PRODUZIONE E PRODUTTIVITA'

di Staff di QualitiAmo

Quali differenze esistono tra produzione e produttività?

produzione produttivita

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Il concetto di "produttività" è molto ampio, sia per ciò che riguarda il suo scopo sia per il contenuto operativo.
Pensando alla produttiivà chiunque direbbe quello che è noto ai più: una maggiore produttività porta ad una riduzione dei costi di produzione, di conseguenza contribuisce ad abbattere il costo del singolo articolo prodotto e - volendo - del prezzo di vendita, supportando un'espansione del mercato e aiutando i prodotti a competere efficacemente nel mercato di riferimento.

Un'altra conseguenza diretta di una maggiore produttività è che, se si produce di più, gli stipendi dei lavoratori possono aumentare e gli orari di lavoro accorciarsi o, almeno, così dovrebbe essere in un mondo ideale.
La forza di un Paese e la prosperità della sua economia, oltre che il tenore di vita delle persone e la ricchezza della nazione, sono - in gran parte - determinate proprio dal grado della sua produttività. Quando la produttività aumenta, infatti, i prezzi delle merci di quel Paese diminuiscono ed è possibile vendere a prezzi più bassi fornendo benefici immediati a chi compra ma permettendo, allo stesso tempo, stipendi dignitosi per i lavoratori.

La produttività  può essere definita in molti modi. Tra questi ricordiamo:

  • la riduzione dello spreco di risorse quali il lavoro, i macchinari, i materiali, l'energia, lo spazio, il tempo, il capitale, ecc.
  • l'attività umana necessaria per produrre sempre di più con minori risorse, in modo che i prodotti possano essere acquistati a prezzi abbordabili da un gran numero di persone
  • un atteggiamento mentale che porta al bisogno costante di trovare qualcosa di meglio, di individuare i mezzi per fare un lavoro migliore a un prezzo inferiore, per velocizzare e facilitare il tutto

La produttività - in definitiva - mira ad utilizzo intelligente delle risorse a propria disposizione, al fine di produrre il maggior numero di beni possibile al minor costo possibile.
La produttività è direttamente connessa all'efficienza e, quindi, ad una ricerca continua per migliorare gli spazi produttivi, le condizioni di lavoro e le sequenze delle varie attività in modo che il lavoro venga reso più semplice, lineare e rapido.

Molte persone tendono a confondere i due concetti di produttività e produzione. La produzione, però, è un'attività organizzata che ha come fine quello di trasformare le materie prime in prodotti finiti che abbiano un valore aggiunto più elevato dei beni dai quali si è partiti.
La produzione di un qualsiasi bene o servizio si riduce al semplice volume della merce prodotta senza alcun riferimento specifico alla quantità di risorse impiegate per raggiungere quel livello di produzione.

La produzione può essere aumentata facilmente semplicemente impiegando più lavoratori, installando più macchine o aumentando il numero di ore lavorate. Un aumento di produzione, però, .non significa necessariamente un aumento della produttività. La produttività, infatti, si colloca ad un livello più alto e comporta il fatto che nel nostro sistema produttivo sia stato inserito un elemento di efficienza, teso ad un miglior impiego delle risorse che abbiamo a disposizione.

La produttività è una vera e propria misura della performance di un'azienda nel suo complesso. A livello matematico la produttività è data dal valore dell'output diviso per il valore dell'input.
Un esempio di ciò che stiamo dicendo lo possiamo fare facilmente considerando due stabilimenti che producono lo stesso tipo di prodotto: nel primo sono impiegate 50 persone mentre nel secondo ne troviamo 75. Entrambi gli stabilimenti producono la stessa mole di prodotto finito. Le produzioni delle due aziende sono - ovviamente - identiche ma la produttività del primo è superiore a quella del secondo perché, per produrre lo stesso numero di prodotti finiti si utilizzano meno risorse.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Chiudiamo ricordando che un concetto più moderno di produttività non può prescindere da questioni quali la soddisfazione del cliente e la qualità. Produrre più cose in meno tempo ma avere prodotti scadenti che non soddisfano i clienti, infatti, non ci aiuterà a posizionarci sui mercati ed è per questo che alcune aziende hanno ridefinito il concetto di produttività come valore per il cliente diviso per i costi che ha il produttore.

PER SAPERNE DI PIU':

Produzione snella e produzione di massa a confronto
I documenti per la gestione della Produzione
Il livellamento della produzione
Produzione e sistemi produttivi


cerca nel sito