Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Analisi MSA sistema di collaudo automatico

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gli strumenti per gestire la Qualità
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
PescatoriM
Nuova recluta del forum


Registrato: 10/01/19 12:57
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Gio Gen 10, 2019 1:10 pm    Oggetto: Analisi MSA sistema di collaudo automatico Rispondi citando

Buongiorno,
vorrei chiedere un opinione agli altri utenti del forum, sulla seguente questione.
Come devo procedere per la validazione di un sistema di misura, installato su una attrezzatura di collaudo automatica a più posizioni (tipo tavola rotante)?
Ha senso, secondo voi, effettuare un'analisi R&R assimilando le varie posizioni, a come se fossero diversi operatori? La differenza è che in questo caso sarebbe come avere un numero di operatori molto elevato (6, 8, 12, ...), in contrasto con quello che è il nr. tipico di 3 operatori. A questo punto quale potrebbe essere il nr. corretto di parti da utilizzare?
Oppure, in quale altro modo potrebbe essere effettuata l'analisi?

Grazie per ogni feedback.
_________________
Marco P
Top
Profilo Invia messaggio privato
zoe
Nuova recluta del forum


Registrato: 06/03/14 15:53
Messaggi: 16

MessaggioInviato: Mer Mar 27, 2019 1:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao!
Domanda interessante. Le varie "posizioni" di cui parli, svolgono tutte la stessa operazione? Cioè: il tipo di misurazione effettuata sulle posizioni è sempre la stessa che si ripete oppure in ogni stazione è svolta una misurazione diversa?
Se in ogni posizione c'è una misurazione diversa secondo me devi considerare lo studio MSA per il sistema di misura nella sua interezza (e far fare l'operazione a tre diversi operatori). Altrimenti, se ogni posizione svolge la stessa identica misurazione, è come se avessi tanti calibri e dovessi quindi eseguire l'MSA su uno o più di questi per validare il sistema di misura. Spero di aver scritto cose sensate Smile ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato
PescatoriM
Nuova recluta del forum


Registrato: 10/01/19 12:57
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Lun Apr 08, 2019 8:48 am    Oggetto: Rispondi citando

La misura eseguita è sempre la stessa. Ogni "posizione" è una dima di posaggio del pezzo diversa dalle altre, ed a rotazione arrivano sotto la stazione di misura
_________________
Marco P
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 16:30
Messaggi: 3578

MessaggioInviato: Dom Apr 14, 2019 7:21 am    Oggetto: Rispondi citando

Se il ragionamento ti può aiutare, anni fa, nella mia seconda vita (sviluppo di centri transfer per lavorazioni meccaniche) avevamo una macchina a tavolo rotante a 16 posti per una quarantina di operazioni. Il posizionamento del pezzo avveniva come dici tu (morsetto) centrato su dentature "hirth" che chiaramente posizionavano con un errore di qualche millesimo il pezzo 15 volte (per lo scarico chissene)...
Per avere una precisione estrema misuravamo ogni posizionamento (15 volte per ogni "morsa" e andavamo a ripetere per decine di volte e infine si mediava e andava a correggere via software ogni volta le unità CN...
Si migliorava la precisione notevolmente.
Nel tuo caso, perché non correggere via calcolo ex post i dati misurati? La varianza la conosci, quindi risali alla misura "precisa" calcolata statisticamente...
Follia?
Top
Profilo Invia messaggio privato
PescatoriM
Nuova recluta del forum


Registrato: 10/01/19 12:57
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Lun Apr 15, 2019 10:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno Dario,
quello che spieghi tu è una pratica che diverse volte ho adottato anch'io, e come dici tu, la precisione e la ripetibilità delle misurazioni può essere in questo modo migliorata.
L'argomento del mio topic adesso però, è proprio cercare di identificare un modo per validare la bontà del mio sistema di misura.
Questo, oltre che come strumento utile da corredare alla procedura di validazione di un'attrezzatura automatica, sarebbe anche uno strumento, utile ed oggettivo, di approfondimento in caso di contestazione col fornitore; per esempio, se pur introducendo dei correttivi SW, la bontà del sistema di collaudo non fosse adeguata (e questo lo esprimerei in maniera oggettiva, attraverso dei numeri e delle analisi), potrei richiedere al fornitore di rivedere la progettazione e/o il montaggio meccanico della macchina (posaggi pezzo, sistemi di bloccaggio del pezzo, tipo di strumento installato, ...) in maniera sicuramente più efficace.
_________________
Marco P
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gli strumenti per gestire la Qualità Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it