CAPIRE CHI SIANO I VOSTRI
COLLABORATORI - 2

di Staff di QualitiAmo

Conoscete davvero chi collabora con voi?
Eccovi alcune tipologie di colleghi con le quali probabilmente avrete già avuto a che fare

capire-collaboratori

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

  • Il terzo gruppo di individui che ritroviamo più facilmente negli ambienti di lavoro è composto da coloro che controllano.
    Si rivelano essere persone piuttosto riservate e sono interessate più a ciò che c'è da fare che agli altri individui. Tendono ad avvicinarsi al potere e ad essere dominanti.
    Sono persone estremamente determinate, decise e che tendono a impegnarsi in ciò che fanno. Sono concise, chiare ed estremamente concrete oltre che consapevoli degli obiettivi che si prefiggono.
    Riflettono sulle conseguenze delle loro azioni e sui risultati che si possono ottenere tramite un certo modo di operare.
    Il loro punti di forza possono essere riassunti in questo modo:
    • affidabilità (sanno mantenere gli impegni presi);
    • efficienza
    I punti deboli sono:
    • freddezza (il risultato viene prima del rapporto umano);
    • intolleranza;
    • egocentrismo
    Cercano di sviluppare il proprio potenziale personale per dimostrare la loro efficacia. Amano prendere decisioni, ma anche esplorare tutte le alternative prima di impegnarsi a fondo in qualcosa.
    Hanno bisogno di stabilire obiettivi personali e di raggiungerli.
    Non sopportano le situazioni in cui non hanno il controllo e altri decidono per loro.
    Affrontano i conflitti freddamente, con grande logica.
    Sono decisamente rivolti al presente e concentrati sul breve termine. Apprezzano la puntualità e il rispetto delle scadenze. Spesso sono impazienti e non amano perdere tempo.
    Amano avere responsabilità e poter prendere le decisioni in autonomia. Hanno bisogno che qualcuno insegni loro come impostare buone relazioni umane e come essere più empatici.
  • L'ultimo gruppo è formato da coloro che sono portati all'analisi.
    Sono anch'essi riservati e interessati più alle cose da fare che alle persone ma risultano decisamente meno dominati di chi è portato al controllo.
    Sono persone metodiche, attente, razionali, accurate e precise. Hanno moltissima pazienza ma a volte si dimostrano troppo fredde nei rapporti umani ed estremamente esigenti con loro stesse.
    Sono individui naturalmente portati ad analizzare a fondo le situazioni ma anche ad essere pessimisti.
    I punti di forza sono:
    • efficienza nello svolgere i compiti richiesti;
    • puntalità;
    • autenticità
    I punti deboli risultano essere:
    • timidezza;
    • intolleranza;
    • esitazione
    Hanno bi sogno di sicurezza e di sentirsi protetti.
    Si sforzano continuamente di acquisire conoscenze e competenze perché questo li rassicura. Hanno bisogno di lavorare con metodi e procedure assodati.
    Sono spaventati dalle emergenze perché non amano dover agire in fretta.
    Nel caso di conflitti non si lasciano andare alle emozioni ma cercano argomenti convincenti per tornare alla carica e averla vinta.
    Vivono nel passato al quale si ispirano per poter affrontare il futuro.
    Non sono fatti per il lavoro di squadra e le emergenze sono i loro grandi nemici perché non amano procedere al buio, senza aver esaminato a fondo la situazione. Amano i lavori a lungo termine che richiedano analisi complesse e lavorare da soli.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Ognuno di questi individui può far prevalere, a seconda delle situazioni, una tendenza o un'altra ma, nei momenti critici come - ad esempio - i conflitti e nelle situazioni di stress - riemergerà inevitabilmente il suo profilo caratteristico.

PER SAPERNE DI PIU':

Imparare ad essere un buon collaboratore
Ricompensare i vostri collaboratori
Gestire il carico di lavoro di un collaboratore
Gestire un collaboratore che lavora maleOttenere il supporto dei collaboratori
Sprecare le capacità dei collaboratori è un problema per le organizzazioni


cerca nel sito