VALUTARE QUALCUNO PER UNA
PROMOZIONE - 2

Staff di QualitiAmo

Come bisogna agire per valutare correttamente se una persona sia adatta o meno a ricevere una promozione?

valutare-qualcuno-promozione

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

Il documento dal quale si dovrebbe partire e che si dovrebbe aggiornare con continuità per avere un quadro sempre preciso di ogni persona candidabile a un avanzamento di carriera è la scheda personale sulla quale dovrebbero essere registrate alcune importanti informazioni.

Dati personali

Si parte, ovviamente, con i dati personali più comuni quali:

  • nome e cognome
  • data di nascita
  • indirizzo e telefono
  • attuale posizione ricoperta

Percorso di studi

Ai fini di una promozione, è estremamente importante conoscere il percorso di studi del candidato per sapere se ha nel suo bagaglio culturale gli strumenti che gli possono permettere di supportare, ad esempio, un nuovo intervento formativo mirato.

Raccoglieremo, quindi, dati in merito a:

  • eventuali master o approfondimenti post laurea
  • ultima scuola frequentata e voto finale
  • eventuali note su tesi e tesine che possano avere qualche attinenza con l'ambito lavorativo

Percorso professionale

Anche gli sviluppi di carriera che il candidato ha sperimentato prima di lavorare presso la realtà attuale sono importanti per avere un quadro dell'esperienza che ha sviluppato e delle competenze che può aver maturato. Terremo nota, dunque, delle seguenti informazioni:

  • elenco degli ex datori di lavoro, in ordine cronologico
  • date di inizio e fine di ogni rapporto di lavoro precedente
  • inquadramento e mansioni svolte

A questi dati aggiungeremo, quando esistono, quelli relativi al percorso di carriera intrapreso dal candidato all'interno dell'azienda attuale, specificando:

  • ogni ruolo ricoperto
  • le mansioni ad esso associate
  • le date di inizio e fine di ogni singola esperienza

Formazione

Anche la formazione post scolastica può dare utili indicazioni sulla predisposizione del candidato ad imparare cose nuove, sulla sua ecletticità e sulle competenze maturate una volta che si è concluso il percorso scolastico.
I dati da raccogliere, in questo caso, saranno:

  • corsi frequentati
  • eventuali voti finali
  • copia delle attestazioni

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Feedback

All'inizio di questo articolo abbiamo specificato l'importanza di aggiornare con regolarità un documento del genere. Per farlo, dovremo raccogliere costantemente il giudizio del superiore, quello dei colleghi e quello di altri responsabili che si siano trovati a lavorare con la risorsa oggetto di valutazione.
S arà importantissima anche una valutazione da parte del Responsabile delle Risorse Umane che, in un contesto culturale ideale, non dovrebbe lavorare confinato nel suo ufficio ma osservare le dinamiche tra i lavoratori e tra i lavoratori e i loro superiori, al fine di valutare l'integrazione di ognuno, rilevare eventuali problematiche e cogliere gli atteggiamenti che costituiscono la giusta premessa per poter valutare un'eventuale promozione.

Periodicamente, poi, si svolgerà un colloquio con ogni lavoratore per discutere la presenza di eventuali problemi e per valutare cosa sia cambiato rispetto al colloquio precedente.
Questo sarà il momento ideale anche per valutare se il candidato sia pronto per un'eventuale promozione.

Ogni giudizio derivante dal colloquio andrà accuratamente registrato affinché resti nella storia professionale della persona.

PER SAPERNE DI PIU':

Aforismi sulle persone
Le 10 caratteristiche che deve avere un leader
Misurare e valutare la formazione
Le competenze richieste al leader
Verificare le competenze e i requisiti del personale
Le competenze del Responsabile Qualità
Le competenze fondamentali del manager
La competenza
Le conoscenze tecniche specifiche del Responsabile Qualità
Punto 6.2.2. della norma ISO 9001
Meglio il talento o la competenza?



cerca nel sito