Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

lettera di incarico

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> I documenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8567

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 8:31 am    Oggetto: lettera di incarico Rispondi citando

Ciao a tutti,
in azienda ho predisposto un documento controfirmato con cui la direzione mi delega ufficialmente a eseguire gli audit sui sistemi 9001 e 17025
Ho inoltre appena svolto un corso di aggiornamento sulla 9001:2015

Per tutto il ciclio di audit interni 9001 mi sono fatto affiancare da un'altra persona per qualificarla, alla fine del giro, come auditor interno e consentirmi di avere il back-up per l'audit alla qualità.

Ora le due domande:
Basta che formalizzo un incontro interno tra me e questa persona per le novità della 2015 o il solo fatto che mi farà l'audit alla qualità 2018 implica che anch'essa debba fare un corso esterno a pagamento?
La lettera di incarico con cui la ufficializzo come auditor interno deve essere firmata da direzione o da me come lead auditor?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Slender Man
M.A.S.P.


Registrato: 20/04/12 13:28
Messaggi: 2473

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 8:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Mio pensiero: nella lettera che ti fai scrivere dalla direzione, aggiungi un paragrafo in cui ricevi la delega anche alla formazione e qualificazione degli auditor interni.
Fatto questo, decidi TU con che strumenti li qualifichi. Se decidi che basta assisterti in X audit, è sufficiente l'evidenza che li abbiano fatti, se decidi di somministrare un test, deve esserci evidenza del test somministrato, e cosi' via....
_________________
"It's my way, or the highway." (James Dalton, Esq.)
"Manly hearts to guard the fair" (Job Description)
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Alberto
Moderatore


Registrato: 10/11/09 10:26
Messaggi: 4551

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 8:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo con Slender Man. Voi stabilite le regole e nessuno può dirvi che non vanno bene per un audit interno. Nessuna necessità di un corso esterno a meno che non lo decidiate voi e lo facciate diventare un requisito.
_________________
Alberto - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gianmarco
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 10/10/17 11:06
Messaggi: 140

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 9:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con Alberto e Slender Man e rilancio dopo accesa discussione con l'esaminatore del Tüv anche lo stesso esaminatoire ha ammesso che una volta fissate le regole di qualifica per audit interni nessuno ti può obbligare a corsi esterni di formazione a maggior ragione se si ha già uno qualificato all'interno dell'organizzazione
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianmarco
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 10/10/17 11:06
Messaggi: 140

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 9:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Gianmarco ha scritto:
Concordo con Alberto e Slender Man e rilancio dopo accesa discussione con l'esaminatore del Tüv anche lo stesso esaminatoire ha ammesso che una volta fissate le regole di qualifica per audit interni nessuno ti può obbligare a corsi esterni di formazione a maggior ragione se si ha già uno qualificato all'interno dell'organizzazione


mi sono espresso come uno zulù ma oggi a forza di parlare in lingue straniere l'italiano è un optional Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8567

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 9:13 am    Oggetto: Rispondi citando

Ottimo, era quello che speravo.
Grazie Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
Slender Man
M.A.S.P.


Registrato: 20/04/12 13:28
Messaggi: 2473

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 11:19 am    Oggetto: Rispondi citando

Gianmarco ha scritto:
Gianmarco ha scritto:
Concordo con Alberto e Slender Man e rilancio dopo accesa discussione con l'esaminatore del Tüv anche lo stesso esaminatoire ha ammesso che una volta fissate le regole di qualifica per audit interni nessuno ti può obbligare a corsi esterni di formazione a maggior ragione se si ha già uno qualificato all'interno dell'organizzazione


mi sono espresso come uno zulù ma oggi a forza di parlare in lingue straniere l'italiano è un optional Mad


non ti preoccupare, le cose che volevo sentire le hai messe tutte nelle prime 6 parole Mad
_________________
"It's my way, or the highway." (James Dalton, Esq.)
"Manly hearts to guard the fair" (Job Description)
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8567

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 12:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma la qualifica di un secondo auditor interno tramite affiancamento ve la aspettate formalizzata in un documento firmato dalla direzione o basta la dimostrazione degli audit che ha fatto e l'indicazione della scheda personale?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Slender Man
M.A.S.P.


Registrato: 20/04/12 13:28
Messaggi: 2473

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2017 3:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

KK ha scritto:
Ma la qualifica di un secondo auditor interno tramite affiancamento ve la aspettate formalizzata in un documento firmato dalla direzione o basta la dimostrazione degli audit che ha fatto e l'indicazione della scheda personale?


come detto, dipende dalle regole che vi siete dati. se hai la "delega", mi aspetto di trovare nella scheda personale un'annotazione firmata da TE che dice che lui a seguito di XYZ da quel giorno è abilitato per XYZ
_________________
"It's my way, or the highway." (James Dalton, Esq.)
"Manly hearts to guard the fair" (Job Description)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianmarco
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 10/10/17 11:06
Messaggi: 140

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2017 7:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Slender Man ha scritto:
KK ha scritto:
Ma la qualifica di un secondo auditor interno tramite affiancamento ve la aspettate formalizzata in un documento firmato dalla direzione o basta la dimostrazione degli audit che ha fatto e l'indicazione della scheda personale?


come detto, dipende dalle regole che vi siete dati. se hai la "delega", mi aspetto di trovare nella scheda personale un'annotazione firmata da TE che dice che lui a seguito di XYZ da quel giorno è abilitato per XYZ
applauso1
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 15:30
Messaggi: 3507
Residenza: Banco - Bedigliora

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2017 2:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

KK ha scritto:
Ma la qualifica di un secondo auditor interno tramite affiancamento ve la aspettate formalizzata in un documento firmato dalla direzione o basta la dimostrazione degli audit che ha fatto e l'indicazione della scheda personale?


Ho cercato nelle due norme e figura che un auditor deve essere qualificato, ma a qualificarlo sei tu con le esigenze della tua organizzazione.
Documentalo nel suo curricolo di formazione.
Non serve formalmente un corso certificante né una lettera di incarico, se non lo scrivi da qualche parte nel tuo SGQ. Se lo avessi scritto, toglilo!
Ciao KK Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8567

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2017 3:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
fulvio.forestello
Apprendista forumista


Registrato: 19/01/17 11:30
Messaggi: 49
Residenza: Bagnolo Piemonte

MessaggioInviato: Mar Ott 17, 2017 11:27 am    Oggetto: Rispondi citando

Per la 9001 (per altre norme possono valere regole diverse, vedi ad esempio IATF 16949) definisce l'organizzazione le modalità di qualifica di un auditor interno e deve dare dimostrazione che chi ha condotto la verifica sia rispondente ai requisisti specificati.
Certo che questi requisiti devono comprendere alcune competenze di base, tra cui la conoscenza della norma, delle tecniche di auditing (base) e del sistema di gestione. La modalità con cui dare evidenza le sceglie l'organizzazione.

Un corso specifico per auditor viene scelto in genere perché oltre ad essere professionalizzante, consente di rispondere in modo semplice e veloce al requisito, ma non è assolutamente l'unica strada percorribile.

Però, a mio modesto parere, più che ragionare sulle modalità di qualifica, ragionerei sui risultati attesi di un audit interno: spesso vedo audit interni "conformi alla norma" ma con risultati inutili, condotti su check list con una lunga serie di "ok" e senza un feedback utile all'organizzazione. Facciamo tutto in funzione dell'audit di III parte, mentre dovremmo sfruttare quelle di I parte per capire dove conviene lavorare in un'ottica di crescita e miglioramento, che alla fine è la filosofia della norma... scusate il leggero OT

Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8567

MessaggioInviato: Mar Ott 17, 2017 12:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

fulvio.forestello ha scritto:

Però, a mio modesto parere, più che ragionare sulle modalità di qualifica, ragionerei sui risultati attesi di un audit interno: spesso vedo audit interni "conformi alla norma" ma con risultati inutili, condotti su check list con una lunga serie di "ok" e senza un feedback utile all'organizzazione. Facciamo tutto in funzione dell'audit di III parte, mentre dovremmo sfruttare quelle di I parte per capire dove conviene lavorare in un'ottica di crescita e miglioramento, che alla fine è la filosofia della norma... scusate il leggero OT


Carissimo, non posso che darti piena ragione... il problema è a un livello ancora superiore: facciamo tutto tutto per il bollino, non solo gli audit ma le procedure, le registrazioni, i documenti. Tutto quanto è un accessorio da ottenimento di bollino.
un po' come quelli che mettono l'adesivo turbo sulla macchina e una minigonna convinti di guadagnare 30 cavalli...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianmarco
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 10/10/17 11:06
Messaggi: 140

MessaggioInviato: Mar Ott 17, 2017 4:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

KK ha scritto:
fulvio.forestello ha scritto:

Però, a mio modesto parere, più che ragionare sulle modalità di qualifica, ragionerei sui risultati attesi di un audit interno: spesso vedo audit interni "conformi alla norma" ma con risultati inutili, condotti su check list con una lunga serie di "ok" e senza un feedback utile all'organizzazione. Facciamo tutto in funzione dell'audit di III parte, mentre dovremmo sfruttare quelle di I parte per capire dove conviene lavorare in un'ottica di crescita e miglioramento, che alla fine è la filosofia della norma... scusate il leggero OT


Carissimo, non posso che darti piena ragione... il problema è a un livello ancora superiore: facciamo tutto tutto per il bollino, non solo gli audit ma le procedure, le registrazioni, i documenti. Tutto quanto è un accessorio da ottenimento di bollino.
un po' come quelli che mettono l'adesivo turbo sulla macchina e una minigonna convinti di guadagnare 30 cavalli...



Come darvi torto....proprio per questo motivo mi spostato in una realtà decisamente "vergine" (ovvero certificati si ma solo per avere il certificato appeso al muro) per vedere se il nostro lavoro possa effettivamente essere altro...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> I documenti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it