PRODUZIONE E QUALITA'

di Staff di QualitiAmo

Le tappe del processo di produzione e i consigli per gestirli in qualità

qualità in produzione

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Il processo di produzione, in assenza di una progettazione a monte, si può dividere in cinque step per ognuno dei quali la Qualità dovrà essere oggetto di attenzioni particolari.

Vediamo nel dettaglio i diversi stadi del ciclo produttivo.

La registrazione dell'ordine

Al momento della registrazione dell'ordine vanno definite con precisione le esigenze del cliente in termini di qualità, quantità e tempistiche relative alla consegna. Tutti questi dati vanno poi trasmessi con precisione e puntualità a chi si occupa di programmare il lavoro in Produzione. La pianificazione della Produzione, infatti, inizia proprio in questo primo step.

E' fondamentale conoscere esattamente le esigenze del cliente in termini di qualità per verificare che siano compatibili con il normale flusso produttivo, in modo da evitare di trovarsi in difficoltà successivamente magari con modifiche che andrebbero a turbare in qualche modo l'intero processo, facendo anche perdere fiducia al cliente.

La pianificazione della produzione

In questa fase si cerca di capire come le esigenze del cliente possano essere soddisfatte nel migliore dei modi, in modo da poter stabilire un piano di produzione sulla base delle lavorazioni in corso, della capacità produttiva e della disponibilità dei materiali.

L'approvvigionamento

La qualità dei materiali, dei semilavorati e dei prodotti finiti utilizzati all'interno del processo di fabbricazione è estremamente importante ai fini della gestione della produzione perché gli acquisti possono influenzare enormemente il processo e il prodotto finale.

Acquistare materiali scadenti avendo come unico criterio il prezzo minore può creare enormi problemi nella realizzazione del prodotto.

E' fondamentale anche poter contare sull'approvigionamento rapido e senza errori dei materiali che servono, in modo da non dilatare i tempi di attesa del cliente. Per questa ragione è importante che i rapporti con i fornitori siano buoni e puntino ad una collaborazione continua al fine di una crescita comune.

Il processo di produzione

In questo stadio, la qualità è il risultato degli sforzi congiunti della Direzione di Produzione e dei singoli reparti produttivi. Se - infatti - una lavorazione è mediocre, è tutto il processo che ne subisce le conseguenze perché il flusso rallenta a causa delle rilavorazioni, degli scarti e dei nuovi controlli che si rendono necessari.

Una buona gestione della produzione si basa, dunque, su processi stabili e su controlli puntuali e rigorosi ad ogni step del ciclo di lavorazione.

La spedizione

Un altro aspetto importantissimo della gestione della produzione che troppo spesso viene trascurato è l'obbligo di recapitare al cliente il prodotto integro esattamente entro la data stabilita. Infatti, se i prodotti vengono danneggiati, ad esempio durante la movimentazione o il trasporto, tutti gli sforzi dei reparti produttivi per arrivare al livello di qualità stabilito risulteranno inutili. In più, eventuali riparazioni dei prodotti danneggiati non faranno altro che creare scompiglio nella programmazione del lavoro.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Concludiamo ricordandovi che, affinché ogni lavoratore presti la massima attenzione alla qualità del suo lavoro occorre che:

  • sia cosciente delle incidenza della qualità di ciò che fa sul prodotto e, in generale, sull'intero processo produttivo
  • sia messo nelle condizioni di poter lavorare al meglio (sia, cioè, adeguatamente formato e abbia a disposizione gli strumenti adatti)
  • comprenda l'importanza di esercitare controlli continui su ciò che fa e di sottostare a verifiche periodiche per migliorare il suo approccio al lavoro

PER SAPERNE DI PIU':

Produzione snella e produzione di massa a confronto
I documenti per la gestione della Produzione
Il livellamento della produzione
Produzione e sistemi produttivi


cerca nel sito