TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE SUL
JUST IN TIME - 2

Staff di QualitiAmo

Una raccolta di tutte le informazioni principali per iniziare a studiare il Just In Time

just-in-time

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

Prima di entrare ancor più in argomento, sembra pportuno definire il concetto di Just In Time, al fine di comprenderne l'ambiente e la portata.

La definizione di JIT è cambiata nel tempo.
Il Just In Time applicato ad un sistema di produzione è una filosofia che serve per eliminare gli sprechi associati al tempo, al lavoro e allo spazio. Le sue fondamenta si basano sul fatto che l'azienda deve produrre solo ciò che è necessario, quando è necessario e nella quantità necessaria. Vale a dire che un'organizzazione deve produrre solamente ciò che le viene richiesto del cliente attraverso gli ordini, senza prevedere cosa succederà in futuro.

Il JIT può anche essere definito come la produzione delle unità di prodotto necessarie perché richieste dal cliente.

I concetti di cui sopra sono, però, solo alcuni dei tanti che hanno contribuito a comporre le definizioni del Just In Time negli anni e che sono state proposte per esaminare lo strumento da diverse prospettive.
L'elenco che segue mostra una parte delle definizioni del JIT proposte dai vari autori nel corso del tempo, in modo che possiate valutarne anche l'evoluzione.

Il JIT è lo strumento che permette di avere le parti giuste al momento giusto e al giusto prezzo (Ohno1982).

Il JIT è un modo di visualizzare le operazioni fisiche dell'azienda, dall'acquisto delle materie prime alla consegna del prodotto al cliente (Hall 1983).

Il JIT è un sistema per produrre e consegnare i prodotti finiti in tempo. I materiali necessari per la produzione sono acquistati anch'essi just-in-time per essere trasformati just-in-time in parti e sottoassiemi che vengono poi assemblati in prodotti finiti (Schonberger e Gilbert 1984).

Il JIT è una filosofia di produzione industriale che si applica ai sistemi di produzione dove l'impegno e il coinvolgimento delle risorse umane a tutti i livelli dell'organizzazione è altamente necessario per ottenere la trasformazione delle materie prime in prodotti finiti (Ansari 1986).

Il JIT è un approccio che garantisce che i quantitativi di un prodotto vengano realizzati in tempo, con la qualità adeguata e mediante materiali acquistati anch'essi just-in-time (Voss 1986).

Il JIT è un sistema che mira a produrre esattamente le unità di prodotto richieste, nel tempo necessario (Moore1988).

Il JIT è uno strumento che ha come obiettivo quello di ridurre al minimo le scorte di materie prime e delle lavorazioni in corso oltre che di rendere più flessibile la produzione (Calvasina 1989).

Il JIT si riferisce ad un sistema di produzione teso al raggiungimento dell'eccellenza attraverso continui miglioramenti della produttività e l'eliminazione degli sprechi (Crawford e Coax 1990).

Il JIT è una filosofia di produzione giapponese che rappresenta il massimo della semplicità e dell'efficienza produttiva (Zipkin1991).

Il JIT può essere definito come una filosofia in cui i dipendenti identificano e risolvono i problemi e le inefficienze (Billesbach1991).

Il JIT è un modo di produrre la minima quantità possibile di un prodotto nel più breve tempo possibile con il minimo impiego di risorse e con l'obiettivo di eliminare gli sprechi nel processo di fabbricazione (Hong 1992).

Il JIT è una filosofia che cerca di produrre solo ciò che è necessario e di ridurre al minimo il costi totali di produzione attraverso il miglioramento continuo e l'impegno per la qualità totale con la partecipazione di tutte le risorse umane (Potenza e Sohal 2000).

Il JIT ha come obiettivo generale il miglioramento continuo della produttività, della qualità e della flessibilità (Prybutok2001).

Il JIT controlla il flusso dei materiali nelle industrie per ridurre i livelli di magazzino in ogni fase e semplifica la produzione per identificare rapidamente i problemi e cercare velocemente soluzioni. (Singh e Garg 2011).

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

(Terza parte)

PER SAPERNE DI PIU':

Il Just In Time
La Lean manufacturing
Come implementare la Produzione snella
Introduzione alla Produzione snella
Avviare la Lean manufacturing in 7 mosse


cerca nel sito