Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Gestione NC

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gli strumenti per gestire la Qualità
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
abc132
Nuova recluta del forum


Registrato: 16/07/17 18:38
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Dom Lug 16, 2017 7:36 pm    Oggetto: Gestione NC Rispondi citando

Ex

L'ultima modifica di abc132 il Mar Set 12, 2017 6:30 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 17:37
Messaggi: 23533

MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2017 7:01 am    Oggetto: Re: Gestione NC Rispondi citando

Ciao, benvenuto e grazie per esserti iscritto al forum.

abc132 ha scritto:
Avevo pensato ad un file excel in cui descrivere la NC, trattamento, AC e ammontare dei danni però in virtù della mia poca esperienza non so come muovermi.


Per iniziare, direi che va benissimo. Hai identificato uno strumento semplice e immediato che ti permetterà di tenere traccia di tutto ciò che ti serve.

abc132 ha scritto:
sostiene di averlo contrassegnato con uno spray rosso (in magazzino sostengono il contrario). Nonostante questo il materiale è stato consegnato lo stesso e il cliente ci ha segnalato la non conformità.


La prima cosa sarebbe proprio quella di andare a fondo e capire chi ha ragione. Non c'è modo di verificare presso il cliente se questa "identificazione" ci fosse o meno? E comunque mi sfugge come il fornitore possa essersi sentito autorizzato a mandarti del materiale non conforme, seppure identificato. Che accordi avete in questi casi?

abc132 ha scritto:
Per il trattamento penso ci sia un accordo con il cliente; per l'AC avevo pensato ad una comunicazione tempestiva (anche via mail) da parte del terzista del materiale non conforme in aggiunta ad alla visualizzazione in rosso anche se in realtà la causa del problema forse sta più nella disattenzione degli operatori del nostro magazzino.


Tutto giusto ma l'azione correttiva va decisa solamente dopo aver identificato chiaramente il problema. Naturalmente puoi comunque decidere di intervenire su due fronti: chiedere al fornitore di decidere con voi come procedere in casi come questo e istituire un maggiore controllo nel tuo magazzino.

abc132 ha scritto:
Per i danni avevo pensato al costo al kg del materiale di partenza per i kg di materiale reso dal cliente + i costi del trasporto del reso però c'è sicuramente dell'altro.


Sì. Tra le voci che mi vengono in mente al volo ci sono i costi di gestione della NC e i costi di "immagine" se possiamo chiamarli così (il cliente non sarà sicuramente contento di quanto successo e potrebbe pensare di cambiare fornitore).
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
manu_88
Apprendista forumista


Registrato: 27/04/16 17:46
Messaggi: 72

MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2017 3:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Benvenuto nel magico mondo della qualità!

Se ti può far piacere anche io gestisco tutte le NC con dei giga file di excel in cui registro tutti i costi di

- materiale
- gestione del trattamento ( tempo speso dagli enti interni per contenere il problema) - è un costo di non qualità da non sottovalutare a mio avviso ( puoi anche pensare, col tempo, di applicare un forfait ottenuto su base storica che vai a revisionare periodicamente).
- addebiti dal cliente
- responsabilità ( suddivisione tra reparti e anche fornitore)

Non ti tedierò con il dettaglio ma il suddetto file è collegato anche ai registri di assistenza tecnica, NC fornitori, AC: in questo modo in pochi clic trovo tutta la storia.

Poi io mi diverto perchè dal mio registro tiro fuori analisi delle cause, classificazione del reclamo, costi correlati al cliente ecc... ho un bel sistema di tabelle Pivot che mi permette di fare dei report sintetici alla direzione e anche ai colleghi.

Per quanto riguarda le azioni correttive devi valutarle bene caso per caso a mio avviso, soprattutto se hai a che fare con un ente terzo e rendere partecipe chi gestisce questo ente terzo affinchè eventuali regole che si decide di applicare siano condivise.

Io mi chiederei perchè il fornitore consegna qualcosa che non è conforme restando "in silenzio": tutti avrebbero dei vantaggi nella comunicazione "preventiva" del problema.

Pensa che a me capita addirittura che il materiale che arriva al fornitore abbia dei difetti (es. soffiature nel bronzo) che all'inizio non si vedono e il fornitore non ci dica niente fino alla fine...così lui ha lavorato per niente e noi andiamo in ritardo.
Vale la pena lavorare per creare una buona collaborazione e procedure condivise.

Parlando del magazzino invece...

Una cosa che dico sempre qui da me è che il magazziniere e l'addetto controllo qualità in ingresso, almeno nelle aziende "piccoline" e di "vecchio stampo" hanno obiettivi differenti ma sono calati nella stessa persona. Un magazziniere "puro" potrebbe non preoccuparsi di una X rossa su un pacco o non sapere chi deve informare ( e su questo probabilmente c'è da lavorare) al contrario un CQ "puro" potrebbe fermare sistematicamente tutto quello che anche solo minimamente "non rispetta un requisito" - fosse anche solo il colore della scatola con cui è imballato Surprised

Ci vogliono regole (poche e chiare) e cultura (tantissima).

Spero di non averti confuso ancora di più le idee
Facci sapere come l'hai risolta poi Cool
_________________
Manuela
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8469
Residenza: Provincia di Milano

MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2017 3:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Piccolo appunto: se è una NC (che come tale ricade nel materiale che si può rendere in garanzia per riparazione o sostituzione) a mio parere il costo del materiale stesso non è da conteggiare (proprio in quanto "coperto" da garanzia).
I costi puri della "non qualità" sono tempo di gestione (del RQ, del magazzino, di trasporto avanti e indietro da cliente e da fornitore), del fermo macchina, ecc.

D'accordo invece su quanto detto dalle mie colleghe in merito alla x rossa: se arriva materiale verniciato con una x un minimo di dubbio me lo devo far venire!
Top
Profilo Invia messaggio privato
MZorzy
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 21/07/16 15:10
Messaggi: 276

MessaggioInviato: Mar Lug 18, 2017 9:04 am    Oggetto: Rispondi citando

KK ha scritto:
se arriva materiale verniciato con una x un minimo di dubbio me lo devo far venire!


un collega dell'ufficio è stato mandato dalla manutenzione a prendere delle batterie torcia, dopo 20 minuti telefona il ferramenta per sapere quali batterie torcia servono.

fidati che sè cè la possibilità di lasciar spento il neurone lo fanno.
e poi cè sempre il classico 'nessuno mi ha detto'
_________________
piegato tecnico,
niubbo sul sistema di gestione ma volonteroso di migliorare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
manu_88
Apprendista forumista


Registrato: 27/04/16 17:46
Messaggi: 72

MessaggioInviato: Mar Lug 18, 2017 9:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Parliamone KK perchè la cosa mi interessa: tu mi dici che il costo del materiale è in qualche modo "coperto da garanzia" quindi non dovrebbe entrare nei costi di NQ.

Io non sarei proprio d'accordo perchè nel momento in cui facciamo questo ragionamento diventa implicito che per sostituire o riparare il materiale sia necessario del tempo da parte degli addetti, quindi nei costi della garanzia devi prevedere anche la "gestione".

In generale però io registrerei tutto e comunque. Mi spiego...

Diciamo che su una commessa il tuo commerciale stima dei costi pari a 70, prevede una marginalità di 20 e una marginalità di 10 che ti copre tutti i problemi di garanzia: è chiaro che questi 10 potrebbero coprire o meno i costi effettivi di garanzia e quindi vanno a modificare la marginalità "pura" di 20 che tu hai (si spera in positivo).

Se si tiene traccia (ovviamente identificandole) di tutte le componenti di costo che vanno a incidere su una non conformità a prescindere dai costi già allocati per la garanzia alla fine si può fare una stima più accurata dell'effettivo margine di guadagno (cosa che non compete direttamente a noi ma può essere di buon supporto).

Ti faccio un esempio relativo a qualcosa che capita a me tutti i giorni:

un cliente chiama e dice che si è rotto un componente ed è in garanzia.
Chi gestisce le magagne (che di solito è anche chi le crea) manda avanti sostituzioni/omaggi ecc...e "contiene" il problema.

Arriviamo a tirare le fila del reclamo e oltre alle cause a me sta l'onere di tracciare i costi e mi sento rispondere: "ah ma i costi sono solo quelli di gestione perchè il costo del materiale che ho dato l'ho recuperato in un'altra commessa"

E questa cosa mi fa impazzire perchè io non devo sapere "dove tu recuperi i costi" io devo sapere quanto ti è costato questo "scherzetto" anche in termini di mancato guadagno: io ti do una valutazione obiettiva e oggettiva dei costi per permetterti di fare le tue valutazioni.

Sta poi a te che gestisci la commessa tirare le conclusioni.

KK Fammi sapere cosa ne pensi...

Scusa ABC132 se sono andata fuori tema Smile
_________________
Manuela
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 13:36
Messaggi: 8469
Residenza: Provincia di Milano

MessaggioInviato: Mar Lug 18, 2017 9:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Mi sa che intendevo una cosa diversa


manu_88 ha scritto:
Arriviamo a tirare le fila del reclamo e oltre alle cause a me sta l'onere di tracciare i costi e mi sento rispondere: "ah ma i costi sono solo quelli di gestione perchè il costo del materiale che ho dato l'ho recuperato in un'altra commessa"



Se un cliente reclama il materiale come guasto entro il periodo di garanzia io faccio un'analisi di guasto.
Se il guasto è dovuto ad un mio errore di montaggio/assemblaggio/cablaggio (ecc.) allora sì che calcolo il costo del pezzo nei miei costi sostenuti, ma se il pezzo è difettoso all'origine io lo reclamo al fornitore e me ne faccio dare uno nuovo in sostituzione.
Il costa della mia NC sarà la somma dei costi di gestione verso il cliente e verso il fornitore, ma il materiale lo voglio nuovo a magazzino, non ci perdo il pezzo secco.
Top
Profilo Invia messaggio privato
manu_88
Apprendista forumista


Registrato: 27/04/16 17:46
Messaggi: 72

MessaggioInviato: Mar Lug 18, 2017 10:56 am    Oggetto: Rispondi citando

Allora ho capito male io e sono d'accordo con te:

se il problema è del fornitore il costo del materiale lo assorbe il fornitore (in teoria - da me sono viziati e coccolati Evil or Very Mad )
_________________
Manuela
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gli strumenti per gestire la Qualità Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it