PREPARARE UN EVENTO KAIZEN

Staff di QualitiAmo

Cosa bisogna sapere per organizzare al meglio un intervento di Kaizen nella vostra organizzazione?

evento kaizen

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Le prime considerazioni da fare se si vuole preparare adeguatamente un evento Kaizen sono:

  • Ho ben definito gli obiettivi dell'evento?
  • Quando voglio organizzare l'evento?
  • Quanto tempo mi servirà per centrare gli obiettivi?
  • Tenuto conto delle competenze, delle esperienze e delle conoscenze, quali persone è meglio coinvolgere?
  • Quali altre risorse mi servono?
  • Ho ottenuto il permesso da parte della Direzione per coinvolgere le persone che mi servono per svolgere al meglio l'evento?
  • A questo punto non resta che informare le persone interessate

Prima dell'evento Kaizen

Per preparare ben l'evento, controllare di:

  • avere a disposizione tutto il materiale che serve (modulistica, nastro adesivo, macchina fotografica, pennarelli, cronometro, post-it, ecc.)
  • aver prenotato la sala dove si svolgerà l'evento
  • aver stilato la lista di ciò che si deve fare nelle singole giornate

Il primo giorno

Il primo giorno dovrete:

  • arrivare un po' prima dell'ora fissata per l'incontro per preparare tavoli e sedie così come volete che vengano sfruttati al meglio per la discussione (ad esempio in circolo)
  • predisporre proiettore, lavagne, fogli, pennarelli e tutto ciò che vi potrà essere utile
  • dare il benvenuto al team
  • presentare gli obiettivi e il lavoro che dovrete fare tutti insieme
  • presentare nel dettaglio il programma che seguirete nelle giornate successive
  • misurare la situazione di partenza (non contare sul fatto che i dati in vostro possesso siano corretti ma verificate in prima persona la situazione. Misurare poi ciò che è rilevante al fine di centrare gli obiettivi posti)

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Il secondo giorno

  • tirare le somme dei feedback del team: cosa hanno misurato e osservato?
  • illustrare nel dettaglio l'obiettivo spiegando quale nuova situazione vorreste si riscontrasse dopo l'intervento Kaizen
  • fare un brainstoming per decidere come procededere
  • mettere in ordine di preferenza le idee scaturite dal brainstorming e decidere come procedere
  • suddividere il lavoro tra i membri del team
  • coordinare il lavoro
  • avviare le prime modifiche

Il terzo giorno giorno

  • completare le modifiche
  • registrare la nuova situazione

Il quarto e ultimo giorno

  • confrontare la nuova situazione con la vecchia
  • calcolare i benefici che sono derivati dal lavoro del team
  • preparare la presentazione da esporre a quanti non hanno partecipato all'evento
  • preparare una riunione di presentazione dei risultati
  • distribuire il materiale a tutti gli interessati

PER SAPERNE DI PIU':

Kaizen: introduzione
Il Kaizen costing
Il Kaizen veloce o Quick Kaizen
Misurare il Kaizen
Gemba Kaizen
Tipologie di Kaizen


cerca nel sito