GLI SPRECHI IN UFFICIO

Quali sono le aree dove si spreca di più in ufficio?

sprechi ufficio


Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Sprechi e sostenibilità

Ricordate quando, qualche tempo fa, abbiamo parlato della nuova ISO 9004 e del concetto di sostenibilità?
Vorremmo riprendere il discorso partendo da uno degli argomenti più dibattuti nell'ambito della Qualità e, in particolare, negli ambienti vicini alla filosofia della Lean manufacturing: gli sprechi.

Chi spreca non solo butta via risorse, tempo, denaro e occasioni per essere efficiente e competitivo ma si allontana inesorabilmente dalla strada della sostenibilità che sembra l'unica, tra quelle tracciate, ad offrire la speranza di fare ancora business in futuro.

Quanto sprechiamo?

Vi siete mai soffermati a chiedervi quale quantità incredibile di rifiuti produce su base giornaliera o settimanale l'ufficio in cui lavorate? Avete mai pensato di calcolare questo numero e, soprattutto, di investire nella creazione di sistemi di riciclo che supportino i vostri colleghi nella selezione dei rifiuti e nell'operazione di riciclo di alcuni materiali?

Quando gli oggetti riciclabili vengono separati dai rifiuti veri e propri, infatti, sono molti i vantaggi che si possono realizzare sul posto di lavoro.
Ovviamente, per fare tutto questo, il sistema dovrebbe essere abbastanza semplice da comprendere e facile da utilizzare in modo che i colleghi possano aderirvi con entusiasmo. Niente chilometri per poter riciclare un foglio di carta che non ci serve più, dunque, ma una comoda cassettina sotto la scrivania.

Quali benefici?

I benefici che derivano da un programma di questo tipo possono essere molti. Primo tra tutti quello di avere uno spazio aggiuntivo che deriva da tutto lo spazio che si è liberato eliminando ciò che non si può utilizzare e rimettendo in circolo ciò che può essere riciclato. Avete mai pensato a quanto spazio in più potreste avere e a quanto lavorereste più comodi?

Rimuovere gli elementi che non fanno più parte del funzionamento di un processo e buttare gli oggetti inutili fa scoprire improvvisamente di avere una grande abbondanza di spazio libero per tutti.
Questo, però, non è l'unico vantaggio. Quando le persone possono lavorare in un ambiente privo di ingombri e di inutili ostacoli risultano più motivate e riescono a fare un lavoro migliore, adempiendo meglio ai loro compiti.

Un altro vantaggio da non sottovalutare è che, quando si avvia un programma per la gestione intelligente dei rifiuti, in ufficio tutti hanno la sensazione di partecipare ad un progetto importante per l'ambiente e per lo spazio di lavoro.
Al materiale ritenuto inutile e lasciato a prendere polvere su qualche scaffale, infatti, viene data una seconda possibilità, stimolando scambi tra colleghi, creatività e spirito di collaborazione.

Sprecare meno e riciclare è un bene anche per la Terra

Chiunque negli ultimi mesi abbia dato retta a qualche telegiornale sa che le discariche producono una grande quantità di sostanze nocive che provocano un impatto negativo sul nostro pianeta. Se vi fermate a rifletterci, capite bene che fare qualcosa, qualsiasi cosa, - anche nel nostro piccolo - potrebbe contribuire a farci sentire realizzati e in pace con la nostra coscienza.

E se ne parlassimo anche con clienti e fornitori?

Sono sempre di più le persone che stanno sviluppando una maggiore sensibilità per l'ambiente dunque non è così strana la nostra proposta di coinvolgere in questo esercizio anche i vostri clienti e i fornitori.
La vostra immagine pubblica ne beneficerà e il mondo sarà un pochino migliore grazie al vostro sforzo condiviso. Nessuna paura, dunque, di passare per ambientalisti e ridicoli estremisti dell'abbattimento dei rifiuti: condividete le vostre buone pratiche, fate domande mirate sulla gestione altrui, copiate ciò che sembra funzionare da altre parti e voi non avete ancora fatto.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Risparmio garantito

Se, però, sostenibilità, intelligenza e attenzione all'ambiente non dovessero essere molle motivazionali abbastanza forti per voi, non dimenticate che riciclare significa abbattere i costi e che le risorse risparmiate possono essere usate in maniera più efficace.

Potreste scoprire, ad esempio, che riciclare costa meno che pagare qualcuno per portare i vostri rifiuti in discarica.

Vi abbiamo convinto? Speriamo proprio di sì perché non c'è Qualità senza la voglia di rendere questo mondo migliore.

PER SAPERNE DI PIU':

Terminologia: i 7 sprechi di Ohno
Esempi dei 7 sprechi
Combattere gli sprechi per migliorare l'efficienza
Aforismi sugli sprechi


cerca nel sito