Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Imparzialita' durante l'ispezione 17020

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
inspector
Nuova recluta del forum


Registrato: 23/10/17 16:11
Messaggi: 4
Residenza: Ravenna

MessaggioInviato: Mar Ott 24, 2017 7:45 am    Oggetto: Imparzialita' durante l'ispezione 17020 Rispondi citando

Buongiorno,
apro questa discussione, nella speranza di ottenere quanti più pareri possibile.

Mi riferisco alla imparzialità da dimostrare nell'esecuzione di attività di ispezione per la 17020 (siano ispezioni di prodotti, processi, servizi, ecc.): a vostro avviso, al netto di una (auto)valutazione dei rischi riguardante gli eventi che possono minacciare l'imparzialità, riesaminata internamente a cadenza semestrale e aggiornata da RAQ ogni qualvolta si presentino eventualità in precedenza non valutate, quale altro meccanismo di salvaguardia l'organismo di valutazione della conformità potrebbe porre in essere per dare maggiore credibilità alla propria gestione del rischio?

Tutto questo per la ragione che considero il rischio di autovalutazione sempre dietro l'angolo..e vorrei proprio evitarlo!

Vi ringrazio,
a presto
_________________
Marco
___________________________________
Si vis pacem, para bellum
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 17:37
Messaggi: 23632

MessaggioInviato: Mar Ott 24, 2017 8:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Direi che possiamo spostare la discussione nella sezione "Norme, leggi, cogenze, linee guida, notizie e aggiornamenti".
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO




Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8567

MessaggioInviato: Mar Ott 24, 2017 9:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, la domanda (se l'ho capita bene) non è proprio semplice.
(peraltro Stey, sarebbe più da "qualità applicata" che da "normative e cogenze" perchè ci sta chiedendo modi diversi per applicare il criterio di affidabilità nella valutazione dei rischi).

Io dove posso cerco di applicare il criterio che sta alla base della logica FMEA, solo riadattato a quello che mi serve.
Scrivo quindi una procedura nella quale racconto il mio flusso di processo e accanto a ogni attività valuto quali possono essere i rischi potenziali e come li affronto.
In tal modo sai sempre a quale rischio vai incontro e come gestirlo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 17:37
Messaggi: 23632

MessaggioInviato: Mar Ott 24, 2017 9:39 am    Oggetto: Rispondi citando

OK, in effetti hai ragione. Sposto.
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO




Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 15:30
Messaggi: 3507
Residenza: Banco - Bedigliora

MessaggioInviato: Mar Ott 24, 2017 7:18 pm    Oggetto: Re: Imparzialita' durante l'ispezione 17020 Rispondi citando

inspector ha scritto:
Buongiorno,
apro questa discussione, nella speranza di ottenere quanti più pareri possibile.

Mi riferisco alla imparzialità da dimostrare nell'esecuzione di attività di ispezione per la 17020 (siano ispezioni di prodotti, processi, servizi, ecc.): a vostro avviso, al netto di una (auto)valutazione dei rischi riguardante gli eventi che possono minacciare l'imparzialità, riesaminata internamente a cadenza semestrale e aggiornata da RAQ ogni qualvolta si presentino eventualità in precedenza non valutate, quale altro meccanismo di salvaguardia l'organismo di valutazione della conformità potrebbe porre in essere per dare maggiore credibilità alla propria gestione del rischio?

Tutto questo per la ragione che considero il rischio di autovalutazione sempre dietro l'angolo..e vorrei proprio evitarlo!


Vi ringrazio,
a presto

Avete un codice etico? Avete un modo di mostrare all'organismo di valutazione che l'autovalutazione (onesta, come deve essere per chi è accreditato) è il miglior modo per assicurare che i rischi sono sotto controllo? Se hai riesaminato semestralmente il sistema di identificazione e gestione rischi, semmai potreste mirare a un assessmente esterno (peer to peer). Oltre a quello... Ciao Marco.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
inspector
Nuova recluta del forum


Registrato: 23/10/17 16:11
Messaggi: 4
Residenza: Ravenna

MessaggioInviato: Lun Ott 30, 2017 5:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Intanto grazie dei contributi! interessanti i punti di vista..

Ciao KK,
certo la valutazione del rischio eseguita su ogni ambito dell'attività; rimane il fatto, a mio avviso oggettivo, che possano essere avanzati dubbi in relazione al processo in quanto gestito dalle medesime persone. Non trovi?


Dario:
"Avete un codice etico? Avete un modo di mostrare all'organismo di valutazione che l'autovalutazione (onesta, come deve essere per chi è accreditato) è il miglior modo per assicurare che i rischi sono sotto controllo? Se hai riesaminato semestralmente il sistema di identificazione e gestione rischi, semmai potreste mirare a un assessmente esterno (peer to peer). Oltre a quello... Ciao Marco."


Non abbiamo pensato di predisporre un codice etico, piuttosto un documento di politica che evidenzi l'impegno a tutti i livelli dell'organizzazione di salvaguardia dell'imparzialità. Nei vari ragionamenti, avevo pensato di nominare un comitato che potesse avvalorare le nostre valutazioni (una convocazione/anno), ma a tuo avviso sbaglio a pensare che nominare dei soggetti esterni "vicini" al settore a cui corrispondere un gettone di presenza sia ancora peggio in termini di garanzia dell'imparzialità?
_________________
Marco
___________________________________
Si vis pacem, para bellum
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 15:30
Messaggi: 3507
Residenza: Banco - Bedigliora

MessaggioInviato: Lun Ott 30, 2017 8:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

inspector ha scritto:


... avevo pensato di nominare un comitato che potesse avvalorare le nostre valutazioni (una convocazione/anno), ma a tuo avviso sbaglio a pensare che nominare dei soggetti esterni "vicini" al settore a cui corrispondere un gettone di presenza sia ancora peggio in termini di garanzia dell'imparzialità?


Ottima soluzione!
Io ho la stessa soluzione (commissione di certificazione) che tra l'altro è un must per la 17021-1 che devo applicare... Infatti è una commissione esterna, neutrale e indipendente !!! (come avviene per ogni decisione di accreditamento) che deve decidere sui rilasci di certificati.
Per ifo: Da noi la commissione ha pure un riconoscimento simbolico annuo (si riunisce 4...6 volte l'anno e riceve 1000 Eu tutto incluso).
:-)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it