QUALITY MANAGER: IL CURRICULUM

Un esempio di curriculum del Responsabile Qualità

curriculum quality manager

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Su richiesta di molti amici di QualitiAmo, abbiamo deciso di mettere in cantiere una nuova serie di articoli relativi a come scrivere un curriculum capace di illustrare al meglio la professione di Quality manager o, se preferite, di Responsabile della Qualità.
Questi testi, ovviamente, non hanno la pretesa di essere esaustivi perché è impossibile tracciare in una paginetta la professionalità così complessa e articolata di ognuno di voi ma ci piacerebbe che venissero utilizzati per trovare qualche spunto di miglioramento del vostro curriculum vitae che, lo ripetiamo a scanso di equivoci, non va copiato da quello di un altro professionista ma preparato con cura cercando di evidenziare al meglio le vostre peculiarità e personalizzato a seconda dell'organizzazione alla quale intendete presentarlo.

La posizione

Le prime cose da evidenziare all'interno di un curriculum (o, ancora meglio, nella lettera di presentazione) sono il vostro titolo (ad esempio Quality manager, Responsabile Qualità, Quality Assurance Assistant, ecc.), l'organizzazione per la quale lavorate (se desiderate indicarla) e la posizione alla quale aspirate (se rispondete a un annuncio riporterete il codice identificativo della posizione indicata mentre, se vi state presentando ad un'azienda, scriverete ciò che vorreste fare al suo interno (ad esempio, Addetto alla Qualità dei fornitori).

La vostra mission

Interessante sarebbe poi aggiungere anche quella che ritenete essere la vostra mission di base nel lavoro che svolgete. Ad esempio, se siete un assistente, potrebbe essere "assistere il Quality manager nella gestione quotidiana della Qualità in azienda".
Questa informazione va completata con l'indicazione della posizione alla quale attualmente rispondete direttamente a livello gerarchico e funzionale (ad esempio, la Direzione Generale e il Responsabile Qualità) e quali altre posizioni all'interno dell'azienda sono inquadrate allo stesso livello (ad esempio il Responsabile della Produzione, il Responsabile della Logistica, ecc.). Il tutto verrà poi completato con l'elenco delle attività di vostra esclusiva responsabilità per le quali godete di una piena delega da parte del responsabile (ad esempio, la Qualità dei reparti produttivi, lo svolgimento degli audit in Produzione e la taratura degli strumenti dei reparti) e con l'indicazione dell'ambito del sistema che gestite in completa autonomia (ad esempio, la parte di certificazione ambientale e della sicurezza per ciò che riguarda il dipartimento Qualità)

I risultati

Per completare il curriculum è anche fondamentale indicare i risultati raggiunti col proprio lavoro o con l'interazione all'interno di un team di progetto. Ad esempio, potreste citare:

Qualità in reparto

  • diminuzione del tasso di difettosità in Produzione
  • diminuzione del tasso di resi riferibili alla Produzione
  • diminuzione dei costi della non Qualità nei reparti
  • miglioramento della Qualità "in process"

ovviamente sempre circostanziando con i numeri ciò di cui state parlando (un conto è una diminuzione dell'1% su 100 difettosità medie all'anno e un altro è l'1% su 10.000).

Soddisfazione dei clienti

  • sforzo di coordinamento delle risorse disponibili per dare il massimo della soddisfazione ai clienti utilizzando il minimo delle risorse affidate
  • preparazione dei report relativi all'analisi dei reclami dei clienti e degli eventuali resi allo scpo di individuare l'esigenza di azioni correttive più globali

Test sui prodotti

  • assicurazione che tutti i prodotti vengano testati secondo il piano stabilito
  • preparazione dei report dei test condotti al fine di tenerne traccia
  • assicurazionee che i macchinari e gli strumenti utilizzati per eseguire i test siano sempre in ottime condizioni

Sviluppare una squadra che lavori sulla Qualità

  • supporto dell'implementazione del progetto Six Sigma, Lean manufacturing, 5S, ecc.
  • progettazione di una formazione ad hoc per ogni nuovo assunto che dovrà avere ben chiaro l'apporto che ci si aspetta da lui per ciò che riguarda la Qualità

Argomenti specifici

Tra gli argomenti più specifici che andrebbero sottolineati all'interno di un curriculum possiamo citare:

  • l'impegno nel seguire le seguenti attività: implementazione del progetto 5S, organizzazione di eventi kaizen, ecc.
  • sviluppo di forti relazioni con clienti e fornitori di un particolare mercato (ad esempio quello asiatico)
  • costruzione di relazioni con altri dipartimenti della Qualità di aziende italiane e straniere
  • gestione di un team di (indicare il numero) persone
  • ecc.

Le competenze maturate

Le competenze sulle quali volete attirare l'attenzione di chi leggerà il vostro curriculum andranno suddivise per argomento. Ad esempio:

Gestione e coordinamento

Competenze tecniche

  • conoscenza approfondita delle tecniche Lean, dei principi base dei sistemi produttivi e delle nozioni di base di statistica
  • comprensione dei principali indicatori finanziari
  • studio della metodologia Six Sigma
  • capacità di svolgere un lavoro approfondito ed esaustivo di reportistica
  • autonomia nella gestione dei progetti
  • conoscenza approfondita dei principali software utilizzati per la gestione quotidiana delle attività
  • conoscenza dei principali strumenti della Qualità pensati per il miglioramento

Attenzione ai risultati

  • indicazione di obiettivi raggiungibili ma sfidanti e condivisi
  • valutazione dei risultati raggiunti e indicazione per un ulteriore miglioramento

Capacità di valutare e far crescere le risorse umane

  • abilità nell'identificare le principali competenze di un profilo e valutare come colmare eventuali gap
  • predisposizione al coaching al fine di far crescere i propri collaboratori

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Caratteristiche personali che completano il profilo

  • capacità decisionali
  • predisposizione all'organizzazione
  • capacità di analisi e di sintesi
  • passione per il proprio lavoro
  • capacità di lavorare in gruppo
  • maturità
  • carattere positivo ed entusiasta
  • orientamento ai risultati
  • carattere proattivo

PER SAPERNE DI PIU':

Le domande e le risposte del colloquio
Le domande e le risposte del colloquio - 2
Le domande del colloquio di lavoro
Come cambiano i colloqui in azienda
Il Responsabile della Qualità
Le competenze del Responsabile Qualità
Le conoscenze tecniche specifiche del RGQ
Come cambiano i colloqui in azienda
Ottenere il massimo dagli eventi per cercare lavoro


cerca nel sito