L'INNOVAZIONE COME PROCESSO - 2

Staff di QualitiAmo

L'innovazione è un processo per quanto questa affermazione possa stupirvi

innovazione

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

L'innovazione come processo inizia con l'identificare il bisogno di un cliente o di un particolare mercato.
In questa prima fase è spesso richiesto un modo di pensare di tipo creativo per riconoscere un'opportunità là dove altri non riescono a coglierla.

La fase successiva è quella della nuova soluzione che si presenterà come radicale e innovativa perché rappresenterà l'applicazione di nuove conoscenze. In questo step, però, noi abbiamo solamente una bozza di concetto e dobbiamo svilupparlo in una soluzione che funzioni. Ed è proprio qui che spesso ci si perde.

Il terzo passo deve essere rapido perché, se impiegheremo troppo tempo nel far funzionare la nostra soluzione e portarla sul mercato, la concorrenza potrebbe riguadagnare il tempo perduto e batterci rendendo trascurabile il vantaggio accumulato nelle prime due fasi.
La velocità è essenziale per essere i migliori in un mercato, ecco perché nel processo di innovazione diventa fondamentale la disciplina. A questo proposito, ricordiamo una famosa frase di Thomas Edison che sosteneva che il genio fosse costituito all'1% dall'ispirazione e al 99% dal sudore.
Questa terza fase, di sicuro la più complessa, è quella dove molte realtà inciampano. I motivi del fallimento sono molti ma il principale è dovuto al fatto che Produzione, Logistica e Commerciali non vengono coinvolti fin dalle prime battute nel processo di innovazione pur essendo fondamentali per la sua buona riuscita. Ricordiamo, infatti, che il lavoro in team è fondamentale se vogliamo che l'innovazione nella nostra azienda diventi un processo continuo che si perpetua nel tempo.

Riassumendo e integrando, le attività che compongono un processo di innovazione sono:

  • identificare la necessità di un cliente o di un mercato,: attività tipica del Marketing e della Ricerca & Sviluppo
  • identificare le soluzioni potenziali, attività solitamente affidata alla Progettazione e alla Qualità
  • selezionare la soluzione giusta: in questo caso deve avere voce in capitolo la Direzione che, sulla base degli input forniti dai collaboratori, deve decidere quale soluzione sia meglio sviluppare
  • sviluppare la soluzione perché sia semplice: è un lavoro per l'Ingenegnerizzazione e la Ricerca & Sviluppo
  • far conoscere al mercato la soluzione: i Commerciali sono le persone più adatte a svolgere questo lavoro

Per innovare con successo, però, a un'organizzazione serve adottare un duplice atteggiamento a seconda dei diversi step del processo:

  • essere rilassata e aperta a qualsiasi proposta per creare (fase uno e due)
  • concentrarsi per sviluppare l'idea nel più breve tempo possibile (fase tre)

La creatività, infatti, non basta e non va confusa con l'intero processo di innovazione del quale costituisce solamente una parte.
La scintilla creativa è ciò che dà il via al processo di innovazione ma non lo esaurisce di certo. Lo scopo finale di un processo di innovazione, infatti, deve essere un nuovo prodotto, un nuovo servizio oppure un nuovo valore aggiunto e , per ottenere tutto questo, il processo di innovazione deve riuscire a trasformare il potenziale creativo in qualcosa di pratico e tangibile.

Innovare significa, prima di tutto, sviluppare prodotti e servizi che serviranno al mercato un domani.
Gli innovatori devono essere in grado di cogliere trend quali la globailizzazione o l'andamento della tecnocologia dell'informazione ma devono anche essere capaci di comprendere che ogni nuova idea sarà del tutto inutile se il problema che va a risolvere non ha alcuna rilevanza per i clienti.
La stessa cosa vale per la facilità di utilizzo: nessuna buona idea verrà adottata se non sarà semplice da mettere in pratica.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

L'innovazione, infine, non va confusa nemmeno col miglioramento continuo perché ciò che produce è, prima di tutto, qualcosa che va a cambiare radicalmente le abitudini dei nostri clienti.

PER SAPERNE DI PIU':

Innovazione: tutti gli step
La ISO 9004:2009 e l'innovazione
L'importanza dell'innovazione
Bilanciando Qualità e innovazione
L'innovazione basata sul valore
La ISO 9004:2009


cerca nel sito