LA MOTIVAZIONE

Staff di QualitiAmo

Cosa serve per motivare le persone?

motivazione

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Tra i paesi sviluppati e in via di sviluppo, il lavoro rappresenta senza dubbio uno dei compiti più salienti e duraturi della vita adulta.
Un'occupazione stabile contribuisce alla sicurezza e all'identità di ogni individuo ma può anche drammaticamente influire sul suo benessere fisico e psicologico.

In media, se consideriamo un mercato sano, si cambia lavoro più o meno ogni cinque anni e, durante questo arco di tempo, le persone crescono professionalmente e maturano, imparano a fare cose nuove, sviluppano ulteriori competenze e migliorano le proprie conoscenze.

Negli ultimi anni si è capito che la motivazione di ogni singola persona ha una grandissima influenza sulla sua performance nel breve e nel medio periodo e ci si è spostati da una visione basata sulle prestazioni, che ha dominato gran parte del pensiero del ventesimo secolo, ad una prospettiva più centrata sulle persone che sottolinea, appunto, come le caratteristiche del lavoro, il contesto culturale e l'ambiente influenzino i risultati personali e dell'intera organizzazione, fino a interessare il benessere del dipendente e la sua serenità.

La motivazione sul lavoro non incide solamente sulla possibilità di migliorare la produttività dell'organizzazione ma agisce anche sull'efficacia della gestione del capitale umano che un'azienda ha a disposizione e sulla crescita dei singoli individui e del gruppo.

La motivazione sul lavoro è definita come l'insieme dei processi che determinano le intenzioni di una persona su come allocare le proprie risorse personali all'interno di una vasta gamma di azioni possibili.
Il controllo sulla motivazione si effettua proprio valutando l'assegnazione delle risorse alle singole azioni. Le abilità di ognuno di noi sono relativamente fisse e finite e, dunque, decidere dove applicare lo sforzo, l'attenzione e le energie è fondamentale per capire quali argomenti motivino maggiormente.

Per cambiare l'atteggiamento e il modo di comportarsi di una persona, occorre capire quale motivazione abbia per agire in un certo modo. La motivazione, infatti, è da tempo riconosciuta come il fattore determinante nella realizzazione personale e all'interno di un gruppo.

Non è facile lavorare su questi fattori perché la motivazione non è direttamente osservabile, rappresenta una complesso di relazioni strettamente accoppiate e reciproche tra sfera cognitiva e affettiva e devono essere dedotti dall'analisi delle singole persone e dalle singole situazioni.

La piramide dei bisogni di Maslow ha individuato i motivi di base nella scelta degli obiettivi individuali, nello sviluppo dei comportamenti e nella definizione della motivazione di ognuno di noi.
Capire cosa sta a cuore ad ogni persona è fondamentale per riuscire a guidare la sua motivazione.

Un individuo viene guidatoa nel suo percorso motivazionale da tre componenti:

  • i contenuti: sono le cose che riflettono l'impulso all'azione, sono generalmente intrinseche perché fanno parte della natura di ogni persona e riguardano la sua sfera cognitiva, l'affettività, il suo modo di porsi, ecc.
    Questa è la base che fa sì che ogni persona sia motivata da qualcosa di diverso da un'altra, in base ai suoi bisogni, alle caratteristiche che ha e ai suoi valori;
  • il contesto: l'effetto del contesto sulla motivazione è stato studiato molto negli ultimi anni. I rapporti interpersonali con un responsabile, i valori di base dell'organizzazione per cui lavora, la cultura che viene trasmessa al suo interno sono tutti fattori che possono pesantemente influenzare la motivazione di una persona. Un ambiente pieno di conflitti, ad esempio, avrà un effetto negativo sulla motivazione di qualunque lavoratore mentre un'atmosfera serena contribuirà a creare le migliori condizioni affinché una persona possa trovare le motivazioni che cerca;

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

  • il cambiamento: la motivazione è un processo dinamico che si verifica nel corso del tempo. Un processo motivazionale e, di conseguenza, le prestazioni di un individuo possono essere messi a dura prova da eventi singolari come, ad esempio, la perdita involontaria del lavoro che può modificare gli obiettivi personali a medio e lungo termine.

PER SAPERNE DI PIU':

Aforismi sulla motivazione


cerca nel sito