LA FORMAZIONE E LA CRESCITA DI
SUPERVISORI E RESPONSABILI

di Staff di QualitiAmo

Mantenere aggiornate le competenze di chi deve guidare gli altri è fondamentale. Impariamo come farlo al meglio

formazione responsabili

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

"In una gerarchia, ogni dipendente tende a salire di grado fino al proprio livello di incompetenza"
(Principio di Peter)

La formazione e la crescita di supervisori e responsabili è un argomento di grande attualità nelle organizzazioni di ogni tipologia e dimensione perché risulta essere spesso tra le loro priorità.
Questa priorità nasce dal fatto che i cambiamenti che le organizzazioni si trovano a dover fronteggiare portano, inevitabilmente, alla necessità di un continuo adattamento delle conoscenze e delle competenze di chi deve gestire un gruppo di persone. Imparare a farlo bene, dunque, è una vera e propria necessità dato che la maggioranza delle aziende non è per niente soddisfatta delle performance dei propri responsabili e, indagando nello specifico, si scopre che questa insoddisfazione è dovuta soprattutto a tre motivi:

  • una mancanza di comprensione da parte del responsabile di ciò che ci si aspetta da lui (questo, però, è un problema di comunicazione che non si risolve con la formazione della persona)
  • la mancanza della giusta predisposizione e della motivazione necessarie per svolgere il lavoro di responsabile (questo problema si può risolvere con la crescita del supervisore soprattutto per quanto riguarda le competenze manageriali)
  • la mancanza delle conoscenze e delle competenze necessarie per svolgere al meglio il lavoro (questo aspetto si affronta con una formazione di tipo tecnico e manageriale)

Formazione e sviluppo sono fondamentali per migliorare le performance di supervisori e responsabili perché l'attitudine, la conoscenza e le competenze possono cambiare e migliorare e questi miglioramenti si rifletteranno nel modo di gestire il proprio lavoro e quello degli altri.

Ricordiamo tre punti fondamentali che dovrebbero farci capire quanto sia importante strutturare al meglio la formazione dedicata a supervisori e responsabili:

  • la cultura esistente nell'organizzazione per la quale lavora un responsabile avrà un impatto diretto sull'efficacia del programma di crescita al quale egli parteciperà. Se il morale è basso e la fiducia nell'azienda è scarsa, difficlmente si otterranno i risultati sperati
  • occorre lavorare su questa profonda sfiducia se vogliamo che i loro collaboratori migliorino le proprie performance
  • un atteggiamento negativo dei supervisori non può essere corertto con un corso di formazione se è dettato da condizioni di lavoro insoddisfacenti quali uno stipendio inadeguato, risorse non sufficienti per poter lavorare bene, politiche manageriali inadatte a gestire l'azienda, pressioni che portano a puntare tutto sulla produttività senza preoccuparsi di altro, ecc.

La necessità che porta all'esigenza di formare alcuni responsabili è che il loro lavoro spesso cambia in concomitanza con i cambiamenti che subisce l'organizzazione. I contenuti di questa tipologia di formazione sono spesso di stampo tecnico (imparare ad usare meglio il computer e i dispositivi informatizzati, studiare a fondo il Controllo Qualità e i processi aziendali, ecc.) ma anche manageriale (leadership, motivazione, decision making, lavoro di squadra, coinvolgimento dei collaboratori, ecc.)
La necessità di un adeguamento delle competenze e delle conoscenze emerge soprattutto quando per il singolo responsabile viene ipotizzato un avanzamento di carriera.

Occorre comprendere che il tempo e i soldi spesi per formare i responsabili di un'organizzzazione non sono da considerare come una mera spesa ma come un vero e proprio investimento per il futuro perché le persone dovrebbero essere la cosa più importante sulla quale investire.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

(Seconda parte)

PER SAPERNE DI PIU':

Il piano annuale della formazione
Aforismi sulla formazione
I documenti per gestire la formazione


cerca nel sito