METODOLOGIE DI PROJECT
MANAGEMENT - 2

Differenti modi di gestire i progetti

project management

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

Agile Project management

L'Agile Project management (APM) si utilizza in ambiente informatico si compone di una serie di metodologie e strumenti che mirano al rilascio estremamente rapido del software, mediante l'utilizzo di team di progetto piccoli e e autorganizzati che mantengono contatti giornalieri con il cliente e con gli stakeholder.

Tutto il lavoro di progetto è collegato, tramite un backlog delle attività, ai requisiti del cliente e alle funzionalità del prodotto.
Ogni backlog delle attività viene suddiviso in una serie di compiti da eseguire che vadano a costituire singole funzionalità.

Agile Unified Process

L'Agile Unified Process (AUP) utilizza le metodologie tipiche della gestione dei progetti "Agile" in un contesto di Rational Unified Process con un'enfasi particolare sull'utilizzo di "release" da sottoporre a test di qualità perché vengano poi rilasciate al cliente.

Tutta la documentazione che non viene inclusa all'interno del codice software, viene semplificata il più possibile e utilizzata solamente se strettamente necessario.

Obiettivo dell'AUP è quello di rilasciare continuamente nuove porzioni di codice perché vengano testate e, successivamente, rilasciate come software funzionante (seppure parzialmemnte). Questo modo di procedere assicura che la progettazione si mantenga semplice e flessibile.

Scrum

L'approccio di tipo "Scrum", sempre utilizzato in ambiente software, insegna a gestire i progetti utilizzando procedure, ruoli predefiniti e responsabilità ben chiare per completare la progettazione di un software entro 15-20 giorni.

Le attività previste si basano su un coinvolgimento attivo dei clienti e degli altri stakeholder tramite riunioni, attività di backlog, ecc.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Extreme Programming (EP)

L'Extreme Programming (EP) si compone di una serie di metodologie atte a creare una soluzione iniziale semplice e facilmente testabile che risponda ai requisiti del cliente.

I requisiti, infatti, vengono scritti direttamente sotto forma di test automatizzati che devono essere superati ad ogni integrazione del codice software (in fase di sviluppo).

Il codice viene scritto e testato dai clienti e dal team di progetto e, durante la progettazione, vengono aggiunte nuove funzionalità solamente quando necessario, mediante un approccio che potremmo definire come "incrementale".

PER SAPERNE DI PIU':

Un'introduzione al Project management
La pagina delle risorse dedicate al Project management


cerca nel sito