I COSTI DELLA QUALITA' - INTRODUZIONE

Quali sono i costi della Qualità? Come si possono identificare?

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Spesso chi si occupa di Qualità in prima persona si lamenta perché i vertici delle organizzazioni danno poca importanza alla materia, intendendola come una disciplina di pura teoria, da delegare interamente ai Responsabili Qualità o ai consulenti.

Per ottenere l’appoggio del management e una sua collaborazione fattiva, bisognerebbe che il Responsabile Qualità imparasse a parlare lo stesso linguaggio: quello dei soldi.
Spesso, infatti, i dirigenti mostrano poco interesse per gli argomenti correlati alla Qualità perché non sono in grado di tradurre la sua mancanza in oneri che l’organizzazione è costretta a pagare.
Presentate ai vertici aziendali delle cifre chiare che spieghino quanto hanno perso per la mancanza della Qualità e avrete tutta la loro attenzione!

Il primo studioso che iniziò a parlare di costi della Qualità fu Juran nel 1951 (nel suo libro "Quality Control Handbook"), citando la famosa analogia tra i problemi e l’oro che si può trovare nelle miniere. I problemi non devono essere visti come dei crucci ma come opportunità che le organizzazioni devono sapere sfruttare per migliorarsi.

Nel 1961 fu Feigenbaum a tornare sull’argomento, spiegando come i costi di prevenzione fossero di gran lunga preferibili a quelli di correzione dell’errore, perché minori.
Secondo Feigenbaum, bisognava iniziare a lavorare in Qualità fin dalle primissime fasi del processo, per evitare di trovarsi davanti ad errori che vanno a costituire quella che viene definita come la “fabbrica nascosta”.

Nel 1979, un altro grande della qualità - Crosby - sostenne che la Qualità non costasse nulla, pronunciando la famosa frase “quality is free” (“la Qualità è gratis”).

In ultimo fu Taguchi a tornare pesantemente su questo argomento, sviluppando un metodo, che porta il suo nome, per raggiungere rapidi miglioramenti sia nei costi che nella Qualità dei prodotti, mediante l’ottimizzazione delle fasi di progettazione e di produzione.

Anche nella norma UNI EN ISO 9001 i costi della Qualità vengono citati più volte parlando di miglioramento continuo, ritenendo che un controllo sistematico delle voci di costo sia estremamente importante per le organizzazioni che sono in procinto di intraprendere il loro viaggio verso la certificazione.

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

PER SAPERNE DI PIU':

I costi della Qualità: un approfondimento
I costi della non Qualità: QualitiAmo per voi al seminario Galgano
I costi della Qualità: Introduzione
La Qualità paga?
Suddivisione dei costi della Qualità
Perché misurare i costi della Qualità?
Come si misurano i costi della Qualità?



cerca nel sito