Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

forse ne sto venendo a capo.....
Vai a Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La nuova ISO 9001:2015 e versioni precedenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Paoloruffatti
Yoda


Registrato: 26/07/08 11:05
Messaggi: 4071
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Mag 19, 2016 6:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Michele
partendo da sotto devo dirti che io le ho sempre chiamate I.O. o istruzioni operative, ma solo per differenziarle da quelle che erano scritture Obbligatorie come lo erano le "procedure documentate" cioè scritte.
Ma dicevo a Giulia che se le è più caro il vecchio termine "procedura", che lo usi pure; nella norma, come giustamente tu sottolinei, non c'è nessuna proibizione richiesta di chamarle anche pimpiricchio!

Poi parli d una tabella dei rischi, complessiva, che ha il vantaggio di dare una visione generale necessaria all'imprenditore per definire la gerarchia di intervento sui diversi rischi /opportunità che hai davanti: d'accordo! non vedo controindicazioni.
Sono anche d'accordo sul fatto che la FMEA sia un metodo dsi misura impreciso ed arbitrario (lo affermavo anche io in un altro post ieri), ma ha il vantaggio di cominciare ad aprire una strada nuova per l'imprenditore che deve cominciare ad abituarsi a dimenticare il "fiuto imprenditoriale viscerale" e dare una [u]misura[/u], anche imprecisa, ma una [b]MISURA[/b] ai fenomeni che affronta già, anche quotidianamente, ma, ripeto, oggi in modo viscerale!
Ciao
Paolo
_________________
Ing. Paolo Ruffatti
Consulente di Organizzazione Aziendale... ora in pensione
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
giuliavezzy
Nuova recluta del forum


Registrato: 20/06/14 11:57
Messaggi: 36

MessaggioInviato: Lun Mag 23, 2016 11:15 am    Oggetto: . Rispondi citando

Buongiorno a tutti!
nella mia analisi mi stavo chiedendo:
la nuova norma non impone più la redazione di una procedura che gestisca la documentazione (ex 4.2) ma che in ogni informazione documentata venga inserita la gestione documentale della stessa.
Fin qui ok, ma dovrò comunque fare un qualcosa dove spiego la formulazione dei documenti in forma generale tipo l'identificazione del vari moduli?
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Forumista classe "oro"


Registrato: 05/05/15 12:57
Messaggi: 1744
Residenza: Prov. Torino

MessaggioInviato: Lun Mag 23, 2016 11:18 am    Oggetto: Rispondi citando

io per uniformare, visto che abbiamo creato un modello standard con contatore automatico e un database di libera consultazione a tutti, ho fatto una procedura che determina come devono essere codificati i documenti e come gestire la revisione.
dopo di che ognuno si archivia come e dove vuole i suoi documenti: è informato di dove può trovare tutte le procedure che gli interessano, ecc
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 22:34
Messaggi: 861
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Lun Mag 23, 2016 11:37 am    Oggetto: Re: . Rispondi citando

giuliavezzy ha scritto:
Buongiorno a tutti!
nella mia analisi mi stavo chiedendo:
la nuova norma non impone più la redazione di una procedura che gestisca la documentazione (ex 4.2) ma che in ogni informazione documentata venga inserita la gestione documentale della stessa.
Fin qui ok, ma dovrò comunque fare un qualcosa dove spiego la formulazione dei documenti in forma generale tipo l'identificazione del vari moduli?


Scusa Giulia, ma:
giuliavezzy ha scritto:
a nuova norma non impone più la redazione di una procedura che gestisca la documentazione (ex 4.2)

Vero

giuliavezzy ha scritto:
ma che in ogni informazione documentata venga inserita la gestione documentale della stessa

Falso

In particolare al § 7.5 Informazioni documentate, sono specificati i requisiti cui sono soggette, ma non c'è scritto questo.

Puoi fare come dici tu, ma anche diversamente: decidi tu, rispettando i requisiti richiesti.

Di fatto hanno tolto l'obbligo di scrivere la procedura, ma i requisiti precedenti rimangono; peraltro io non credo sia possibile una gestione della documentazione "ordinata" (§7.5.3.2) senza "mettere nero su bianco" quali regole avete deciso di seguire, come tu stessa concludi.
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
giuliavezzy
Nuova recluta del forum


Registrato: 20/06/14 11:57
Messaggi: 36

MessaggioInviato: Lun Mag 23, 2016 2:34 pm    Oggetto: . Rispondi citando

ho riletto il capitolo 7.5.... vero non avevo capito...
quindi in realtà potrei mantenere tutto come prima. importante che nelle singole procure siano identificati i requisìti richiesti!! ok_0
ottimo!!! grazie mille per il chiarimento.
Top
Profilo Invia messaggio privato
giuliavezzy
Nuova recluta del forum


Registrato: 20/06/14 11:57
Messaggi: 36

MessaggioInviato: Mar Nov 21, 2017 11:27 am    Oggetto: Riciao a tutti Rispondi citando

Buongiorno a tutti! mi riaggancio alla mia discussione aperta tempo fa.
Dunque ho avuto settimana scorsa l'audit di sorveglianza da parte del nostro ente certificatore, purtroppo abbiamo dovuto farlo ancora con la norma 2008 in quanto sto continuando il mio lavoro di aggiornamento alla 2015 ma ho ancora qualche dubbio.
Mi sono fatta la mappatura dei processi sto identificando tutto quello che è necessario per ciascun processo (input output risorse rischi e opportunità....).
Sono arrivata insieme alla mia direzione (mio padre Smile )alla conclusione che non cambieremo il nostro Sistema ma lo aggiorneremo come tutte le novità richieste, non elimineremo il Manuale in quanto per noi è un ottima presentazione della nostra azienda e del nostro modo di lavorare.
Stiamo parlando e riparlando di Rischi... abbiamo predisposto la classica tabellina excel e stiamo inserendo tutti i rischi che potremmo avere per ciascun processo...
Abbiamo però un pò le idee confuse sul dove inserire la parte "teorica" dell'analisi...
Noi abbiamo gia delle procedure su processi e non capiamo se la cosa migliore sia inserire un capitoletto su ciascuna procedura di processo con indicata la propria gestione del rischio (che però secondo me sarebbe ripetitiva in quanto il rischio viene seguito allo stesso modo ma cambiano i rischi) oppure fare una procedura sui rischi e opportunità o solo un istruzione di lavoro oppure inserirla direttamente suil manuale.
L'analisi effettiva del rischio fatta sulla tabella excel verrà discussa in sede di riesame, vorrei solo un consiglio sul dove inserire la parte teorica.
Top
Profilo Invia messaggio privato
sly_1982
Maestro Oogway


Registrato: 24/10/12 08:28
Messaggi: 3321
Residenza: Provincia di Brescia

MessaggioInviato: Mar Nov 21, 2017 1:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Giulia.
Io farei un Piano di Emergenza che comprenda i rischi, i tempi e i modi di reazione. E fila tutto liscio lungo il processo, dalla richiesta d'offerta alla ricezione della merce da parte del Cliente.
_________________
"La libertà più grande che ho guadagnato è quella di non preoccuparmi più di cosa accadrà domani, perchè sono felice di ciò che ho fatto oggi." - E.Snowden
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 22:34
Messaggi: 861
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Mar Nov 21, 2017 1:38 pm    Oggetto: Re: Riciao a tutti Rispondi citando

giuliavezzy ha scritto:

..
Abbiamo però un pò le idee confuse sul dove inserire la parte "teorica" dell'analisi...
.... non capiamo se la cosa migliore sia inserire un capitoletto su ciascuna procedura di processo con indicata la propria gestione del rischio (che però secondo me sarebbe ripetitiva in quanto il rischio viene seguito allo stesso modo ma cambiano i rischi)


Mi piace poco a "sensazione" . Se per qualche motivo non fai la procedura?

giuliavezzy ha scritto:

oppure fare una procedura sui rischi e opportunità o solo un istruzione di lavoro oppure inserirla direttamente suil manuale.


Per me nel manuale No, il resto ci sta tutto

giuliavezzy ha scritto:

L'analisi effettiva del rischio fatta sulla tabella excel verrà discussa in sede di riesame, vorrei solo un consiglio sul dove inserire la parte teorica.


Hai un documento (procedura, istruzione...) per le attività di riesame? Mettila lì....
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
giuliavezzy
Nuova recluta del forum


Registrato: 20/06/14 11:57
Messaggi: 36

MessaggioInviato: Mar Nov 21, 2017 3:32 pm    Oggetto: . Rispondi citando

sly_1982:
Io farei un Piano di Emergenza che comprenda i rischi, i tempi e i modi di reazione.

ma dici da fare in ogni procedura quindi??

Mikimarru
Hai un documento (procedura, istruzione...) per le attività di riesame? Mettila lì....

Ottima idea.. potrei inserirlo nella procedura dedicata alla Leadership dove parlo del Riesame e li trattare tutto il discorso rischi!

Grazie mille.!
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 8911

MessaggioInviato: Mar Nov 21, 2017 3:43 pm    Oggetto: Re: Riciao a tutti Rispondi citando

giuliavezzy ha scritto:
Abbiamo però un pò le idee confuse sul dove inserire la parte "teorica" dell'analisi...


Che differenza ci sarebbe tra la parte "teorica" e la parte pratica?
_________________
Il pessimista è ottimista con esperienza
Top
Profilo Invia messaggio privato
giuliavezzy
Nuova recluta del forum


Registrato: 20/06/14 11:57
Messaggi: 36

MessaggioInviato: Mar Nov 21, 2017 4:44 pm    Oggetto: . Rispondi citando

per teoria intento la descrizione di come viene gestita la parte pratica.
Per parte pratica ho la tabellina excell con i rischi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La nuova ISO 9001:2015 e versioni precedenti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it