IL MURO DELLA MOTIVAZIONE

Staff di QualitiAmo

Che cosa ti serve davvero per motivarti?

muro-motivazione

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Una nostra lettrice ci ha scritto spiegandoci come, ultimamente, non riuscisse più a trovare la giusta motivazione per affrontare certe situazioni spinose che puntualmente si presentavano nel suo ambiente di lavoro e come - partendo da questa condizione - abbia cercato di reagire ricorrendo a uno strumento che ha trovato estremamente utile. Questo strumento è il muro della motivazione e, dato che su QualitiAmo non ne abbiamo mai parlato, abbiamo accettato volentieri il suggerimento della nostra amica di illustrare a tutti voi che ci leggete questo semplicissimo tool che si rivela estremamente utile per focalizzarsi meglio sugli obiettivi e per mantenere la motivazione necessaria a raggiungerli.

La motivazione è semplicemente il desiderio di fare le cose.
E' la differenza che passa tra lo svegliarsi avendo in mente solamente tutte le cose che dovremo subire durante la giornata e l'impegnarsi affinché la nostra vita lavorativa cambi per diventare qualcosa di più simile a ciò che davvero vogliamo. E' proprio la motivazione che ci fa raggiungere i nostri obiettivi ed è sempre lei che, alla lunga, riesce ad influenzare il nostro livello di autocontrollo.

Per capire cosa si desidera, superare la frustrazione di una certa situazione e iniziare ad essere chi si vuole davvero essere serve prima di tutto un po' di motivazione.

Il muro della motivazione è un'ottima scelta per ricordarsi che, in un certo momento della nostra vita, abbiamo preso una decisione e per riuscire a portarla avanti nel tempo. Serve a metterci davanti agli occhi ogni singolo giorno che non vogliamo più vivere lasciandoci trasportare dagli eventi ma che dobbiamo prendere in mano la nostra vita e lottare per ciò che davvero desideriamo.

Il muro della motivazione si costruisce molto facilmente con un semplice foglio che potrete appendere al muro o, se non volete condividere con altri i vostri pensieri, tenere in un cassetto o mettere come sfondo del vostro computer. Su di esso apporrete dei bigliettini adesivi o dei file immagine.
La cosa importante è scegliere un posto che vi costringa a guardare il vostro muro della motivazione più volte al giorno e a rileggete gli spunti che avrete scelto per motivarvi ogni volta che gli stimoli tenderanno a scemare.

Ma cosa scrivere sui bigliettini che attaccherete alla vostra lavagna/foglio?

La prima cosa da cui partire è il perché avete preso una certa decisione.
Ad esempio:

  • Perché volete cambiare lavoro?
  • Perché volete smettere di litigare quotidianamente con il collega?
  • Perché volete instaurare un rapporto migliore con il vostro capo?
  • Perché volete avere un peso maggiore nei percorsi decisionali che riguardano le vostre attività?

Attenzione! Concentratevi sul vero motivo per cui volete qualcosa e non su quelli che pensate siano le motivazioni alla base della vostra decisione.
Se, ad esempio, volete cambiare lavoro e vi raccontate che lo fate per guadagnare di più forse dovreste provare a pensare se un nuovo posto di lavoro dove guadagnate di più ma che vi costringe a un viaggio quotidiano di un paio d'ore vi potrebbe andare bene oppure no.

Una volta che avrete individuato chiaramente perché volete qualcosa e per quale motivo, dovrete capire cosa fare per raggiungere il vostro obiettivo.
Ad esempio: volete cambiare lavoro? Cosa potete fare immediatamente per riuscire in questo vostro progetto? Non cercate qualcosa che potete fare fra un mese o fra una settimana ma partite da quello che potete fare subito. Ad esempio potete cercare degli annunci di lavoro su internet, oppure potete iniziare a ragionare sulla tipologia di organizzazione nella quale vorreste lavorare e circoscrivere le ricerche o, ancora, potete iniziare a studiare per migliorare le vostre competenze e mirare a quel posto di lavoro che desiderate da sempre.

Tra tutto ciò che avrete elencato, scegliete tutte le cose che avete deciso di fare davvero e lasciate indietro le altre come spunto per il futuro. Ad esempio, tornando all'esempio visto prima, potreste decidere di cercare subito degli annunci di lavoro in rete. Elencate una ad una sul vostro foglio, una per foglietto, le cose che farete nell'immediato.

Come ben sappiamo tutti, tra il dire e il fare c'è di mezzo il proverbiale mare. Dunque come si fa a rimanere concentrati su ciò che abbiamo deciso di fare? Dove si trova la motivazione per riuscirci?
Alcuni foglietti che riportano le frasi motivazionali che vi sono piaciute di più facendo una semplice ricerca su internet possono darvi una mano. Certo, potreste considerarla una vera sciocchezza ma vi assicuriamo che ognuno di voi può trovare le parole giuste per fare leva sulla propria motivazione, basta avere un po' di voglia di cercare. Nella seconda parte di questo articolo, che pubblicheremo nei prossimi giorni, vi proporremo a tale scopo qualche spunto.

Siate creativi!
Non c'è bisogno di copiare da altri il vostro muro della motivazione. Ispiratevi pure a ciò che hanno fatto altre persone ma cercate di creare qualcosa di completamente vostro sia graficamente sia come contenuti. Utilizzate le foto che trovate sulle riviste oppure quelle presenti in rete, selezionate le frasi che vi colpiscono di più in ogni ambito, completate il tutto con titoli, colori e la composizione che vi colpiscono maggiormente.

Cercate di essere sintetici perché è impensabile trovare più volte al giorno il tempo per leggersi un brano molto lungo. Un'immagine o uno slogan solo la scelta giusta per ricordarvi ciò che volete fare. Scrivete chiaramente e ordinatamente in modo da non dover faticare per rileggere ciò che avete scritto.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

(Seconda parte)

PER SAPERNE DI PIU':

La motivazione
Aforismi sulla motivazione


cerca nel sito