Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

iso 3834

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le domande dei neofiti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
menco
Nuova recluta del forum


Registrato: 02/01/19 17:07
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 8:18 am    Oggetto: iso 3834 Rispondi citando

Buongiorno, avrei bisogno di informazioni sulla iso 3834.
Una azienda certificata 3834 è obbligata ad applicarla?

Come posso rispettarne i dettami con i neo assunti?

Mi spiego meglio: tutti i saldatori devono essere coperti dalla Iso 9606... come posso formare un saldatore se non può operare in produzione poichè non è provvisto di patentino di saldatura?

Grazie per l'aiuto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 21:34
Messaggi: 906
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 9:44 am    Oggetto: Re: iso 3834 Rispondi citando

menco ha scritto:
Buongiorno, avrei bisogno di informazioni sulla iso 3834.
Una azienda certificata 3834 è obbligata ad applicarla?


Sì, a meno che non sia esplicitamente e chiaramente concordato contrattualmente con il cliente. Su nessun "pezzo di carta" inviato al cliente dovrà essere richiamata la norma di certificazione.


menco ha scritto:
Come posso rispettarne i dettami con i neo assunti?
Mi spiego meglio: tutti i saldatori devono essere coperti dalla Iso 9606... come posso formare un saldatore se non può operare in produzione poichè non è provvisto di patentino di saldatura?
Grazie per l'aiuto.


Gli fai delle sessioni di addestramento in modo che impari a saldare ed a capire se sta saldando bene o male (vedi criteri di accettabilità), dopodichè lo qualifichi s/o 9606. Sino ad allora NON puà saldare commesse per clienti (a meno di quelle situazioni oggetto del punto precedente).
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
menco
Nuova recluta del forum


Registrato: 02/01/19 17:07
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 10:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie MikiMarru per la risposta,


quindi secondo quello che scrivi,
fornendo comunicazione ufficiale in fase di offerta al cliente, nella quale dichiaro che per le saldature eseguite non verrà applicata la norma, posso svincolarmi da tutte le prescrizioni relative a quanto previsto dalla 3834 e sostenere una visita ispettiva per il rinnovo della certificazione?

Ho affrontato questa discussione durante una la visita ispettiva per la 1090.
L'ispettore sosteneva che essere certificati secondo la 3834 impone l'applicazione sempre. La norma però riporta la scelta di quale parte adottare in funzione del prodotto da realizzare.

Se così fosse, secondo me, la 3834 è insostenibile come certificazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 21:34
Messaggi: 906
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 11:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Chiariamo bene:

Se l'opera è in 1090 non puoi assolutamente esimerti dal'applicare, tra gli altri requisiti, quelli applicabili s/o 3834. E qui non c'è accordo "tra privati" che tenga. Aggiungo che dal 01/01/19 è entrata "ufficialmente" in vigore la 1090-2 uscita nel 2018, che impone, tra le altre modifiche rispetto alla versione procedente, che la classe di esecuzione debba essere specificata (non vale più come prima che se non indicata = EXC2).

Sul resto del discorso dipende se siete certificati ISO 3834 con un certificato specifico, distinto dal certificato EN 1090.
esempio :
realizzazione di una fioriera in metallo saldata.
Non è carpenteria strutturale soggetta al Regolamento prodotti da costruzione 305/11, tanto è vero che il cliente (o il progettista) non l'hanno citata.

Caso1
Sono certificato solo EN 1090: la faccio "come voglio" - perchè la 1090 non è applicabile e quindi neppure i requisiti 3834 richiamati dalla 1090.

Caso2
Sono certificato EN 1090 e ISO 3834 (due certificati distinti): devo realizzare la fioriera applicando i requisiti ISO 3843, a meno che non abbia esplicitamente concordato contrattualmente con il cliente (nero su bianco in carattere grassetto 14 Smile) che a lui sta bene che io non lo faccia. Ma la cosa delle essere ben documentata con accettazione reciproca (mi raccomando)
A quel punto ai fini della certificazione ISO 3834 quella commessa non esiste.

Tu sei caso 1 o 2 ?
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
menco
Nuova recluta del forum


Registrato: 02/01/19 17:07
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 11:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie per la risposta.

Caso 2...

3834-2 acciao al carbonio e acciaio inox
1090-2 EXC2.

sfrutto ancora la tua competenza,

A chi posso rivolgermi come organismo e/o ente affichè venga validato quanto mi hai scritto ovvero che il fatto di mettere nero su bianco che un articolo non verrà prodotto secondo i dettami della 3834 sia accettato dall'ispettore?

Grazie ancora per la risposta sei stato gentilissimo/a
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 21:34
Messaggi: 906
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 12:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

menco ha scritto:
Grazie per la risposta.

Caso 2...

3834-2 acciao al carbonio e acciaio inox
1090-2 EXC2.

sfrutto ancora la tua competenza,

A chi posso rivolgermi come organismo e/o ente affichè venga validato quanto mi hai scritto ovvero che il fatto di mettere nero su bianco che un articolo non verrà prodotto secondo i dettami della 3834 sia accettato dall'ispettore?

Grazie ancora per la risposta sei stato gentilissimo/a


Prego Smile

Non te lo valida nessuno: sarebbe come chiedere ad un vigile che ti metta "nero su bianco" che per guidare la motocicletta non ti serve la patente C.

In sede di audit 3834 l'auditor deve verificare il rispetto dei requisiti della norma nelle commesse in cui essa è applicabile.
Se ad esempio realizzi un'opera (NON 1090) in cui compri lamiere tagliate e forate e le unisci con bulloni (nessuna saldatura) la 3834 non si applica e fine (e questo è abbastanza ovvio).

Le certificazioni, fatta eccezione per i casi in cui sono obbligatorie per legge, sono un ambito che attiene la responsabilità contrattuale tra privati: la particolarità è che se tu dichiari che sei certificato (anche solo col logo), si assume che tu nell'adempiere al contratto rispetti di default i requisiti della norma di certificazione, a meno che non sia esplicitamente escluso con accordo tra le parti.

Chiaro che se in sede di audit ISO 3834 non ci fossero commesse "auditabili", perchè "per tutte esplicitamente esclusa" il certificato non te lo rilasciano/rinnovano.

Ma, andando al sodo, il problema è un saldatore nuovo senza patentino?
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
menco
Nuova recluta del forum


Registrato: 02/01/19 17:07
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 2:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Le osservazioni che fai sono giuste ed acute,
a tal proposito ho vietato da un paio di anni i loghi ed i riferimenti a 1090 e 3834 sulla carta intestata, rimane solo iso 9001.

Quindi in conclusione tutto è demandato all'auditor che ti trovi di fronte e alla possibilità di dialogo e/o confronto con lo stesso.

La mia opinione rimane comunque invariata, il presumere che essere certificati secondo 3834 imponga che la norma venga applicata a tutti gli articoli che presentano saldatura, è assurdo, già in fase di riesame tecnico dovrebbero essere modificati tutti i disegni di realizzazione di articoli "banali" come cassette per le lettere chiedendo che vengano indicate tutte le saldature, per non parlare poi dei CND.

... Saldatore nuovo senza patentino...

a tal riguardo l'auditor della 1090 ha cercato di convincermi come consiglio personale a percorrere la strada del "DEPUTY" per svincolarmi dagli enti terzi in merito alla 9606.

Questa secondo me (pur riducendo le spese, 40 saldatori il che significa dai 120 ai 200 patentini), non la ritengo una strada percorribile.
Preferisco che le persone si formino sul campo imparando per poi portarle a prendere il patentino di saldatura sia esso per TIG MIG o MAG.

Stessa cosa per gli operatori di saldatura, credo che emettere un patentino per un operatore di saldatura laser, sia meglio lasciarlo fare a chi in questo campo è esperto e che può, oltre a darti consigli, fare anche formazione non solo a me ma anche agli operatori stessi.

Comunque sia vedremo al prossimo audit. Nel caso in cui non riesca a sostenere la mia tesi, con tutta probabilità rinuncerò al certificato della 3834 mantenendo solo quello della 1090.

Grazie ancora per le osservazioni fatte e i consigli forniti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 15:30
Messaggi: 3572

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2019 6:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Letto tutto e rimasto perplesso.
Leggo bene che un'OdC certifica secondo 9001 che rispettate la norma?
Questo include che eseguite regolarmente e bene quanto previsto per affrontare i rischi.
Vedila sotto questa ottica e sarete già ben protetti.
Come affrontate il rischio che un saldatore consegna un lavoro "mal" fatto e di conseguenza perdete clienti e mercato?
Come affrontate il rischio che una saldatura strutturale causa un danno (dal semplice ferimento alla caduta di un ponte o di un aereo...)?

Prima delle finezze formali di 1090 e 3834 meglio pensare ad essere sicuri che si affidano le mansioni e le commesse a collaboratori con le dovute competenze. Accertato questo, potrei giocare con gli aspetti formali dei patentini e dei certificati.
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le domande dei neofiti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it