Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

BRC 8 Food - 1.1.2 - Food Safety Culture

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
pmax
Nuova recluta del forum


Registrato: 21/03/14 06:28
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Ven Apr 05, 2019 3:21 am    Oggetto: BRC 8 Food - 1.1.2 - Food Safety Culture Rispondi citando

Nel corso dell'ultimo Audit BRC 8 l'ispettore ha rilevato che nella nostra Azienda non è ancora presente un piano strategico per la diffusione di una cultura della sicurezza alimentare (requisito 1.1.2). Praticamente l’azienda deve mettere in atto dei piani strategici, documentati, fissando obbiettivi ed azioni necessarie per raggiungerli, adottare dei sistemi di misurazione e valutazione e dei piani di miglioramento inerenti alla cultura per la sicurezza alimentare. Questo aspetto prima era un modulo volontario (non gestito) ed adesso diventato obbligatorio per lo standard.
Inutile dire che brancolo nel buio.
Utilizzando le informazioni in rete penso di strutturare un semplice piano strategico in questo modo:
1) Somministrazione al personale aziendale di un questionario per comprendere quale sia il livello culturale e di attenzione sulle tematiche di sicurezza alimentare,
2) Dall'analisi dei risultati conseguiti strutturare un piano di lavoro composto da incontri formativi di gruppo o individuali, partecipazione a corsi, affissioni in bacheca o messa a disposizione nelle aree comuni di materiale come riviste del settore per migliorare la consapevolezza e la cultura della sicurezza alimentare.
Secondo i più esperti potrebbe essere sufficiente o per lo meno un buon inizio? pensa1 pensa1
Grazie a quanti potranno fornirmi suggerimenti
Pmax
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Forumista classe "oro"


Registrato: 05/05/15 12:57
Messaggi: 2017
Residenza: Prov. Torino

MessaggioInviato: Ven Apr 05, 2019 11:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Noi ce lo siamo presi come nc minore e per sistemarlo è stato un ping pong tra noi e l'auditor.
Ti dirò c'è nel complesso non ho capito cosa vogliono, se non qualche indicatore pianificato su 3-5 anni del livello di cultura, ma a 360° e non solo sulla sicurezza
il nostro documento è diventato un Excell "fine a se stesso" in cui dichiaro che in base a quello prevedo di diminuire in tot anni i reclami e le nc di tot formando la gente..
Top
Profilo Invia messaggio privato
pmax
Nuova recluta del forum


Registrato: 21/03/14 06:28
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Sab Apr 06, 2019 1:26 am    Oggetto: Rispondi citando

rhox ha scritto:
Noi ce lo siamo presi come nc minore ..

Stessa cosa anche noi ....quindi, in base alla vostra esperienza, il mio approccio potrebbe essere troppo tortuoso e più semplicemente un excel potrebbe risolvere la questione?

Allora inverto il mio ragionamento:
Obiettivo: "diminuire in tot anni i reclami e le nc di tot"
1) fisso indicatori del livello culturale aziendale
2) Svolgo regolari sedute di formazione mirate "a 360°";
3) somministro il questionario a fine anno per testare il livello culturale raggiunto
4) inserisco il monitoraggio di questi indicatori e li discuto nel QMR annuale
Secondo te potrebbe andare? Potrebbe essere sufficiente?
Pmax
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Forumista classe "oro"


Registrato: 05/05/15 12:57
Messaggi: 2017
Residenza: Prov. Torino

MessaggioInviato: Sab Apr 06, 2019 10:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Noi avevamo fatto un lavoro inserendo nel premio di produzione una quota sulla qualità aziendale, team building, gadget per suggerimenti, ecc.. Cancellato tutto e messo 6-7 righe sterili di formazione e controllo performance tipo diminuzione reclami e nc.
per me Na schifezza ma dovevamo chiudere i 28 giorni
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 16:30
Messaggi: 3577

MessaggioInviato: Dom Apr 14, 2019 7:28 am    Oggetto: Rispondi citando

Rhox, siete molto più avanti dello sterile auditor...
Non mollate le scelte strategiche, integrando semmai anche considerazioni qualitative, più che quantitative. A volte uno o due collaboratori che proprio di cultura della sicurezza alimentare non ne vogliono sapere (se la loro mission è produrre e tenere alti gli indicatori di produzione...) ti distruggono il lavoro fatto sul complessivo.
Se includi nella "culturizzazione" anche informazioni sui costi della non qualità, sull'impatto delle NC (intossicazioni, allergie, incidenti ecc. inclusi i loro costi) magari ottieni di più...
Ma se l'auditor è limitato a mettere crocette e a scrivere NC, addio...
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Forumista classe "oro"


Registrato: 05/05/15 12:57
Messaggi: 2017
Residenza: Prov. Torino

MessaggioInviato: Dom Apr 14, 2019 8:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

La questione è che non era al posto giusto per loro. E dovendo chiudere la nc abbiamo cancellato. Nulla vieta che le idee le si mettano in pratica ugualmente
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it