Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Controlli in ingresso dipendenti dalla Qualita'?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
thickness
Nuova recluta del forum


Registrato: 09/05/18 13:54
Messaggi: 2
Residenza: Toscana

MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2018 2:23 pm    Oggetto: Controlli in ingresso dipendenti dalla Qualita'? Rispondi citando

buongiorno,

sono nuovo del forum anche se seguo da tempo il sito per spunti di riflessione.

Lavoro da oltre vent'anni in ambito qualità con ruoli differenti (da collaudatore a quality manager) in ambiti differenti (dalla piccola officina artigianale, alla grande multinazionale).

Ho un quesito al quale non riesco a dare risposta (anche se io ho la mia risposta).

Tale quesito nasce dal fatto che nell'azienda in cui opero da qualche anno è recentemente cambiato il direttore generale che si sta concentrando su alcuni processi e aspetti dell'organizzazione aziendale.

In particolare vorrebbe radicalmente cambiare il modello organizzativo relativo al controllo qualità spostando la responsabilità gerarchica e operativa del personale addetto ai controlli in ingresso dall'attuale Dipartimento Ricevimento Merci e Magazzino al Dipartimento Qualità.

Ovviamente solo e solamente le attività di "controllo e collaudo"; le rimanenti attività di "ricezione" (scarico camion, controllo bolla, ubicazione materiali a magazzino, ecc..) rimarranno appannaggio del Ricevimento Merci.

Volevo confrontarmi con voi su questo tema poiché nella mia ventennale esperienza professionale non ho mai visto l'applicazione di un tale modello organizzativo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 24507

MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2018 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Direi che il Direttore Generale può tranquillamente decidere di operare in tal senso. Se i tuoi dubbi sono relativi all'applicazione della ISO 9001, la norma non impedisce alle organizzazioni di gestire i processi come meglio credono. Basta che funzioni! Smile

Se sei in disaccordo con questo modo di procedere, prova a vedere se ci sono appigli a livello di svolgimento del processo nel dettaglio (ad esempio probabili sovrapposizioni, responsabilità poco chiare, rallentamenti, ecc.)
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
ARGENTO76
Nuova recluta del forum


Registrato: 22/03/18 16:48
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2018 4:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con Stefania, sta alla Direzione impostare l'organizzazione aziendale e quindi può decidere benissimo di affidare i controlli a Tizio piuttosto che Caio, l'importante è assicurarsi che chi è preposto a tale ruolo abbia ricevuti tutti gli strumenti necessari (anche formativi) per poterlo svolgere.

Anzi in ottica di approccio per processi le funzioni/dipartimenti non dovrebbero nemmeno esistere e una risorsa può essere impiegata in più ruoli di processi diversi se le sue competenze lo consentono.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Andrea Fuga
Forumista di Qualità


Registrato: 14/07/16 17:21
Messaggi: 408

MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2018 5:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con i colleghi più sopra :)

Semmai il problema nasce nel decidere in che punto del processo viene fatto il controllo.... un pezzo 'scarto' deve fermarsi il prima possibile, e non essere ulteriormente lavorato per poi scartarlo... lavorazione inutile!
Top
Profilo Invia messaggio privato
marcopn85
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 20/10/11 13:45
Messaggi: 199
Residenza: Spoleto

MessaggioInviato: Gio Mag 10, 2018 1:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vedo che sono arrivato tardi per le risposte pianto23
Aggiungo solo che, l'unica cosa che puoi valutare per eventualmentge far cambiare idea alla direzione è se vi sia un margine per aumentare l'efficacia e ma soprattutto l'efficienza. Se, adottando questa nuova modalità vi è uno spreco di risorse, puoi farlo presente alla direzione.
_________________
Non è importante quello che scoprite, è importante cosa fate relativamente a quello che avete scoperto
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
albbo
Nuova recluta del forum


Registrato: 11/05/18 08:40
Messaggi: 26
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Ven Mag 11, 2018 8:47 am    Oggetto: Re: Controlli in ingresso dipendenti dalla Qualita'? Rispondi citando

thickness ha scritto:

In particolare vorrebbe radicalmente cambiare il modello organizzativo relativo al controllo qualità spostando la responsabilità gerarchica e operativa del personale addetto ai controlli in ingresso dall'attuale Dipartimento Ricevimento Merci e Magazzino al Dipartimento Qualità.

Ovviamente solo e solamente le attività di "controllo e collaudo"; le rimanenti attività di "ricezione" (scarico camion, controllo bolla, ubicazione materiali a magazzino, ecc..) rimarranno appannaggio del Ricevimento Merci.

Volevo confrontarmi con voi su questo tema poiché nella mia ventennale esperienza professionale non ho mai visto l'applicazione di un tale modello organizzativo.


Ciao

Io invece non ho mai visto mescolare il controllo qualitativo delle merci con il controllo quantitativo , principalmente perché i magazzinieri non sempre hanno la formazione tecnica per eseguire i controlli qualità in entrata .

Come mai tu invece reputi insolito questo cambiamento richiesto dal management ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 9007

MessaggioInviato: Ven Mag 11, 2018 9:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Visto che i colleghi che mi hanno preceduto hanno già detto tutto quello che c'era da dire, esprimo solo la mia opinione: io trovo logico che i controlli qualità siano gerarchicamente guidati dal responsabile qualità.
Trovavo meno logica la situazione precedente, dove il controllore rispondeva del suo operato al controllato...
_________________
Il pessimista è ottimista con esperienza
Top
Profilo Invia messaggio privato
Eso71
Nuova recluta del forum


Registrato: 04/05/18 12:21
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Gio Mag 17, 2018 2:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi accodo ai pareri di KK e albbo...
Trovo più inusuale la metodologia usata in precedenza.

I monitoraggi e le misurazioni da eseguire sui prodotti di fornitura esterna dovrebbero sempre essere determinati e pianificati dal Controllo Qualità in base alle caratteristiche critiche del prodotto, all’affidabilità dei fornitori, all’evidenza di controlli e/o certificazioni a supporto, prodotte e inviate dai fornitori stessi e dai dati storici delle precedenti forniture.
La pianificazione dei suddetti controlli da noi è fatta utilizzando un Modulo prestampato in cui riversare le informazioni base, i controlli dimensionali (indicando la caratteristica in controllo e lo strumento usato) ed eventualmente le NC riscontrate che saranno gestite sempre da CQ in coordinazione con AGQ ed Ufficio Acquisti.
Non mi capacito come tutto questo potesse essere gestito da magazzinieri
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it