CREARE UN AMBIENTE DI LAVORO
OTTIMALE CON LE 5S - 2

Staff di QualitiAmo

Implementare le 5S in maniera pratica

5S

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

Il terzo passaggio per applicare in un ambiente di lavoro la metodologia 5S è il seiso.

In questa fase ci preoccuperemo di pulire l'ambiente di lavoro e di mantenerlo poi pulito nel tempo, magari assegnando compiti precisi e quotidiani o periodici ad ogni lavoratore e riportandoli sulla lavagna che abbiamo messo a disposizione nella prima fase di applicazione delle 5S.

Un posto di lavoro pulito, oltre a rappresentare l'ambiente ideale in cui lavorare, permette di identificare al volo qualsiasi condizione "anormale", soprattutto per tutto ciò che rappresenta l'aspetto relativo alla sicurezza.

I 6 punti da tenere ben presenti per riuscire al meglio nell'applicazione di questo terzo step sono:

  • assicurarsi che le postazioni di lavoro siano prive di polvere e sporcizia;
  • arieggiare bene il locale, allontanare - se possibile - le fonti di rumore, cercare di avere una buona illuminazione in ogni postazione;
  • pulire i pavimenti;
  • pulire i vetri delle finestre, se è necessario tinteggiare le pareti;
  • assicurarsi che tutti gli strumenti utilizzati siano puliti, in ordine e funzionino a dovere;
  • liberare le postazioni di lavoro e le scrivanie dai fogli inutili e da tutto ciò che non serve

Il penultimo passaggio è quello che i giapponesi chiamano seiketsu.

Questa fase è importantissima perché insegnerà a chi lavora nell'ambiente dove state applicando le 5S a mantenere nel tempo i risultati raggiunti.

La standardizzazione è un processo che non finisce mai e che aiuta a migliorare giorno dopo giorno la produttività delle persone.
Chiedete ai collaboratori che stanno partecipando al progetto 5S di sforzarsi per individuare cosa ancora non funzioni nell'ambiente e cosa potrebbe semplicemente essere fatto meglio.
Fatti tutti questi ragionamenti, chiedetevi cosa fare perché tutti i nuovi comportamenti diventino uno standard da adottare quotidianamente.

I 6 punti, in questo caso, potrebbero essere i seguenti:

  • formare il personale affinché sappia quali compiti svolgere quotidianamente e periodicamente per mantenere l'ambiente di lavoro pulito e ordinato;
  • applicare la gestione visuale e implementare il sistema poka-yoke per tutte quelle attività sbagliate che possono essere corrette semplicemente mettendole in evidenza o evitate con poco sforzo;
  • fare in modo che eventuali nuove idee per migliorare ulteriormente l'applicazione delle 5S nell'ambiente di lavoro vengano accolte favorevolmente e premiate;
  • assicurarsi che gli standard stabiliti vengano seguiti da tutti;
  • favorire il lavoro di squadra per risolvere ogni problematica che dovesse insorgere relativamente alla gestione delle 5S;
  • cercare di chiarire sempre ciò che le persone non capiscono bene

La metodologia 5S si chiude con il quinto e ultimo passaggio che i giapponesi chiamano shitsuke e che consiste nel mettere in pratica tutti ciò che avremo imparato fino a farlo diventare un vero e proprio stile di vita.

Occorrono formazione e disciplina, cultura e competenze. Questo può sembrare il punto meno importante dei cinque ma è, invece, fondamentale.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

I sette passaggi che vi consigliamo per chiudere degnamente il progetto sono:

  • assicurarsi che le procedure, le istruzioni di lavoro e le regole associate all'implementazione delle 5S siano disponibili presso l'area in modo da poter essere facilmente consultate in caso di dubbi;
  • eseguire controlli periodici sull'applicazione della metodologia;
  • includere una valutazione del personale anche relativamente a ciò che riguarda l'applicazione delle 5S;
  • assicurarsi che i progressi fatti in questo campo siano ben illustrati in modo da poter essere visibili a tutti;
  • festeggiare i progressi fatti;
  • svolgere audit periodici che vadano a verificare lo stato di applicazione delle 5S;
  • non lavorare di più ma cercare di lavorare in maniera più intelligente

PER SAPERNE DI PIU':

Introduzione alle 5S
Perché il nome 5S?
Seiketsu
Seiri
Seiso
Seiton
Shitsuke
I vantaggi delle 5S
Frasi sulle 5S
Conclusioni sulle 5S



cerca nel sito