I REQUISITI PER FARE DAVVERO QUALITA'

Staff di QualitiAmo

Quali sono gli input di cui tenere conto se si vuole implementare al meglio un Sistema Qualità?

requisiti qualita

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

L'organizzazione che voglia mettere in pratica seriamente i dettami della Qualità dovrebbe tenere conto almeno degli input seguenti:

  • i clienti - prestare attenzione alla propria clientela significa tenere conto delle caratteristiche dei prodotti e dei servizi che si forniscono, avere bene in mente requisiti e tolleranze, consegnare prodotti e servizi in tempo (il management deve imparare a pianificare al meglio le risorse che ha a disposizione, allocandole là dove c'è bisogno), vendere ad un prezzo ragionevole e fornire un'assistenza veloce e professionale.
    Ovviamente, per fare tutto questo, occorreranno una tecnologia e un sistema appropriati per la gestione della Qualità in quel particolare ambito.
    Un altro aspetto da non trascurare è la formazione del personale che dovrà essere adeguata per poter contare su lavoratori in grado di produrre in Qualità.
  • gli standard - un Sistema di Gestione della Qualità deve essere in linea con gli standard nazionali e internazionali di riferimento per il settore nel quale viene applicato.
    Esistono, ad esempio, standard che riguardano il confezionamento dei prodotti, la presenza di metalli pesanti o di pesticidi, il divieto di utilizzare certe sostanze, ecc.
  • le leggi - nella costruzione di un prodotto e nell'erogazione di un servizio bisogna sempre avere ben presenti le leggi del Paese in cui si opera e si vende.
    La sicurezza dei prodotti e degli utilizzatori, ad esempio, sono sottoposte a rigide normative, esattamente come l'ambiente in cui si lavora. Altre leggi riguardano l'orario di lavoro, gli straordinari, l'età minima per lavorare, l'erogazione di benefit, ecc. Ci sono, poi, regolamenti che disciplinano la fatturazione, la preparazione della bolla che accompagna le merci, l'indicazione delle caratteristiche del prodotto sulla scatola, la gestione della garanzia, ecc.
    Altri esempi di rispetto delle leggi sono: il fatto che i prodotti fotografati su un catalogo debbano corrispondere esattamente a ciò che verrà inviato al cliente, che il prodotto sia accompagnato da tutti i documenti concordati, che l'etichetta posta sul prodotto lo descriva chiaramente evidenziando tutte le precauzioni da adottare per maneggiarlo, che il prodotto venga consegnato secondo le tempistiche previste, ecc.
  • l'etica - nell'etica possiamo far confluire i valori umani, i doveri relativi al nostro essere persone e professionisti, la correttezza professionale, ecc.
    E' vero, e lo vediamo tutti i giorni, che si possono mettere in cantiere profitti di breve termine senza aderire all'etica ma la domanda che dovremmo farci è: stiamo facendo davvero Qualità?
    Se - ad esempio - stiamo affidando in outsourcing un'attività, non sarebbe nostro dovere vigilare affinché le persone che lavorano per noi - sia pure indirettamente - vengano pagate almeno il minimo previsto dalla legge e lavorino secondo gli orari previsti?
    Altri esempi di rispetto dell'etica sono: il fatto che i prodotti consegnati corrispondano a ciò che è stato promesso direttamente al cliente o indirettamente tramite una campagna pubblicitaria, che la qualità di un prodotto sia identica a quella di eventuali campioni che abbiamo inviato in precedenza, ecc.
  • i fornitori - il pagamento puntuale dei materiali e dei servizi acquistati è un'aspettativa logica per qualunque fornitore perché nessun fornitore può sopravvivere a lungo se i pagamenti sono in ritardo. Se - infatti - si può chiedere il massimo della collaborazione in tempi di crisi, non è affatto giusto usare le forniture per fare cassa.
    Perché abbiamo inserito questo punto nelle valutazioni da fare per progettare un Sistema Qualità? E' semplice: un fornitore non pagato o pagato in ritardo collaborerà difficilmente con l'azienda che lo sta affamando e questo avrà, naturalmente, ripercussioni gravi sulla Qualità erogata al cliente finale
  • i lavoratori - le persone sono la spina dorsale di ogni organizzazione. Se non si riesce a coinvolgerle a fondo in ciò che fanno, sarà difficile ottenere da loro che diano il massimo in termini di produttività, risparmio di risorse, soddisfazione del cliente, reputazione dell'azienda, ecc.
    Una remunerazione corretta per il lavoro svolto, la sicurezza sul lavoro e una crescita continua della professionalità sono aspettative assolutamente lecite per qualunque lavoratore ed è compito del management fare in modo che queste esigenze siano soddisfatte.
    Anche sentirsi soddisfatto di ciò che si fa e poter contare su attività di sostegno pensate per la gestione ottimale della famiglia e del lavoro (in generale, welfare) è estremamente importante per qualsiasi collaboratore

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

  • la comunità - una comunità supporta un'organizzazione fornendole - prima di tutto - uomini che vi lavorino. E' normale che impari a contare sull'azienda sia per garantire questi posti di lavoro sia per mantenere integro l'ambiente in cui l'azienda opera. Ed è logico che una comunità si aspetti che l'azienda segua standard etici e prenda in considerazione i requisiti della comunità in cui operacome - ad esempio - il sonno delle persone che abitano vicino allo stabilimento che non deve essere disturbato da attività notturne o dal traffico notturno di camion, lo svolgimento delle normali attività che non deve essere impedito dalla frequenza di scioperi che provocano disagi nelle immediate vicinanze dello stabilimento, ecc.

PER SAPERNE DI PIU':

Definiamo la Qualità


cerca nel sito