Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

6.1 Azioni per affrontare rischi ed opportunità
Vai a Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La nuova ISO 9001:2015 e versioni precedenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 24125

MessaggioInviato: Mar Dic 19, 2017 7:58 am    Oggetto: Rispondi citando

dario ha scritto:
Ma allora perché la 9001 2015 ha modificato "documenti" in "informazioni documentate"? Ma allora la tecnologia serve solo a amplificare il "gap tecnologico"?


Credo che, alla fine, qualsiasi mezzo possa essere buono per trattenere i contenuti che ci servono. La cosa importante è non essere prevenuti e provare a cercare di capire cosa si adatti meglio alla singola situazione. Se per certi aspetti, infatti, una fotografia sarà immediata ed esaustiva, in altri casi andrà sicuramente meglio una tabella scritta e, in altri ancora, una registrazione audio, ecc.

Un po' come la storia di chiodi e martello, ve la ricordate?

Citazione:
"Suppongo che se l’unica cosa che hai è un martello sia allettante trattare tutto come fosse un chiodo"
(A. Maslow)

_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 16:30
Messaggi: 3513
Residenza: Banco - Bedigliora

MessaggioInviato: Mar Dic 19, 2017 9:30 am    Oggetto: Rispondi citando

QualitiAmo - Stefania ha scritto:
dario ha scritto:
Ma allora perché la 9001 2015 ha modificato "documenti" in "informazioni documentate"? Ma allora la tecnologia serve solo a amplificare il "gap tecnologico"?


Credo che, alla fine, qualsiasi mezzo possa essere buono per trattenere i contenuti che ci servono. La cosa importante è non essere prevenuti e provare a cercare di capire cosa si adatti meglio alla singola situazione. Se per certi aspetti, infatti, una fotografia sarà immediata ed esaustiva, in altri casi andrà sicuramente meglio una tabella scritta e, in altri ancora, una registrazione audio, ecc.

Un po' come la storia di chiodi e martello, ve la ricordate?

Citazione:
"Suppongo che se l’unica cosa che hai è un martello sia allettante trattare tutto come fosse un chiodo"
(A. Maslow)


GrAziE :-)
Bella anche la massima di Maslow.

Io provoco perché nel 2018 (ancora solo due settimane e ci saremo), tutti, perfino gli Stati e le scuole investono moltissimo per il futuro, per le tecnologie ICT, per minimizzare il gap tecnologico e noi della qualità, che dovremmo fungere da esempio, litighiamo ancora per mettere o meno il cartiglio (che la 9001 non richiede da sempre...) e non riusciamo a gestire le versioni e tanto meno la tracciabilità...
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
AleRebe
Nuova recluta del forum


Registrato: 05/01/18 09:59
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Ven Gen 05, 2018 10:40 am    Oggetto: 6.1 APPLICATO AD AZIENDA COMMERCIO INSTALLAZIONE CASE ACQUA Rispondi citando

Buon giorno a tutti, spero di essere nel topic corretto.
Son relativamente nuovo nel settore ed ho una domandona da porvi a Voi decisamente più ferrati di me.
Azienda che ha integrato ISO 9001 e 22000 che va in Ri-Certifica sulla 9001, quindi 9001:2015. L'organizzazione si occupa di commercio, installazione e manutenzione erogatori e case acqua.
Informazioni documentate relativamente all'art. 6.1 possono essere sufficienti se trattati nel processo:
- commerciale
- installazione
- manutenzione?
Metodica? Che tipo di metodo utilizzereste?
Grazie mille in anticipo...
_________________
AR
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 16:30
Messaggi: 3513
Residenza: Banco - Bedigliora

MessaggioInviato: Ven Gen 05, 2018 2:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ale Rebe, direi proprio che non basta! Sarebbe come escludere tutti i rischi non generati dal core business.
Leggi anche quanto richiesto nel capitolo sul riesame.

Metodica?
Se non mi sbaglio volete qualcosa di minimalista.
Partire con il documentare una riunione strutturata nella quale andate a "mappare" i rischi e le opportunità con un semplice ma sempre utile brainstorming (al quale partecipano persone rappresentative dell'azineda). Il certificatore almeno ha l'informazione documentata di una mappatura. Chiaramente dovrete anche almeno definire conseguentemente azioni, obiettivi per rischi e opportunità principali.
OK?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Paoloruffatti
Yoda


Registrato: 26/07/08 11:05
Messaggi: 4074
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Ven Gen 05, 2018 5:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bellissima risposta Dario, vedo che così si faciliterebbe di molto il lavoro di coloro che hanno aderito a Conforma!
Sarà comunque dura convincere gli imprenditori a dimostrare che loro hanno affrontato i rischi con un certo mestiere che loro dicono di saper fare molto bene e senza il bisogno di dimostrarlo a chichessia!(specie nel formulare gli obiettivi operativi, che poi dovrebbero riportare diligentemente nel verbale della Riunione di Riesame).
Ciao
Paolo
_________________
Ing. Paolo Ruffatti
Consulente di Organizzazione Aziendale... ora in pensione
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Paoloruffatti
Yoda


Registrato: 26/07/08 11:05
Messaggi: 4074
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Ven Gen 05, 2018 6:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vedo che nessuno si è almeno degnato di rispondere a quello che ho scritto io (fregnacce o meno, che siano). A me pareva che fosse un ribadire una cosa seria della mia posizione, visto che puntuale, puntuale al mio post è arrivata la, risposta (non di qualcuno degli scriventi ). ma del mercato a confermare la mia tesi: (ha risposto un galoppino del commerciale e si è fermato tutto lì!. BEL CASINO, che ne dite voi?. Io ho ri-proposto la telefonata mirata tra AD (che tra l'altro è un' ottima occasione per fare del marketing, efficace, ad alto livello)
O NO?
Ciao
Paolo
PS il post scriptum è, poi, il peggio della "presa in giro"; c' è un povero incolpevole che propone di....cambiare metodo usando un marchingegno da computer per spersonalizzare di nuovo un rapporto che già aveva preso la bellissima via del'anonimato. E lui ,(povera stella!), non si è accorto di favorire!
_________________
Ing. Paolo Ruffatti
Consulente di Organizzazione Aziendale... ora in pensione
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
AleRebe
Nuova recluta del forum


Registrato: 05/01/18 09:59
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Sab Gen 06, 2018 3:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

E' un ottimo punto di partenza!
E' possibile organizzare la riunione in più incontri?
Il materiale prodotto dovrebbe essere reso disponibile al Certificazione in fare di Audit di RiCertifica?

dario ha scritto:
Ale Rebe, direi proprio che non basta! Sarebbe come escludere tutti i rischi non generati dal core business.
Leggi anche quanto richiesto nel capitolo sul riesame.

Metodica?
Se non mi sbaglio volete qualcosa di minimalista.
Partire con il documentare una riunione strutturata nella quale andate a "mappare" i rischi e le opportunità con un semplice ma sempre utile brainstorming (al quale partecipano persone rappresentative dell'azineda). Il certificatore almeno ha l'informazione documentata di una mappatura. Chiaramente dovrete anche almeno definire conseguentemente azioni, obiettivi per rischi e opportunità principali.
OK?

_________________
AR
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 22:34
Messaggi: 827
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Sab Gen 06, 2018 7:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

AleRebe ha scritto:

E' possibile organizzare la riunione in più incontri?

Certamente, anche se converrebbe utilizzare un unico documento, aggiornato nel corso dei diversi incontri

Citazione:

Il materiale prodotto dovrebbe essere reso disponibile al Certificazione in fare di Audit di RiCertifica?

Sì, mi pare anche ovvio. Perchè no?
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Paoloruffatti
Yoda


Registrato: 26/07/08 11:05
Messaggi: 4074
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Gen 10, 2018 11:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Bravo Miky nel capire che nella tua citazione c' èrano ben due errori di scrittura
(hai capito al volo che ci andavano sia "Certificatore" e non Certificazione e "fase" invece di "fare": tutti errori dettati dal correttore automatico del word-processor (bello e utile, ma a volte anche esilarante!).
Rileggete per favore quello che scrivete, altrimenti i fessi come me, ci mettono un po' a capire che c'è l'errore. Grazie!
Ciao
Paolo!
_________________
Ing. Paolo Ruffatti
Consulente di Organizzazione Aziendale... ora in pensione
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
gibbosky
Forumista di Sicurezza


Registrato: 21/09/07 18:46
Messaggi: 1048
Residenza: Terni

MessaggioInviato: Ven Gen 26, 2018 8:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno a tutti,
quotando Guerra:

Citazione:
P = probabilità di accadimento
G = gravità
R = possibilità di rilevamento da parte dei controlli
(FMEA)


Perdonami, ma questo metodo che tu indichi non ritengo abbia alcuna attinenza con un'analisi FMEA di natura quantitativa e basato su dati reali relativi a probabilità di accadimento che condizionano poi l'accadimento finale.

Il tuo metodo elencato è classicamente un'analisi di tipo qualitativo largamente utilizzato (in modo a volte scandaloso) da tutti coloro che ormai infestano il mondo della SSL con i risultati che vediamo continuamente (Lamina di RHO).

Un'analisi FMEA è ben altro... e purtroppo pochi sanno farla e altrettanti pochi la attuano, quando viene attuata è carta straccia per mancanza di competenza e dati.

Era solo per precisare ed evitare che si ingeneri confusione.

Saluti a tutti i vecchi e nuovi amici.

Gibbosky
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Guerra
Forumista classe "oro"


Registrato: 27/09/13 08:38
Messaggi: 5685

MessaggioInviato: Sab Gen 27, 2018 2:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io sono meno problematico: se una cosa mi serve e ritengo mi serva, la uso.
Male o bene sarà qualcun altro a giudicarlo ed eventualmente me ne farò una ragione.
_________________
"Le domande non sono mai indiscrete. Le risposte lo sono a volte"
Per qualche dollaro in più
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La nuova ISO 9001:2015 e versioni precedenti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it