"PILLOLE" DI LEAN MANUFACTURING -3

Staff di QualitiAmo

Un riassunto della Lean manufacturing

lean manufacturing

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

(Seconda parte)

Spreco di spazio

Sprecare spazio significa utilizzarne più di quanto sarebbe richiesto per produrre il nostro prodotto.

Le cause che portano ad uno spreco di spazio sono, il più delle volte, dovute a:

  • un layout pensato male
  • troppi materiali in magazzino o troppi WIP (Work In Progress, ovvero materiali in corso di lavorazione)
  • una cattiva organizzazione dell'ambiente di lavoro
  • troppi strumenti rispetto a ciò che servirebbe
  • ecc.

Spreco di energia

Usare più energia (di persone, macchine, ecc.) rispetto a quanto ne servirebbe genera ancora una volta degli sprechi.

Le cause che portano a sprechi di energia potrebbero essere:

  • macchine superdimensionate rispetto alla lavorazione che devono compiere
  • una cattiva organizzazione dell'ambiente di lavoro che porta le persone a doversi muovere più di quanto servirebbe
  • presenza di attrezzature inutili
  • ecc.

Difetti

La presenza di difettosità nei nostri prodotti ci costringe a fare ispezioni su ispezioni, a rilavorare i materiali e, in definitiva, a creare ancora una volta degli sprechi.

I difetti, solitamente, sono dovuti a:

  • un controllo di processo mal progettato
  • un Sistema Qualità che non funziona bene
  • una manutenzione deficitaria
  • una mancanza di formazione
  • procedure o istruzioni di lavoro realizzate male
  • una cattiva progettazione del nostro prodotto
  • il fraintendimento delle necessità dei nostri clienti
  • la mancanza di informazioni o una loro comunicazione secondo canali errati
  • ecc.

Spreco di materiali

Gli sprechi di materiale si generano ogni qualvolta se ne utilizzino più di quanto richiesto per creare valore. Le cause più comuni di spreco di materiali sono:

  • poca attenzione ai costi
  • mancanza di formazione
  • istruzioni di lavoro inadeguate
  • requisiti del cliente fraintesi
  • ecc.

Materiali inutili

Questo è il tipico spreco che si crea quando si hanno in giro per il reparto materiali che non forniscono alcun valore aggiunto al prodotto.

Le principali cause che contribuiscono ad alimentare questa tipologia di spreco sono:

  • carichi di lavoro mal bilanciati
  • manutenzioni delle macchine non pianificate
  • tempi per l'attrezzaggio delle macchine molto lunghi
  • fornitori non professionali che non sono in grado di evadere gli ordini come richiesto
  • problemi qualitativi nei flussi a monte
  • mancanza di pianificazione adeguata del lavoro
  • ecc.

Sprechi originati dal trasporto

Trasportare materiali e parti in giro per lo stabilimento, movimentandoli in continuazione causa un altro spreco tra i più comuni.

I motivi che portano a trasportare inutilmente materiali sono:

  • layout dello stabilimento pensato male
  • scarsa comprensione del flusso dei processi
  • lotti troppo grandi
  • tempi di attraversamento troppo lunghi
  • ecc.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Sprechi di tempo

Ogni attività che consumi tempo senza che, nel frattempo, venga aggiunto valore al prodotto (attese, macchinari non funzionanti, tempi di attrezzaggio, ecc.) porta ad un ennesimo spreco.

Esempi classici sono:

  • manutenzone sulle macchine fatta male
  • linee produttive mal bilanciate
  • mancanza di direttive nell'impostazione degli attrezzaggi
  • scarsa comunicazione tra chi gestisce i diversi processi produttivi
  • ecc.

(Quarta parte)

PER SAPERNE DI PIU':

La sezione dedicata alla Lean manufacturing


cerca nel sito