L'INNOVAZIONE COME PROCESSO

Staff di QualitiAmo

L'innovazione è un processo per quanto questa affermazione possa stupirvi

innovazione

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Molte persone sono assolutamente sorprese quando sentono dire che l'innovazione segue un processo ben definito e che la creatività costituisce solamente una delle sue innumerevoli parti.
Se anche voi fate parte di questo vasto gruppo, iniziamo subito col dire che la spinta verso l'innovazione è data dalla necessità e non, ad esempio, dalla tecnologia. Sorprendentemente, però questa necessità potrebbe non essere colta dal mercato ed è per questo che le organizzazioni con una mentalità innovatrice si preoccupano di fare ai clienti domande come:
"quali sono i fastidi che riscontrate nel rapporto con la nostra azienda?"
"dove perdete tempo per causa nostra?"
ben sapendo che è più facile cambiare un prodotto o un servizio che la clientela.

Creare qualcosa di nuovo richiede molto tempo e le buone idee spesso arrivano solamente dopo un duro lavoro di preparazione. Fare un braintorming con i clienti chiave è sicuramente uno dei primi strumenti per cercare opportunità la dove altri (la concorrenza) ancora non le hanno colte.
Del resto, una frase famosa recita che: "il modo migliore per avere una buona idea, è quello di avere molte idee" e utilizzare l'intelligenza collettiva che deriva dalle interazioni tra collaboratori, clienti e fornitori di un'azienda è uno strumento importantissimo per cercare soluzioni alternative che si rivelino valide nel tempo.

Molte delle soluzioni che appaiono come vere e proprie innovazioni, però, non sono altro che la proiezione delle esperienze precedenti che, se non trattenute con dovizia di particolari, possono andare perdute per sempre e non riuscire a costituire quella base di conoscenze fondamentale per innovare.
Non dimentichiamo, poi, che le soluzioni che sembrano geniali ma che nascono senza aver accuratamente esaminato i dati raccolti in precedenza, possono rivelarsi - alla lunga - un vero e proprio buco nell'acqua.

Un altro fattore fondamentale per riuscire ad innovare è prendersi dei rischi e avere la giusta predisposizione al cambiamento. Quando un prodotto funziona, infatti, spesso non si ha la voglia di pensare a qualcosa di nuovo ma è proprio questo il momento in cui dovremmo sforzarci di farlo, prima che lo faccia la concorrenza.

Sicuri di tutti i presupposti appena elencati, siamo pronti per dedicarci alla vera e propria innovazione che avrà come prima sfida quella di costruire un nuovo prodotto (o di progettare un nuovo servizio) facile da utilizzare.
Per far accettare qualcosa di nuovo, infatti, occorre evidenziare che c'è stato un miglioramento esponenziale rispetto a ciò che c'era in precedenza, ad esempio perché si risparmia tempo o perché il tutto costa di meno. Ecco, dunque, che diventano fondamentali vere e proprie partnership con l'intera catena dei fornitori.

In ultimo, vi consigliamo di non scoraggiarvi perché non tutte le idee che avrete riusciranno a trasformarsi in una vera e propria innovazione. Esaminando i dati raccolti dagli esperti, possiamo addirittura vedere che su 3000 idee solamente una sopravvive fino a trasformarsi in qualcosa di davvero nuovo!
La fristrazione, come potete intuire, è dietro l'angolo ed ecco perché va compreso da subito che l'innovazione deve essere strutturata come un processo che permetta di trattenere tutta la conoscenza che è stata messa a frutto in qualche modo perché anche un'idea messa da parte oggi può contribuire all'innovazione di domani.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

In ultimo, ricordiamo che una cultura dell'innovazione non può essere sostenuta nel lungo termine senza puntare sulla crescita delle risorse umane perché è solo sforzandosi di comprendere valori, osservazioni e necessità di chi lavora con noi che porteremo queste persone a sviluppare le capacità di collaborare e sperimentare per creare qualcosa di nuovo.
Lavorare insieme agli altri, infatti, è un'abitudine che deve diventare normale per chi voglia trasformarsi in un innovatore.

(Seconda parte)

PER SAPERNE DI PIU':

Innovazione: tutti gli step
La ISO 9004:2009 e l'innovazione
L'importanza dell'innovazione
Bilanciando Qualità e innovazione
L'innovazione basata sul valore
La ISO 9004:2009


cerca nel sito