LE REGOLE DEL GRUPPO

Staff di QualitiAmo

Fare team building: da dove partire?

team building





Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

In molti campi e per molte attività, il modo migliore di procedere nel lavoro è quello di lavorare in team. Costruire una grande squadra che raggiunga gli obiettivi che l'organizzazione si è posta, però, non è semplice ed è per questo che è nata una vera e propria disciplina che ci insegna a farlo: il team building.

Al fine di raggiungere un clima collaborativo, infatti, è necessario prima imparare a conoscere e poi abbracciare senza riserve tre principi base di qualunque attività sociale tesa ad un lavoro di gruppo. Questi tre principi non servono solamente a ungere le ruote dei rapporti tra le persone ma rappresentano il fondamento su cui si basano tutte le sane interazioni e la collaborazione.

La prima cosa da imparare, e ne abbiamo parlato molte volte sul nostro forum, è l'umiltà.
Tutti dovrebbero ricordare di non essere il centro dell'universo ma chi cerca di lavorare con gli altri dovrebbe ricordarlo ancora di più.
Non siamo né onniscienti né infallibili. Ecco perché dovremmo sforzarci di continuo di migliorare noi stessi. Il confronto umile con gli altri è la via maestra da percorrere se vogliamo davvero raggiungere questo risultato.

Il secondo principio da trattenere ben saldo nelle nostre menti è il rispetto.
"Rispetto" significa - ad esempio - avere veramente a cuore gli altri con cui lavoriamo, trattarli come esseri umani e apprezzare apertamente le loro capacità, compiacendosi dei progressi professionali che faranno.
Rispettare gli altri, inoltre, significa non fare loro quello che non vorremmo venisse fatto a noi e - quindi - lavorare con i nostri colleghi in maniera aperta, serena, senza tessere inganni ai loro danni e collaborando apertamente per l'interesse del gruppo e dell'azienda.

Terzo punto cardine di tutto il sistema sarà la fiducia.
Senza la fiducia reciproca non si va da nessuna parte. Convinciamoci che anche gli altri possano essere competenti e fare la cosa giusta e concentriamoci sul modo giusto di lavorare tutti insieme invece che sui punti deboli da evidenziare negli altri.

Proviamo a riflettere un momento:non è forse vero che quasi ogni conflitto all'interno di un team possa essere ricondotto - in ultima analisi - alla mancanza di umiltà, al poco rispetto reciproco o alla mancanza di fiducia tra i membri del gruppo di lavoro? Anche se questo discorso può sembrarvi poco plausibile in teoria, provate a fare un tentativo ricordando l'ultima grande litigata che si è originata all'interno del vostro team. Davvero non è legata a nessuno dei punti che abbiamo appena esaminato insieme?

Non sottovalutate mai il potere del gruppo e delle relazioni sociali. Tessere buoni rapporti non significa essere falsi, ingannare gli altri o manipolare le persone ma cercare di lavorare al meglio con i propri colleghi per centrare gli obiettivi e contribuire al successo dell'organizzazione, del team e del nostro lavoro.

PER SAPERNE DI PIU':

I fattori di contesto dei team
I fattori di contesto dei team (2)
I fattori di contesto dei team (3)
I fattori di contesto dei team (4)
I fattori di contesto dei team (5)
Lavoro di gruppo: definizione
Condizioni di efficacia del lavoro di gruppo
Ancora sulle condizioni di efficacia del lavoro di gruppo
Lavoro di gruppo e potenziale di influenza
Strumenti per migliorare: i gruppi di lavoro
Lavoro di gruppo e caratteristiche personali
Aforismi sui team
Team building: divertirsi per lavorare meglio
Le problematiche dei team
Analisi dell'efficacia di un team
Scegliere il team di progetto
Gestire i compiti del team
Attivare un team di progetto
Una presentazione con aforismi sul lavoro di squadra
I fattori che ostacolano i team
Quando sostituire i membri di un team
Conciliare benessere e performance di un gruppo di lavoro




cerca nel sito