PARLIAMO DI SYNCHRONOUS MATERIAL
FLOW

Staff di QualitiAmo

Che cosa si intende con SMF e come si utilizza questo strumento?

synchronous material flow

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Il termine "Synchronous Material Flow", spesso abbreviato dall'acronimo SMF, indica un flusso di materiale sincrono all'interno di un sistema produttivo.
Per realizzarlo si utilizzano alcuni strumenti che già conosciamo perché appartengono all'ambito Lean eci si basa sui principi del pensiero snello quali:

  • ridurre i magazzini
  • diminuire gli sprechi

Anche la standardizzazione è fondamentale per il successo di questo strumento perché il lavoro standardizzato mira a trovare il modo ottimale per eseguire una certa procedura (ad esempio, la compilazione di un modulo) e, quando l'ha trovato, lo standardizza in modo che tutti facciano questo lavoro allo stesso modo, ogni volta.
Questa maniera di procedere permette di lavorare su una base di certezze e di avere, quindi, lo spazio necessario per ricercare con continuità un ulteriore miglioramento del processo.

Alla base del Synchronous Material Flow c'è un grande lavoro per determinare come far lavorare insieme i processi produttivi, integrandoli in modo da sincronizzare il flusso di materiali, informazioni e attività per creare un flusso "pull" (tirato dal cliente) ma anche efficace ed efficiente (grazie - ad esempio - a celle produttive pensate e progettate ad hoc proprio per facilitare il transito e la lavorazione dei materiali).

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Una volta stabilito, dunque, quanto velocemente può procedere una linea produttiva (sarà la velocità minore rilevata presso una delle sue stazioni produttive a capacità finita - il collo di bottiglia - o la velocità massima di distribuzione di risorse anch'esse finite), si tratterà di programmare il lavoro in modo da rispettare la velocità massima che si può ottenere da quella linea senza accumulare semilavorati a monte del collo di bottiglia. In questo modo, si riesce a garantire il massimo della performance abbattendo il work in process e i magazzini.

Strategicamente, l'applicazione del principio di gestione del flussi sincrono ha un impatto enorme sullo svolgimento di alcune aree aziendali. Basti pensare alla funzione Acquisti che deve abituarsi ad approvvigionare i materiali, pianificando il flusso delle merci con un'attenzione costante ad eventuali tempi di approvvigionamento lunghi che potrebbero bloccare il processo ma anche senza andare a costituire scorte alte in magazzino perché influirebbero negativamente sull'efficienza dell'intera struttura.

PER SAPERNE DI PIU':

La sezione dedicata alla Lean manufacturing


cerca nel sito