IL KANBAN COME STRUMENTO PER
PROGETTARE UN SISTEMA - 3

Staff di QualitiAmo

Siamo abituati a pensare al Kanban come a un semplice cartellino ma lo strumento può essere molto più utile

kanban

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

(Seconda parte)

Il takt time

Il takt time o cadenza è il meccanismo che viene utilizzato dalle aziende che applicano la Lean manufacturing per stabilire una flusso dei processi affidabile, verificato e controllato.
Una cadenza costante dimostra una certa capacità di prevedere il comportamento del sistema e dà una certa fiducia nel coordinare il lavoro, in base a quando se ne presenta la richiesta (piuttosto che basandosi su previsioni).

Dare le giuste priorità, pianificare e rivedere regolarmente ciò che si è fatto assicura la necessaria armonia del lavoro e del sistema e mantiene tempistiche di svolgimento regolari. Questo strumento permette agli operatori di sapere che cosa stanno facendo nel dettaglio e di assumersi impegni con la certezza di rispettarli perché conoscono il ritmo di lavoro che devono rispettare.

Il takt time appropriato per un processo sarà influenzato da diversi fattori tra i quali troviamo i costi di transazione e di coordinamento del personale. I costi di transazione sono quelli associati allo svolgimento di un'attività, mentre i costi di coordinamento sono quelli associati alla logistica delle diverse attività (ad esempio, il costo necessario per tenere insieme le persone necessarie alla gestione di un processo).
Ragionare anche in termini di costi di transazione e di coordinamento ci mette in grado di fornire la base per stabilire una cadenza appropriata delle nostre azioni (ovviamente dopo aver fatto analisi approfondite che coinvolgano un esame delle priorità, la pianificazione, una costante revisione del lavoro e la gestione dei feedback.

L'attenzione nel ridurre questi costi permette, poi, di variare la cadenza e di migliorare la capacità di consegna del prodotto o di erogazione del servizio. L'obiettivo finale dovrà essere quello di ridurre i costi, migliorare il takt time, essere rapidi, affidabili e capaci di contenere le difettosità. In tal modo, si può contribuire a ridurre ulteriormente i costi.
In ogni caso, è decisamente meglio stabilire una cadenza e una capacità di consegna (studiate grazie alle analisi dei cicli) e dimostrarsi in ogni momento affidabili, piuttosto che fare promesse che non si potranno mantenere o fissare obiettivi che non saremo in grado di centrare.

Apprendimento

Con "apprendimento", in questo caso, si intende la capacità di un team di lavoro di sviluppare un sistema Kanban che adempia alle finalità per le quali è stato concepito. Un sistema Kanban dovrebbe migliorare continuamente per creare un flusso ottimizzato. Lo strumento Kanban permette al lavoro di essere "tirato" ma, per raggiungere veramente un flusso ottimizzato, i membri del team di lavoro devono essere sempre alla ricerca di modi migliori per mantenere il lavoro in movimento, piuttosto che per tenersi occupati.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Un approccio utile per il miglioramento continuo è quello di ridurre il limite di Work In Process/Progress (WIP). Quando un sistema Kanban sembra funzionare senza problemi, abbassare il WIP significa abbassare la linea di galleggiamento, ovvero esporre le rocce (strozzature, colli di bottiglia e vincoli) e poterli eliminare.
Gli operatori potranno lavorare per rimuovere le nuove strozzature e i vincoli fino a quando il flusso del processo non inizierà nuovamente a scorrere senza problemi.

Un altro approccio per il miglioramento continuo è quello che si verifica grazie al Kaizen. Quando le persone iniziano ad affinare le proprie capacità, spesso scoprono di avere più tempo libero per fare le cose e questo è un segnale che si possono abbassare ulteriormente i limiti del WIP.
Ridurre - invece - il WIP preventivamente, equivarrebbe a creare nelle persone uno stato di ansia perché le competenze richieste sarebbero maggiori della capacità sviluppata dagli operatori.
Al contrario, migliorare le competenze ma lasciare fisso il WIP equivarrebbe a porre le persone in uno stato di noia perché le loro capacità sarebbero maggiori rispetto a quelle richieste per gestire al meglio il lavoro.

PER SAPERNE DI PIU':

Una semplice lavagna: il sistema Kanban
Sistemi Pull: Kanban e Conwip
Il cartellino Kanban
La Produzione snella spiegata da QualitiAmo
La Lean production nelle micro e PMI
Gli strumenti per applicare la Produzione snella
Terminologia: il Kanban


cerca nel sito