GESTIRE LE PERFORMANCE

di Staff di QualitiAmo

Quali sono i passi migliori per gestire al meglio le performance di un'organizzazione?

gestire-performance

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Per ottenere e mantenere buone prestazioni, il management di un'organizzazione deve adottare i driver che considera migliori per i suoi scopi e poi allineare le risorse per perseguirli.

Questo, però, va fatto solamente dopo aver ragionato a sufficienza sui seguenti quattro concetti chiave:

  • Valore: il valore deve essere sempre il punto centrale di qualunque ragionamento relativo alle performance.
    Il principio chiave da assimilare facendolo proprio è che il valore può essere definito solamente dal cliente finale e che ha un senso quando viene espresso in termini di un prodotto o di un servizio specifici in grado di soddisfare tutte le esigenze e tutti i desideri dei clienti;
  • Gestione del flusso del valore: il flusso del valore è un insieme integrato di tutte le azioni specifiche richieste dall'organizzazione per portare a un prodotto o a un servizio specifici attraverso i seguenti tre passaggi:
    • gestione dello sviluppo del prodotto, cioè di tutti quei problemi che affrontano i compiti che vanno dall'ideazione del prodotto alla sua progettazione dettagliata e all'ingegnerizzazione, fino al lancio della produzione;
    • gestione delle informazioni che va a coprire tutte le informazioni dalla concezione del prodotto fino alla sua consegna;
    • gestione delle attività operative che comprendono tutte le azioni fisiche necessarie per la realizzazione del prodotto, a partire dalle materie prime fino ad arrivare alla sua consegna nelle mani del cliente;
  • Flusso: una volta che il valore da raggiungere è stato ben specificato e il flusso del valore per un prodotto specifico completamente mappato dall'azienda per eliminare eventuali sprechi, è il momento per il passo successivo nella gestione delle performance che consiste nel far scorrere al meglio il flusso delle azioni che contribuiscono a creare valore. Tutte le attività relative al completamento di un prodotto o di servizio, infatti, dovrebbero essere organizzate all'interno di un unico flusso ininterrotto;
  • Ricerca della perfezione: il perseguimento delle prime tre attività, la definizione dei driver e un'attenzione costante alle esigenze dei clienti sono tutte cose in continua evoluzione e la sfida per le organizzazioni risiede proprio nella loro capacità di impegnarsi per ricercare continuamente la perfezione dal punto di vista del cliente che è poi la base del processo di miglioramento continuo

Attenzione anche a cosa considerate come "flusso" perché i flussi sono più di uno e, precisamente:

  • Materie prime, lavorazioni in corso e prodotti finiti
    per analizzarlo al meglio fatevi domande quali:
    • Abbiamo definito cosa si intenda per lavoro standard?
    • Abbiamod definito i materiali per l'imballaggio e come utilizzarli?
    • Ci sono cicli di lavoro da rivedere?
    • Come viene movimentato il prodotto finito?
    • Dove sono le postazioni di lavoro e a quale distanza si trovano? Sono ottimizzate?
    • Quali contenitori vengono usati in produzione? Di che dimensione sono? E' la scelta ottimale?
    • Ecc.
  • Flussi degli operatori in relazione alle macchine
    In questo caso le domande saranno:
    • Quali sono le azioni standard e i tempi del ciclo di ogni singolo operatore?
    • Quali sono i compiti che determinano il ritmo e la velocità della linea, cioè i più lenti? Quali sono, invece, quelli più veloci?
    • Quali sono i movimenti del corpo dell'operatore che coinvolgono le braccia, le mani, la testa, gli occhi, le gambe e i piedi?
    • Quali sono i tempi di ciclo legati alla macchina e ai requisiti per la sua configurazione?
    • Ci sono caratteristiche della macchina che risultano inutilizzate o eccessive per ciò che bisogna fare?
    • Quali sono i passaggi necessari per l'azionamento della macchina?
    • Quali sono i requisiti di manutenzione di ogni macchina?
    • Come vengono raccolti e smaltiti gli scarti di ogni macchina?
    • Ecc.
  • Flusso delle informazioni
    • Quali informazioni sono necessarie?
    • Qual è il loro percorso?
    • Quali decisioni prende l'operatore?
    • Quante volte?
    • L'operatore cosa fa quando si verifica un problema o ha una domanda?
    • Come vengono trasmesse le informazioni relative ai problemi?
    • Chi risponde alle domande dell'operatore?
    • Come sono trasmesse le informazioni (schede di controllo, orari di produzione, piani di produzione, ecc.)?
  • Flusso dell'ingegnerizzazione
    • Quali sono le attrezzature necessarie?
    • Quali sono i controlli di processo e quelli della qualità da effettuare?
(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).
LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Per comprendere veramente le performance della nostra organizzazione al fine di riuscire a gestirle nel migliore dei modi, dobbiamo ora osservare ciascuno dei seguenti flussi e, per ognuno di essi, osservare eventuali stop, esitazioni, ritardi, azioni fatte più volte, ecc.

Tutti i flussi vanno considerati insieme per poter raggiungere un'armonia effettiva in qualunque aspetto del lavoro. Da queste osservazioni dettagliate dei flussi e dalla nostra comprensione acquisita dei processi, si otterrà una migliore gestione delle performance generali.

PER SAPERNE DI PIU':

Perché misurare?
Come si misura?
Gli indicatori
Cosa sono gli indicatori
Quali caratteristiche deve avere un indicatore?
Come si costruisce un sistema di misurazione e monitoraggio basato sugli indicatori?
Rappresentare gli indicatori in un cruscotto aziendale
Alcuni esempi di indicatori
La soddisfazione del cliente
I criteri per valutare e scegliere gli indicatori più appropriati
Perché misurare i costi della Qualità?
Come si misurano i costi della Qualità?
Misurare il Kaizen
Misurare le performance di un progetto
Misurare il proprio livello di servizio clienti
Misurare le performance



cerca nel sito