RICOMPENSARE I VOSTRI COLLABORATORI

Staff di QualitiAmo

Per premiare chi ha lavorato bene non occorrono sempre e solamente i soldi

ricompensare-collaboratori

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Uno dei metodi migliori ed efficaci per riconoscere che un nostro collaboratore ha lavorato bene e premiarlo è anche uno dei più economici: tutto quello che dovremo fare è aprire la bocca e ringraziare chi ha lavorato bene.
Quando una persona si sente dire che ha lavorato bene, acquista sicurezza e si sente motivata a fare ancora meglio. L'atteggiamento migliore è quello di ringraziare i nostri collaboratori non appena ci accorgiamo di quanto hanno lavorato bene e, possibilimente, facendolo davanti ai loro colleghi.

Un altro modo per spiegare ai nostri collaboratori che siamo felici del lavoro che hanno fatto, è mostrarci interessati alla loro quotidianità.
Se non ci faremo mai vedere in reparto o in ufficio, sarà abbastanza normale che i nostri uomini pensino di non poter fare nulla di interessante per noi. Anche solo passando del tempo con i nostri uomini li ricompenseremo per quello che hanno fatto. Il messaggio che trasmetteremo, infatti, sarà che - pur avendo mille cose da fare - i nostri uomini sono sempre e comunque al primo posto nelle nostre preoccupazioni quotidiane.
Impegnamoci, dunque, ad aumentare la nostra presenza nelle aree operative, chiedendo come vanno le cose, facendo domande e rispondendo a quelle che ci vengono fatte. Prendiamo l'abitudine di segnarci quante volte visitiamo un reparto o un ufficio e cerchiamo di aumentarle.

Anche un ringraziamento formale, da utilizzare una o due volte all'anno, ha grande importanza per il morale dei nostri uomini.
Le parole e la presenza, infatti, fanno capire a chi lavora con noi che teniamo molto al lavoro che fa ma l'ufficialità di un gesto formale rimane stampato nella mente di chi ne è oggetto per lungo tempo. Ecco, dunque, che potremmo pensare ad un incontro dedicato oppure ad una lettera personalizzata dove si spiega nei dettagli ciò che è stato fatto e come ha supportato l'azienda oltre che cosa ci si aspetta dal futuro.
In questi momenti riassumeremo le note che abbiamo preso osservando chi lavora con noi, cogliendo alcuni aspetti del suo carattere, ecc.

Anche far crescere professionalmente i propri uomini può essere una sorta di ricompensa per ciò che hanno fatto.
Alcuni credono che far crescere qualcuno significhi dargli più lavoro da fare o, meglio, più lavoro identico a quello che già svolge cioè ampliare il suo lavoro in senso orizzontale ma non stiamo parlando di questo perché un atteggiamento del genere porterebbe il collaboratore a sentirsi "usato" e a non eccellere più per non correre il rischio di mettersi in mostra e vedersi accollare altro lavoro di routine.
Il vero enrichment espande il lavoro di un collaboratore in senso verticale, portandolo ad avere una maggiore autonomia, un controllo su ciò che fa e maggiori responsabilità. Si tratta di una nuova opportunità di crescita che non può che far sentire stimato il collaboratore.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

(Seconda parte)

PER SAPERNE DI PIU':

FORUM: Il sistema premiante
FORUM: ricompensare le persone senza aumenti di stipendio
FORUM: pagare per avere buone performance


cerca nel sito