MEGLIO IL TALENTO O LA COMPETENZA?

Staff di QualitiAmo

Se doveste scegliere un collaboratore preferireste trovare in lui talento o competenza?

talento competenza

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Secondo voi, quando si deve scegliere un collaboratore, è meglio dare la precedenza al talento o alla competenza?

Se dessimo retta solamente alle descrizioni che vengono regolarmente fatte dei posti di lavoro per i quali si cerca personale, vedremmo che tutti questi annunci sono stati scritti avendo in testa solamente una certa idea di competenza.
La competenza è qualcosa che si apprende. Con una formazione sufficiente, possiamo insegnare una particolare abilità quasi a chiunque.

Il talento, invece, è decisamente più raro perché è un vero e proprio dono.
Sono queste le persone che le organizzazioni dovrebbero impegnarsi a cercare e ad assumere per prime, indipendentemente dalle loro competenze.

Certo ci sono meno individui dotati di talento rispetto a quelli che hanno ottime competenze ma perché privarsi a priori della possibilità di ricercare i migliori?

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Con una formazione approfondita potrò certamente insegnare a un Quality manager ad essere un ottimo Quality manager ma questa persona, probabilmente, non avrà ma un vero talento per la Qualità.
Molti colleghi sono in grado di leggere una tabella di indicatori ma pochi hanno il talento di utilizzarla per identificare le reali opportunità di miglioramento.
La stessa cosa vale per la comunicazione, così importante per chi fa il nostro mestiere. A parlare bene si impara, certamente, ma è difficile trovare un vero e proprio talento naturale nel saper parlare con la gente.

In definitiva, le competenze delineano semplicemente la nostra professionalità mentre il talento è un'attitudine naturale.
Scovarlo, anche lì dove la formazione ancora non c'è, è privilegio di chi sa riconoscerlo.

PER SAPERNE DI PIU':

Gestione del talento e leadership per garantire continuità e successo alle imprese
Le competenze richieste al leader
Le competenze del Project manager
Le competenze del Responsabile Qualità
Dalla valutazione alla valorizzazione delle performance
Scheda integrazione competenze per profilo
Bilancio delle competenze e adattamento all'ambiente


cerca nel sito