RICOMPENSARE I VOSTRI
COLLABORATORI - 2

Staff di QualitiAmo

Per premiare chi ha lavorato bene non occorrono sempre e solamente i soldi

ricompensare-collaboratori

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

Ce lo avete chiesto in tanti e vi abbiamo ascoltato: eccovi la seconda parte di questo articolo che siamo lieti abbiate trovato interessante perché illustra alcuni modi alternativi per dire "grazie" a chi ha lavorato bene, anche quando non c'è la possibilità di elargire premi in denaro.

In un Paese in cui si legge pochissimo, potrebbe essere una bella idea ricompensare i vostri collaboratori con un libro su un argomento professionale di suo interesse oppure che tratti di un hobby che lo appassiona.
In ogni caso, qualunque libro scegliate, è sempre bene personalizzarlo con un breve testo scritto che contenga qualcosa di davvero unico per la persona che lo leggerà.

Un altro modo per mostrare apprezzamento verso qualcuno che ha lavorato bene è condividere con lui un articolo particolarmente interessante che riguardi l'area in cui lavora. Si potrà chiedere alla persona di leggerlo e poi di discuterne con voi per approfondire meglio l'argomento.
Se avete una piccola disponibilità economica, potreste addirittura intestare alla persona un abbonamento a qualche rivista del settore e chiederle di segnalarvi gli articoli che l'hanno colpita di più.

Se dovete, invece, ricompensare un intero reparto o un ufficio potete mostrare la vostra gratitudine mettendo a disposizione dei piccoli spuntini oppure una miglioria dell'ambiente di lavoro.

Chi ha lavorato molto, magari facendo parecchi straordinari e rinunciando così a rilassarsi, potrebbe essere gratificato da un pomeriggio libero (ovviamente retribuito) per fare ciò che più gli piace. Chiedete al collaboratore quando preferisce stare a casa e concedetegli queste ore invitandolo a rilassarsi e a divertirsi.

Un altro modo per far capire ai nostri uomini che avete particolarmente apprezzato ciò che hanno fatto è permettere loro di insegnare ai colleghi ciò in cui sono bravi. Può trattarsi di una particolare competenza professionale che hanno da tempo oppure di qualcosa che hanno imparato di recente, grazie ad un intervento di formazione.

Anche cose molto semplici come regalare un lavaggio completo dell'auto, una tessera per vedere qualche film al cinema, il noleggio gratuito di un'auto con il pieno già pagato, un buono gratuito per ritirare della merce in un negozio, un tavolo riservato al ristorante con un conto aperto o un biglietto per assistere a una manifestazione sportiva sono tutti modi poco costosi per dire "grazie". Ovviamente queste cose funzionano ancora meglio se sono immediate e inaspettate. Se, ad esempio, cogliete un collaboratore a fare qualcosa di particolarmente utile che lo distingue dai colleghi, tirate fuori dalla tasca uno di questi bonus e, congratulandovi apertamente con lui davanti a tutti gli altri, consegnateglielo.

Spesso la ricompensa migliore è quella di passare un po' di tempo con i vostri collaboratori in un ambiente piacevole. Cosa c'è di meglio, dunque, che invitarli fuori a pranzo per fare una bella chiacchierata con loro?

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Ovviamente non saremmo onesti se non sottolineassimo che tutti questi modi per ricompensare chi ha fatto un buon lavoro funzionano solamente negli ambienti dove ci si è impegnati per rendere sereno e piacevole il clima lavorativo perché, in caso contrario, potrebbero addirittura rivelarsi controproducenti.
Negli ambienti dove le persone si sentono usate, maltrattate, prese in giro e poco considerate funzionano (e poco) solo le gratificazioni economiche.

PER SAPERNE DI PIU':

FORUM: Il sistema premiante
FORUM: ricompensare le persone senza aumenti di stipendio
FORUM: pagare per avere buone performance


cerca nel sito