TIME MANAGEMENT - USARE BENE 5 MINUTI

Staff di QualitiAmo

Dopo la regola dei due minuti, ecco come utilizzare con intelligenza 5 minuti per un'efficace gestione del tempo

time-management-5-minuti

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Visto che la regola dei due minuti per migliorare il vostro Time Management vi è piaciuta così tanto, ritorniamo sull'argomento illustrandovi come potreste usare 5 minuti per imparare a gestire meglio il tempo a vostra disposizione utilizzandolo per lavorare sugli obiettivi che avete fissato ma che ritenete troppo complessi da affrontare con la necessaria serenità.

Se i traguardi che avete ipotizzato sono particolarmente difficili da raggiungere e vi state demotivando perché vi sembra quasi di perderli di vista per quanto sono complessi, con soli 5 minuti potreste riportarvi in carreggiata e renderli di nuovo alla vostra portata. Prima, però, vorremmo sottolineare come avere obiettivi di un certo peso sia assolutamente fondamentale. Non stiamo parlando, ovviamente, di obiettivi impossibili da raggiungere ma di traguardi sfidanti. Del resto, come molti di voi sapranno, la regola d'oro per progettare al meglio un obiettivo è renderlo "SMART" che, dalle iniziali delle parole inglesi che compongono l'acronimo, significa:

  • Specific - specifico
  • Measurable- misurabile
  • Attainable - raggiungibile
  • Realistic - realistico
  • Time-limited - ben definito a livello di tempistiche

e qui ritroviamo concetti come "realistico" e "raggiungibile". Un altro modello a cui ispirarsi per mettere nero su bianco gli obiettivi che ci stanno a cuore è quello denominato modello SPIRO:

  • Specific - specifico
  • Pay-off oriented - orientato a dare dei risultati (anche economici)
  • Inspiring - capace di ispirare le persone
  • Realistic - realistico
  • Observable - osservabile

che ci porta a scegliere obiettivi che "diano risultati" e "siano capaci di ispirarvi".

"Mira alla luna. Anche se la mancherai, ti ritroverai tra le stelle" (Vincent Peale)

Il problema di avere obiettivi ambiziosi, però, è che possono facilmente deprimerci. Ed è qui che entra in gioco la nostra regola dei 5 minuti per un perfetto Time Management.
Come? E' presto detto.

Se vi sentite un po' intimiditi dalla tanta carne al fuoco che avete e ogni giorno guardate i vostri obiettivi e non sapete da che parte inizare, in realtà state semplicemente procrastinando perché avete paura.
E cosa potete fare per combattere questa paura e smettere di rimandare il lavoro necessario ad arrivare ai vostri obiettivi? Iniziate a passare 5 minuti tutti interi e senza distrazioni sul primo di questi obiettivi. Così, semplicemente.
Non iniziate con l'idea di portare a termine il compito ma, solamente, di lavorarci su per almeno 5 minuti.

E come potrebbe aiutarvi questa cosa che, all'apparenza, è così sciocca?
Beh, prima di tutto è ben diverso approcciare qualcosa con l'idea di finirla o, semplicemente, di lavorarci su per 5 minuti. La seconda prospettiva, ve ne rendete conto anche voi, non può assolutamente spaventare e la pressione, come per magia, sparisce perché non pensate più alla complessità dell'obiettivo ma al fatto che dovete lavorarci sopara per soli 5 minuti. In ogni caso, però, state lavorando per spostarvi verso il traguardo che agognate e, seppure di poco, vi state spostando verso il raggiungimento del vostro obiettivo.

Una volta iniziato il lavoro, tra l'altro, succede anche un'altra cosa. Entrate in uno stato cosiddetto di "flusso" (così chiamato dallo psicologo Mihály Csíkszentmihályi), cioè vi ritrovate immersi nel lavoro perché non siete distratti dalla paura e dalla preoccupazione di doverlo affrontare ma, semplicemente, avete iniziato a svolgerlo per 5 minuti. Il vostro cervello non perde energie preziose nell'avere paura ma le concentra nel lavoro.

Questi 5 minuti il giorno dopo diventeranno probabilmente dieci e poi quindici e così via. La cosa importante, come sempre, è rompere il ghiaccio e lavorare con la massima concentrazione.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Così, ecco, avete scoperto un'altra cosa che potete fare se avete 5 minuti a disposizione e una paura immensa di affrontare quel grosso obiettivo che vi siete posti. Un altro tassello per il vostro Time Management.

PER SAPERNE DI PIU':

Colorhat: impariamo a gestire il tempo
Time Management

Gestire il proprio tempo per migliorare la vita
Time Management: questione di buone abitudini
Aforismi sul Time Management
La nuova lezione di Randy Paush: come gestire il proprio tempo
Guadagnare tempo durante la giornata