VALUE STREAM MAP:
I SIMBOLI

Staff di QualitiAmo

Quali simboli dovete conoscere per creare la vostra mappa del valore?

value stream map

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Disegnare una value stream map serve per stabilire dove risieda il valore all'interno delle attività che costituiscono i nostri processi e dove, al contrario, si possono individuare azioni prive di valore aggiunto.

Chiunque voglia provare a riprogettare i propri processi in un'ottica di miglioramento e ottimizzazione per recuperare efficacia ed efficienza, dovrebbe partire proprio dal mappare il valore all'interno, rappresentando i processi dall'inizio alla fine.
Per farlo, però, bisogna conoscere la simbologia internazionale che viene utilizzata proprio in questi diagrammi di flusso. Per illustrare il nostro articolo, abbiamo utilizzato i simboli pubblicati su Shmula; li conoscerete nella seconda parte di questo lungo articolo.

Lo strumento serve a presentare un quadro realistico di quello che accade in azienda in un formato grafico semplice da capire. Questo tipo di rappresentazione favorisce un approccio di squadra e consente di raccogliere i dati necessari ad operare critiche costruttive.

Il cliente o il fornitore

mappa-valore-cliente-fornitore

Questa prima icona identifica il fornitore quando nello schema si trova in alto a sinistra (ovvero nel punto dove tradizionalmente inizia il flusso dei materiali) mentre identifica il cliente se si trova in alto a destra (ovvero nel punto dove, solitamente, termina il flusso dei materiali).

Il magazzino

mappa-valore-inventario

Queste due icone mostrano un magazzino che si trova tra due processi e che, trovandosi all'interno di un flusso in continuo movimento, viene approssimato nel suo valore.
Questa stessa icona può rappresentare anche un magazzino di materie prime o di prodotti finiti.

Le spedizioni

mappa-valore-spedizioni

L'icona con due frecce indica la spedizione delle materie prime dal fornitore al ricevimento cliente. Ovviamente, può indicare anche il flusso di prodotti finiti dall'azienda fino ai suoi clienti finali.

Le informazioni e i dati

mappa-valore-informazioni-dati

Questa icona riconduce all'esigenza di avere informazioni o dati per osservare e analizzare il sistema.
Di solito, nell'icona vengono inserite tutte le informazioni richieste: la frequenza delle spedizioni del materiale, le informazioni relative alla sua movimentazione, la grandezza dei lotti movimentati, il fabbisogno di materiale per un certo periodo stabilito, ecc.

In particolare, in questa icona vediamo elencati:

  • C/T (Cycle Time - tempo necessario per il ciclo): è il tempo (in secondi) che intercorre tra il momento in cui una parte finita lascia un processo e il momento in cui lo lascia la parte successiva
  • C/O (Changeover Time - tempo necessario per l'atterzzaggio) - è il tempo necessario per passare dalla produzione di un prodotto, alla produzione di un prodotto diverso e comprende tutti i settaggi della macchina
  • Batch (lotto) - informazioni relative al lotto di materiale processato
  • Avail (disponibilità)

"Spingere" il materiale a valle

mappa-valore-spingere

Questa icona rappresenta l'attività di "spingere" il materiale a valle, cioè di farlo scorrere da un processo a quello successivo. Ricordate che l'azione di "push", di spinta, indica che il processo a monte produce qualcosa senza regolarsi in base alla richiesta del processo a valle del flusso. Si contrappone alla metodologia "pull".

Il magazzino Kanban

mappa-valore-magazzino-kanban

Questo strano simbolo indica un piccolo magazzino Kanban, solitamente posto in reparto.
In questo piccolo spazio vengono messi a disposizione materiali e l'operatore del processo a valle del magazzino Kanban si rifornisce di ciò di cui ha bisogno. Lo strumento del Kanban fa in modo che il processo a monte regoli l'approvvigionamento dei materiali utilizzati, in modo che nel piccolo magazzino sia sempre disponibile ciò che serve, nelle quantità utili.

"Tirare" il materiale

mappa-valore-tirare

Il processo indicato prima (le postazioni di lavoro a valle che stabiliscono il ritmo produttivo di quelle a monte grazie al consumo di materiale che viene prontamente rimpiazzato) ha bisogno di un'icona che segnali questo tipo di movimento dei materiali. Con l'icona "pull" si indica questa rimozione fisica del materiale.

Il meccanismo FIFO

mappa-valore-FIFO

Questa icona indica un magazzino gestito in base alla logica FIFO (First-In-First-Out), ovvero "il primo che entra è il primo che esce". Se applichiamo questo meccanismo alla gestione del nostro magazzino, faremo in modo che i materiali più vecchi siamo i primi a lasciare lo stock in seguito a una richiesta da parte del cliente (prodotti finiti) o dei processi interni (materie prime, semilavorati).

Il flusso manuale di informazioni

mappa-valore-flusso-informazioni

Una freccia di questo genere indica un flusso di informazioni che vengono prodotte in manuale. Può trattarsi di memo, di report o di semplici conversazioni.
E' buona regola mostrare la frequenza di aggiornamento di queste informazioni. Nell'esempio che vedete, questa frequenza è "daily" (giornaliera).

Il flusso elettronico di informazioni

mappa-valore-flusso-elettronico-informazioni

Questa freccia, proprio come la precedente, indica un flusso di informazioni che - però, questa volta non vengono prodotte in manuale ma generate elettronicamente come, ad esempio, attraverso internet, intranet, LAN (local area network), WAN (wide area network), ecc.
Anche in questo caso si può aggiungere la frequenza di aggiornamento e specificare il mezzo utilizzato per veicolare le informazioni (fax, e-mail, ecc.)

La produzione regolata dal Kanban

mappa-valore-kanban

Questa icona identifica la produzione di un numero predefinito di pezzi. Segnala al processo a monte di produrre materiale per il processo a valle.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Il cartellino Kanban

mappa-valore-cartellino-kanban

Questa icona identifica un semplice cartellino o un dispositivo più complesso che dà istruzioni in merito al materiale da movimentare, trasferire o produrre in base alle esigenze del processo a valle.

Il punto che segnala la necessità di approvvigionamento

mappa-valore-magazzino-vuoto

Questa icona segnala quando i materiali presenti in un magazzino Kanban quale quello che abbiamo descritto prima scendono sotto un livello stabilito. Quando l'oprratore che rifornisce il magazzino si trova in presenza di questo segnale, significa che deve cambiare la grandezza del lotto di produzione perché a valle c'è maggiore richiesta.

(Seconda parte)

PER SAPERNE DI PIU':

Terminologia: value stream mapping
Mappare il flusso del valore



cerca nel sito