Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

VDA 6.3 process audit

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
DiegoLas
Nuova recluta del forum


Registrato: 27/03/10 16:21
Messaggi: 6
Residenza: Caravaggio BG

MessaggioInviato: Mar Ott 12, 2010 6:22 pm    Oggetto: VDA 6.3 process audit Rispondi citando

Il nostro nuovo cliente tedesco, spinge per applicare la metodologia in oggetto ai nostri audit processo interno e presso i fornitori.

Premesso che acquisterò la norma, qualcuno può brevemente accennarmi il metodo e il valore aggiunto ?

thanks
Top
Profilo Invia messaggio privato
2p71828
Qualità è precisione


Registrato: 31/10/08 17:43
Messaggi: 2692

MessaggioInviato: Mar Ott 12, 2010 6:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

a occhio è la norma che dopo personalizzazioni mi applicano tutti i tedeschi automotive nei loro audit: una serie infinita di domande

se a tua volta la applichi presso un fornitore accertati prima
1) di essere un cliente importante che paga regolarmente
2) di avere un via d'uscita
3) di avere l'appoggio della direzione


ultima nota dovrebbe essere stata modificata da poco
_________________
=fixed(exp(1);5)
sha-1=661bf49e78e9d958032859e811fa1ca27699207a
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 22690

MessaggioInviato: Mer Ott 13, 2010 8:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao. In rete ho trovato questo file (ma ne puoi trovare facilmente altri). Spero possa esserti utile. Personalmente non ho esperienza diretta con la VDA 6.3, spero che altri amici possano esserti di maggiore aiuto.
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Portello
Qualfista


Registrato: 29/09/09 15:03
Messaggi: 1483
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mer Ott 13, 2010 11:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Quello che so:

si tratta della "versione" tedesca della norma per il settore auto.
La usano tutti per fare gli audit ma poi non è vincolante la mancata soddisfazione di alcuni punti specifici.

Mi sembra chi i tedeschi chiedano molto il modulo 8D.

Vedo che sei di Bergamo. Se vuoi, contattami che ne parliamo "de visu".
_________________
Portello
Più è semplice, meglio è
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
DiegoLas
Nuova recluta del forum


Registrato: 27/03/10 16:21
Messaggi: 6
Residenza: Caravaggio BG

MessaggioInviato: Mer Ott 13, 2010 2:28 pm    Oggetto: VDA 6.3 process audit Rispondi citando

grazie a tutti per le risposte!

Il cliente al momento ha fatto un pre-audit, verificando parzialmente i punti della checklist in linea di massima di Stefania (many thanks!!). Personalmente preferivo la mia (mirata e specifica al nostro processo, sempre apprezzata da tutti i clienti , utilizzata dai vari plant) ma vedrò di integrare i due sistemi.... poi sul valore aggiunto vi dirò.

Il problema dei clienti Automotive è che ognuno ha il suo standard (o meglio preferenze spesso solo documentali - e non sempre sono "elastici") , chi come me ne segue 5/6 si ritrova spesso a dover compilare della documentazione già pronta , passando da un format ad un altro.

Quando sarà pronto vi dirò come è andata. Ciao!

Per Mr. Portello, io sono della "bassa" - nel caso ben disponibile per un saluto ed un aperitivo !!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alice
Apprendista forumista


Registrato: 12/02/15 09:35
Messaggi: 78
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mar Mag 16, 2017 4:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi permetto di segnalare l'edizione aggiornata scaricabile gratuitamente dal sito della VDA:

http://vda-qmc.de/fileadmin/redakteur/Publikationen/Gelbdrucke/VDA_6.3_Yellow_Print_3.__3rd_Completely_revised_edition__July_2016.pdf
_________________
Alice
Top
Profilo Invia messaggio privato
Portello
Qualfista


Registrato: 29/09/09 15:03
Messaggi: 1483
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mer Mag 17, 2017 9:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Wink
_________________
Portello
Più è semplice, meglio è
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Slender Man
M.A.S.P.


Registrato: 20/04/12 14:28
Messaggi: 2142

MessaggioInviato: Mer Mag 17, 2017 9:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Il multistandard è un problema reale nei rapporti con i clienti - la ISOTS spingeva già verso l'integrazione degli specific sheet con i requisiti cliente nelle practice di Supplier Quality.

Io alla fine ci ho piu' o meno sempre litigato.
Mentre è chiaro che il cliente X vuole il modulo X per una cosa specifica sua, le attività che io svolgo, se sono certificato ISOTS, coprono già i contenuti VDA. Io posso avere UN sistema di qualità in uso, non 27. Se vogliono il loro, mi comprano e mi fanno diventare una BU della loro organizzazione. Sono pronto a discutere di requisiti, ma non di modo di scrivere le informazioni sulla carta, se sono quelle.

Possono avere una forma "tipografica diversa", ma quella se la ciucciano com'e' - come detto, sono disponibile ad adattare la "pelle" del documento, non il suo cuore.

Per capirsi, posso fare il PSW di un PPAP con il modulo tipico del cliente, ma se ho modulistica mia per rilevare le statistiche di processo usero' quella, certamente non ricompilo con un altro template: tutto quello che è generato automaticamente, SE RISPETTA I REQUISITI SOSTANZIALI, lo difendo anche facendo a pugni per terra, e devo dire che ha sempre abbastanza funzionato.

Chiaro che devono esserci due premesse:
- devi essere in regola con la SOSTANZA (e questo significa spesso fare un best fit delle richieste, e questo comporta costi aggiuntivi)
- devi avere le persone che si interfacciano con il cliente che sanno di cosa stanno parlando (Qualità e Commerciale): il sistema di qualità non è una leva commerciale, che io adatto per prendermi il 21 cliente dopo 20 che hanno accettato l'esistente.
_________________
"It's my way, or the highway." (James Dalton, Esq.)
"Manly hearts to guard the fair" (Job Description)
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Alberto
Moderatore


Registrato: 10/11/09 11:26
Messaggi: 4352

MessaggioInviato: Mer Mag 17, 2017 10:02 am    Oggetto: Rispondi citando

Alice ha scritto:
Mi permetto di segnalare l'edizione aggiornata scaricabile gratuitamente dal sito della VDA:

http://vda-qmc.de/fileadmin/redakteur/Publikationen/Gelbdrucke/VDA_6.3_Yellow_Print_3.__3rd_Completely_revised_edition__July_2016.pdf


Sei gentilissima, Alice. Grazie!
_________________
Alberto - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Paoloruffatti
Yoda


Registrato: 26/07/08 11:05
Messaggi: 3960
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Mag 18, 2017 1:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

La realtà dei nostri amici tedeschi è che, essendo baciati da Dio, si sentono dei Semidei e quindi anche la ISO 9001 è una roba da principianti

Per loro, quindi, se un fornitore ha la certificazione ISO 9001 è uno che ha i requisiti minimi per poter essere contattato dal loro ufficio acquisti!;

Bisogna perciò appartenere alla casta dei certificati ISO TS 16949...ma non basta ancora
Ecco che allora monta in cattedra il primo certificatore del loro settore, che sia un fesso o meno, sta di fatto che deve essere della loro Casta.

Quindi il primo loro certificatore che passa si è fatto una check list per fare il SUO audit: in questa check list ha quindi aggiunto un sacco di SUOI requisiti per quei "bifolchi" degli italiani (e sono incavolati come delle biscie perchè hanno dovuto ammettere, (li ho conosciuti direttamente allora negli anni '80 del secolo scorso), che noi italiani eravamo una spanna al di sopra delle loro conoscenze.

Non so cosa sia successo dopo, sta di fatto che si sono comperati un sacco di nostre aziende (per copiarci? ...mah!!) senza investirci sopra nemmeno un € in manutenzione, ad esempio; quindi, dopo averci ciucciato come un ostrica, hannno fatto chiudere queste acciaierie, etc. dopo che ci era scappato il morto, (vedi il caso Tyssen!)

Fregandosene degli aiuti di stato (proibiti per gli Europei), o meglio per tutti gli altri Europei , loro NO ,come ha fatto la Merkel con una azienda a cui io facevo consulenza (forse era il 2013) e, nonostante avessi fatto recuperare 40 mil di liquidità lei mise sul tavolo 150 milioni [la loro perdita ripianata], purchè se ne tornassero con baracca e burattini in Germania dove, senza il nostro know how, non so cosa siano riusciti a fare veramente [dato che questa ingente perdita era dovuta proprio all'imporci un pezzo degli impianti (fatto dal loro in Crande Cermania)....che non funzionava affatto!]

Quanto sopra me lo ha indirettamente confermato un dirigente "Deutusk"[che aveva assistito a tutte le loro porcate] che mi ha telefonato, perchè voleva restare qui a lavorare dato che noi "ci sapevamo fare!" (in effetti il nosto pezzo autocostruito funzionava benissimo e senza problemi). ....io ovviamente gli ho risposto che la Direzione ci avrebbe pensato LEI: non era mio compito ristrutturare profondamente l'azienda.

Così va il mondo!
Ciao
Paolo
_________________
Ing. Paolo Ruffatti
Consulente di Organizzazione Aziendale... ora in pensione
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it