
Messaggi: 14

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2020 10:06 am    Oggetto: Caratteristiche laboratorio per prove dimensionali Rispondi citando

Buongiorno, in azienda vorremmo realizzare un laboratorio destinato ad eseguire test qualità su semilavorati e prodotti finiti. Saranno effettuati test di natura dimensionale usando microscopio, micrometro, calibro ecc. Mi sto chiedendo se sono normate o ci sono linee guida circa le caratteristiche che deve avere. Ad esempio è meglio che non sia finestrato e che ci sia solo luce artificiale che resta costante nel tempo e non inficia le osservazioni oppure no?
Se avete info a riguardo sono ben accette!
Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
Moderatore
Moderatore


Registrato: 01/04/19 09:32
Messaggi: 55
Residenza: Forum di Qualitiamo

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2020 2:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, ti ho aggiunto io il titolo in quanto un bug del forum non permette di visualizzare titoli che abbiamo una lettera accentata, che tu probabilmente hai utilizzato. Smile
_________________
Sostituto moderatore - Staff di QualitiAmo


ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 9983

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2020 2:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao,
per i controlli dimensionali so che è consigliato avere una temperatura stabile, per evitare dilatazioni indesiderate del prodotto da verificare e dello strumento.
Per la luce non saprei: meglio si vede e più affidabile sarà la misura, ma non credo che esistano norme o indicazioni specifiche al riguardo.
Nel caso, lascio la parola a qualcuno dei miei colleghi se ne sa più di me.
_________________
Una persona è matura: la gente è un animale ottuso, pauroso e pericoloso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bagaroz
Forumista di Alta Qualità


Registrato: 23/08/11 11:37
Messaggi: 813

MessaggioInviato: Mar Lug 07, 2020 7:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non saprei se ci sia una norma, credo valga la considerazione di avere un ambiente condizionato in termini di temperatura ed umidità per non modificare le condizioni di prova, poi alcuni strumenti potrebbero richiedere condizioni specifiche ma quelle sono specificate dal costruttore.
Per l'illuminazione alcune norme, come la ISO9100 in ambito aeronautico prevedono valori specifici per i banchi dove effettui le misure, a memoria ricordo che ad una data distanza dalla fonte di illuminazione dovesse esserci un valore minimo in termini di lumen. Tale valore andava verificato e registrato ad intervalli prestabiliti ed ad ogni evento che potesse modificarlo (banalmente cambio il led della lampada).

Dove lavoravo prima pur non essendo certificati ISO 9100 ci era chiesto per contratto con diversi clienti del settore aerospazio di integrare tale aspetto al nostro SGQ.
Top
Profilo Invia messaggio privato
schiena
Nuova recluta del forum


Registrato: 12/05/10 13:11
Messaggi: 14

MessaggioInviato: Gio Lug 09, 2020 3:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie a tutti per le risposte. Sarei orientata verso un locale non finestrato nell'ottica di avere un ambiente con condizioni standard e controllate. La luce artificiale garantisce un stabilità a prescindere dalle condizioni esterne che con la luce naturale non si ha.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Thom Yorke
Nuova recluta del forum


Registrato: 11/12/09 22:46
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Mar Ago 11, 2020 11:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma in realtà la 9100 non entra assolutamente nello specifico, non è una norma così tecnica, ti chiede di assicurare le condizioni ambientali adeguate alle attività ma non ti specifica quali sono.
Per quanto riguarda la temperatura il riferimento è la ISO 1, che indica in 20° la temperatura di riferimento in cui sono indicate le quote costruttive nei dwg e quindi a cui vanno verificati i pezzi realizzati.

bagaroz ha scritto:
Non saprei se ci sia una norma, credo valga la considerazione di avere un ambiente condizionato in termini di temperatura ed umidità per non modificare le condizioni di prova, poi alcuni strumenti potrebbero richiedere condizioni specifiche ma quelle sono specificate dal costruttore.
Per l'illuminazione alcune norme, come la ISO9100 in ambito aeronautico prevedono valori specifici per i banchi dove effettui le misure, a memoria ricordo che ad una data distanza dalla fonte di illuminazione dovesse esserci un valore minimo in termini di lumen. Tale valore andava verificato e registrato ad intervalli prestabiliti ed ad ogni evento che potesse modificarlo (banalmente cambio il led della lampada).

Dove lavoravo prima pur non essendo certificati ISO 9100 ci era chiesto per contratto con diversi clienti del settore aerospazio di integrare tale aspetto al nostro SGQ.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it