ELIMINARE E PREVENIRE PROBLEMI E DIFETTI NEI PRODOTTI

Metodi e tecniche per affrontare i casi più difficili

Vi presentiamo il libro di Roberto Giuliani che ci insegna a far fronte ai difetti e ai problemi che sorgono durante la progettazione, costruzione o utilizzo dei prodotti





Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Inserito: 19/04/2013)

AUTORE/I:

Roberto Giuliani

EDITORE:

Franco Angeli

PUBBLICAZIONE:

2013

NUMERO DI PAGINE:

131

PREZZO INDICATIVO:

ISBN:

INFORMAZIONI:

Che cos'è un "problema" e che cos'è Un "difetto"? Quali sono le differenze tra problemi "sporadici", "cronici" o "ricorrenti"?
Se anche voi - come molti - avete avuto qualche esitazione nell'inanellare con sicurezza queste definizioni, allora il libro che Roberto Giuliani ha gentilmente voluto inviarci e che si intitola "Eliminare e prevenire problemi e difetti nei prodotti" potrà esservi utile fin dalle primissime pagine che entrano subito nel merito della materia, spiegando - con dovizia di particolari ed esempi presi dall'esperienza quotidiana - ogni termine che potrebbe prestarsi ad un'interpretazione errata.

Una volta compreso cosa si possa definire esattamente come problema e come difetto, il passo successivo è capire quali effetti essi possano avere sui costi di un'organizzazione e sulle sue vendite perché, parliamoci chiaro, ogni non conformità ha un peso soprattutto economico e abituarsi a ragionare in termini di soldi, in un periodo di crisi come quello attuale, è fondamentale per rendere credibile il nostro lavoro di professionisti della qualità.

Il testo di Giuliani è corredato da utili esempi di modulistica (come il modulo per applicare la metodologia 8D o l'esempio di diagramma di flusso), da spunti interessanti per stabilire le priorità di intervento in caso di problemi e difetti, da grafici esplicativi e da un'approfondita analisi che porterà il lettore a riflettere sulle origini prime dei problemi che si trova a dover gestire quotidianamente.

Utile anche la disamina sull'abilità investigativa che deve avere un professionista per affrontare, gestire e risolvere problemi e difettosità, partendo dalla ricerca delle informazioni, degli indizi e delle prove. Viene spiegata nel dettaglio, riportando le modalità e le regole generali adottate dallo stesso autore che può vantare molti anni di esperienza nell'ambito delle funzioni Qualità e Sperimentazione Prodotto.

Siamo certi che molti lettori apprezzeranno anche gli aforismi e le citazioni di grandi autori del passato che accompagnano le pagine più significative del testo, facendoci capire che la materia così brillantemente esposta da Giuliani è, in fondo, sempre stata affrontata dall'uomo fin dall'antichità.
Le perle di saggezza che costellano le pagine del libro sono tutt'altro che scontate e mostrano un amore singolare nel ricercare in letterature all'apparenza molto lontane da quelle tecniche quei pensieri che, soli, possono spiegare brillanetemente ciò che spesso intere pagine di manuali non riescono a fare con tanta immediatezza.
Confessiamo che due di questi aforismi ci sono piaciuti talmente tanto che li abbiamo aggiunti alla nostra vastissima raccolta. Li troverete pubblicati nei prossimi giorni.

Molto interessante anche il capitolo nel quale l'autore spiega come individuare le origini prime dei problemi attraverso tre semplici step:

  • scoprire i difetti funzionali e fisici
  • stabilire quali errori li abbiano originati
  • elencare le sorgenti degli errori

Il libro si chiude spiegando come la conoscenza derivante dalle nostre indagini debba costruire la strada per il rimedio ma anche per consolidare l'esperienza che, in futuro, dovrà riuscire a metterci in guardia dal ripetere gli stessi errori.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Concludiamo la recensione riportando uno degli innumerevoli brani del libro che ci sono sembrati estremamente pratici e utili per qualsiasi professionista della qualità che voglia imparare la difficile arte dell'indagine delle problematiche associate ai prodotti:

  • "cerco, quando è possibile, di recarmi al più presto sul luogo del delitto per osservare il problema e ogni particolare relativo, in prima persona
  • intervisto le persone direttamente testimoni del problema nel tempo più breve possibile dal suo avvenimento per evitare dimenticanze o distorsioni dei ricordi
  • prendo con le dovute cautele tutte le informazioni che non sono basate su fatti oggettivi verificati in prima persona o che sono informazioni di seconda mano
  • se lo ritengo necessario, intervisto specialisti o esperti dell'oggetto in esame anche se non direttamente testimoni del problema
  • mi attengo strettamente ai fatti osservati e non faccio alcun tipo di assunzione
  • verifico sempre che situazioni o cose che si pensa siano presenti perché esistenti nel passato, siano ancora esistenti e vere nel presente. Le cose cambiano nel tempo
  • verifico se esistono registrazioni di eventi, controlli, parametri ambientali
  • faccio attenzione a preservare, per quanto fattibile, le condizioni in cui si è manifestatio il problema, cercando di non essere troppo invasivo per non precludermi eventuali verifiche successive
  • se possibile, verifico che l'oggetto abbia effettivamente un difetto funzionale, provandolo sul posto. In alternativa, eseguo questa verifica dove ho le attrezzature e gli strumenti adatti allo scopo
  • Nel caso in cui, in seguito alla verifica di funzionalità, l'oggetto risultasse perfettamente funzionante, valuto sempre la possibilità che il difetto possa avvenire in modo intermittente nel tempo. In questo caso, proseguo l'indagine ricercando la presenza di difetti che possano giustificarme il funzionamento intermittente"

ACQUISTO:

Eliminare e prevenire problemi e difetti nei prodotti

PER SAPERNE DI PIU':

Su QualitiAmo non sono presenti altri articoli su questo argomento


cerca nel sito

s