LE ATTIVITA' DEL MANAGER

Staff di QualitiAmo

Quali sono le attività del management?

management


Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Se dovessimo caratterizzare le diverse tipologie di attività svolte dai manager, potremmo classificarle all'interno di sei categorie:

  • attività personali
  • attività tecniche
  • attività gestionali/amministrative
  • attività di rappresentanza
  • attività di collegamento
  • attività di tipo informativo

Le attività personali

Le attività personali sono quelle che riguardano la vita privata del manager, i suoi interessi, la gestione del tempo libero, lo sviluppo della carriera.
Spesso, nell'analisi delle attività manageriali, queste vengono ignorate, mentre in realtà influiscono notevolmente sul modo di comportarsi del dirigente anche all'interno dell'organizzazione.

I valori, gli ideali, le abitudini e i problemi di un individuo condizionano il suo modo di lavorare, di affrontare le situazioni e di prendere decisioni, al punto da creare possibilità di conflitto tra gli obiettivi personali e quelli dell'organizzazione.

Le attività tecniche

Le attività tecniche sono quelle direttamente connesse con le mansioni svolte dall'area di cui il manager si trova a capo.

Mano a mano che i manager salgono nella scala gerarchica, se, da un lato, aumenta il livello di esperienza acquisito in campo tecnico, dall'altro, percentualmente, si riduce il tempo da loro dedicato a questo tipo di attività per essere impiegato in attività a più elevato contenuto gestionale sia a livello operativo che strategico.

Le attività gestionali/amministrative

Le attività gestionali/amministrative comprendono una gamma di attività abbastanza ampia che va dalla gestione della documentazione del dipartimento, alla gestione del budget e delle risorse umane affidate, al monitoraggio del lavoro, fino ad arrivare alla definizione di politiche e procedure per la gestione dell'area.

Le attività di rappresentanza

Si parla di rappresentanza per indicare tutte quelle occasioni, ad esempio le riunioni, incontri, seminari, cerimonie, alle quali il manager è chiamato a partecipare in veste ufficiale per rappresentare la propria organizzazione o la propria unità.

Le attività di collegamento

Le attività di collegamento si esplicano in tutte quelle situazioni in cui il manager si trova ad essere il punto di contatto tra la propria organizzazione ed altre organizzazioni esterne, oppure tra la propria unità ed altre unità all'interno della medesima organizzazione.

Se, ad esempio, viene creato un team interfunzionale per la soluzione di un problema di carattere trasversale, i manager che vi partecipano svolgono, con modalità e strutture più o meno formali, attività che permettono di collegare le funzioni con le quali risulta necessario svolgere una funzione di collegamento.

Le attività di tipo informativo

I ruoli informativi svolti dai manager consistono nello svolgere attività di monitoraggio delle informazioni, nel far circolare le informazioni all'interno dell'area di propria responsabilità e nel fare da portavoce della propria area nei confronti dell'interno e dell'esterno.
Le attività informative rappresentano il principale centro di raccolta delle informazioni necessarie per il funzionamento dell'unità organizzativa, sia per la rete di rapporti interpersonali che i manager mantengono, sia per la possibilità che hanno di accedere a più fonti informative.

I dati che raccolgono devono essere a loro volta diffusi all'interno dell'unità, in modo che il personale abbia a disposizione gli elementi occorrenti per svolgere il proprio lavoro. Gli strumenti di comunicazione verso il basso che vengono generalmente adottati sono ordini di servizio, lettere, messaggi email, oppure comunicazioni personali effettuate nel corso di incontri, colloqui informali o discorsi formali.
Come portavoce, infine, il manager deve tenere informata l'Alta Direzione sull'andamento della propria unità.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Le attività decisionali

Quando i manager prendono decisioni e quindi assolvono ai ruoli definiti come decisionali, affrontano situazioni in cui si trovano ad agire come imprenditori, oppure come mediatori di problemi, o ancora come distributori di risorse o negoziatori.

In qualità di imprenditori, i manager assumono decisioni finalizzate a migliorare i risultati della propria unità che possono comportare cambiamenti anche significativi per adattarsi a modifiche del contesto ambientale.

Il ruolo di mediatore di problemi viene assunto dal manager ogni volta che si trovano, ad esempio, a determinare delle priorità o a favorire la ricerca del consenso o a dirimere dei conflitti interpersonali o a gestire uno sciopero, oppure, ancora, ad affrontare reclami e rimostranze.

Nel ruolo di distributore di risorse, in particolare nel momento della pianificazione e della predisposizione del budget, il manager decide a chi assegnare le risorse aziendali, quante assegnarne, con quali obiettivi e con quali scadenze.

Infine il manager diventa negoziatore quando porta avanti delle trattative con persone al di fuori della propria unità.

PER SAPERNE DI PIU':

Le 10 caratteristiche di un leader
Gestione del talento e leadership
Feedback a 360 gradi



cerca nel sito