UTILIZZARE I PRINCIPI DELLA QUALITA'
ALL'INTERNO DEL NOSTRO SISTEMA DI
GESTIONE - 3

Staff di QualitiAmo

Come usare i principi della qualità in maniera operativa?

principi qualita

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

(Seconda parte)

Usare i principi della qualità per validare la progettazione di un processo

I principi della qualità possono essere utilizzati per validare la progettazione di un processo, per accordarsi su una decisione da prendere e persino all'interno del sistema di verifiche ispettive. Basta dare un'occhiata ai processi da esaminare e chiedersi:

  • In questo processo dove posso ritrovare l'attenzione al cliente?
  • Dove si vedono la leadership, le politiche, gli obiettivi misurabili, l'ambiente che motiva le persone a raggiungere gli obiettivi posti, ecc.?
  • Dove si vede l'impegno delle persone, il loro percorso decisionale, il monitoraggio e la misurazione delle performance e l'attenzione al miglioramento delle prestazioni?
  • Dove si evince l'approccio per processi nel tentativo di raggiungere certi obiettivi?
  • Nella gestione del processo in esame dove si vede la presa d'atto delle conseguenze delle azioni e delle decisioni prese, l'ottimizzazione delle performance e l'eliminazione dei colli di bottiglia e dei ritardi?
  • Dove ritrovo, all'interno del processo in esame, che le decisioni sono prese in base ai fatti?
  • In questo processo dove si vede il miglioramento continuo delle performance, dell'efficienza e dell'efficacia?
  • Esiste qualcosa all'interno del processo che evidenzi una gestione delle parti interessate che risulti vicendevolmente utile?

Usare i principi della qualità per identificare problematiche, rischi e opportunità

Un altro modo per usare i principi della qualità è quello di considerarli strumenti per identificare i problemi, i rischi e le opportunità.
Il punto 4.1 della ISO 9001:2015, ad esempio, richiede di determinare i fattori interni ed esterni che possono avere una qualche influenza sulla nostra capacità di centrare i risultati del sistema qualità e il punto 6.1 richiede che, con riferimento a quanto individuato nel punto 4.1, si identifichino rischi e opportunità.

Dunque, ci si potrebbe chiedere quali fattori interni o esterni possano avere un effetto potenziale su:

  • la capacità dell'organizzazione di soddisfare i requisiti dei clienti andando anche al di là delle loro stesse aspettative;
  • le condizioni nelle quali le persone operano per raggiungere gli obiettivi della qualità;
  • la competenza, l'impegno e il coinvolgimento delle persone a tutti i livelli all'interno dell'organizzazione e la loro capacità di creare e fornire valore;
  • la capacità dell'organizzazione di gestire le singole attività all'interno di processi correlati che funzionano in un sistema coerente;
  • la capacità dell'organizzazione di focalizzarsi sul miglioramento;
  • la capacità dell'organizzazione di basare le decisioni sull'analisi e la valutazione dei dati e delle informazioni

Usare i principi della qualità per stabilire la maturità di un sistema

Un'altra cosa possibile è riesaminare le misurazioni associate ai livelli raggiunti dalla leadership, dalle relazioni con la clientela, dalle relazioni con il personale, dai processi, dal sistema, dalle decisioni prese, dalle performance raggiunte e dalle relazioni con gli stakeholder per allinearle con i principi della qualità. Un'organizzazione, infatti, può essere giudicata in base ai principi che segue e, dunque, se applicherà a dovere tutti i principi della qualità sarà ad un livello tre, mentre se ne applicherà pochi o nessuno sarà al primo. Ovviamente, il secondo livello sarà una via di mezzo tra queste due posizioni.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Come si procede operativamente per fare questo tipo di analisi? E' semplicissimo: basterà verificare, ad esempio, se esistono processi proattivi per comprendere le esigenze del cliente e, se non ce ne sono, dare il voto "1", se sono - invece - parzialmente in loco dare "2" e se sono ben rodati e funzionanti "3". La stessa cosa per tutti gli altri fattori.

PER SAPERNE DI PIU':

I principi della qualità e la ISO 9001:2015


cerca nel sito