ANDARE NEL GEMBA

di Stefania Cordiani

Impariamo insieme come fare le gemba walk (o genba walk)

gemba-walk-1

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Recentemente, mi sono imbattuta in un video di Shawn Achor, psicologo che è a capo di Good Think e che ha raccontato questo aneddoto della sua infanzia:
"Quando avevo sette anni e mia sorella ne aveva solo cinque, stavamo giocando su un letto a castello. Avevo due anni più di mia sorella e a quel tempo significava che doveva fare tutto quello che volevo io e, dunque, che dovevamo giocare alla guerra. Eravamo quindi in cima ai nostri letti a castello quando Amy scomparve dalla cima del letto per atterrare con un terribile schianto sul pavimento. Sbirciai nervosamente oltre il lato del letto per vedere cosa fosse successo a mia sorella e vidi che era atterrata dolorosamente sulle mani e sulle ginocchia e che si trovava a carponi per terra. Ero nervoso perché i miei genitori mi avevano raccomandato di fare in modo che io e mia sorella giocassimo nel modo più sicuro e silenzioso possibile. E visto che avevo accidentalmente rotto il braccio di Amy solo una settimana prima spingendola eroicamente fuori dalla traiettoria di un proiettile di un cecchino immaginario, ero davvero nei guai. Quando vidi il volto di mia sorella che stava per lasciar esplodere un lamento di dolore, sofferenza e sorpresa che minacciava di svegliare i miei genitori dal pisolino pomeridiano feci l'unica cosa che il mio cervello di sette anni poteva pensare di fare per evitare questa tragedia. Dissi: <<Amy, aspetta. Non piangere. Hai visto come sei atterrata? Nessun umano riesce ad atterrare a quattro zampe. Credo che questo significhi che sei un unicorno>> Ora, quello era un imbroglio, perché non c'era nulla che mia sorella desiderasse di più che essere un unicorno molto speciale e per questo quella di essere un animale fantastico era un'opzione assolutamente realistica a cinque anni".

Quello che Shawn Achor vuole farci capire, usando la povera sorellina manipolata, è che lei in quel momento ha affrontato un conflitto: mentre una parte del suo piccolo cervello cercava di dedicare risorse a provare il dolore, la sofferenza e la sorpresa che ha appena vissuto, o contemplando la sua nuova identità come un unicorno. E quest'ultimo ha vinto. Invece di piangere o interrompere il nostro gioco, invece di svegliare i miei genitori, con tutte le conseguenze negative per me, un sorriso si diffuse sul suo viso e si arrampicò di nuovo sul letto a castello con tutta la grazia di un unicorno bambino - 02:41 (Risata) 02:43 con una gamba rotta. 02:44 Ciò che ci siamo imbattuti in questa tenera età di soli cinque e sette anni - non avevamo idea all'epoca - sarebbe stato l'avanguardia di una rivoluzione scientifica avvenuta due decenni dopo nel modo in cui guardiamo al cervello umano. Ci siamo imbattuti in qualcosa chiamato psicologia positiva, che è il motivo per cui sono qui oggi e il motivo per cui mi sveglio ogni mattina. 03:03 Quando ho iniziato a parlare di questa ricerca al di fuori del mondo accademico, con aziende e scuole, la prima cosa che hanno detto di non fare è iniziare con un grafico. La prima cosa che voglio fare è iniziare con un grafico. Questo grafico sembra noioso, ma è la ragione per cui mi eccito e mi sveglio ogni mattina. E questo grafico non significa nemmeno nulla; sono dati falsi. Quello che abbiamo trovato è - 03:22 (Risata) 03:25 Se avessi questi dati che ti studiano, sarei entusiasta, perché c'è una tendenza lì, e ciò significa che posso essere pubblicato, il che è tutto ciò che conta davvero. C'è uno strano punto rosso sopra la curva, c'è uno strano nella stanza - so chi sei, ti ho visto prima - non è un problema. Non è un problema, come molti di voi sanno, perché posso semplicemente eliminare quel punto. Posso eliminare quel punto perché è chiaramente un errore di misurazione. E sappiamo che è un errore di misurazione perché sta incasinando i miei dati. 03:53 (Risata) 03:54 Quindi una delle prime cose che insegniamo alle persone nei corsi di economia, statistica, economia e psicologia è come, in un modo statisticamente valido, eliminiamo i bizzarri. Come eliminiamo gli outlier in modo da trovare la linea della migliore misura? Il che è fantastico se sto cercando di scoprire quanti Advil dovrebbe prendere la persona media - due. Ma se sono interessato al tuo potenziale, o alla felicità, alla produttività, all'energia o alla creatività, stiamo creando il culto della media con la scienza. Se facessi una domanda del tipo: "Quanto velocemente un bambino può imparare a leggere in classe?" gli scienziati cambiano la risposta in "Quanto velocemente il bambino medio impara a leggere in quella classe?" e adattiamo la classe alla media. Se scendi al di sotto della media, gli psicologi sono elettrizzati, perché ciò significa che sei depresso o hai un disturbo o, si spera, entrambi. Speriamo in entrambi perché il nostro modello di business è che, se entri in una sessione di terapia con un problema, vogliamo assicurarti di partire sapendo che ne hai dieci, quindi continui a tornare. Ritorneremo alla tua infanzia, se necessario, ma alla fine vogliamo renderti di nuovo normale. Ma normale è semplicemente nella media. 04:52 E la psicologia positiva postula che se studiamo ciò che è semplicemente nella media, rimarremo semplicemente nella media. Quindi invece di eliminare quei valori erratici positivi, quello che faccio intenzionalmente è entrare in una popolazione come questa e dire, perché? Perché alcuni di voi sono al di sopra della curva in termini di capacità intellettuale, atletica, musicale, creatività, livelli di energia, capacità di recupero di fronte alla sfida, senso dell'umorismo? Qualunque cosa sia, invece di cancellarti, quello che voglio fare è studiarti. Perché forse possiamo raccogliere informazioni, non solo su come spostare le persone verso l'alto nella media, ma spostare l'intera media verso l'alto nelle nostre aziende e scuole in tutto il mondo. 05:24 Il motivo per cui questo grafico è importante per me è che, sulla base delle notizie, la maggior parte delle informazioni non è positiva. in effetti è negativo. La maggior parte riguarda omicidi, corruzione, malattie, disastri naturali. E molto rapidamente, il mio cervello inizia a pensare che sia il rapporto preciso tra negativo e positivo nel mondo. Questo crea "la sindrome della scuola di medicina". Durante il primo anno di formazione medica, mentre leggi un elenco di tutti i sintomi e le malattie, improvvisamente ti rendi conto di averli tutti. 05:49 (Risata) 05:50 Ho un cognato di nome Bobo, che è tutta un'altra storia. Bobo sposò Amy l'unicorno. Bobo mi ha chiamato al telefono - 05:56 (Risata) 05:58 della Yale Medical School, e Bobo disse: "Shawn, ho la lebbra". 06:03 (Risata) 06:05 Che, anche a Yale, è straordinariamente raro. Ma non avevo idea di come consolare il povero Bobo perché aveva appena superato un'intera settimana di menopausa. 06:12 (Risata) 06:14 Stiamo scoprendo che non è necessariamente la realtà che ci modella, ma l'obiettivo attraverso il quale il tuo cervello osserva il mondo che modella la tua realtà. E se possiamo cambiare l'obiettivo, non solo possiamo cambiare la tua felicità, ma possiamo cambiare ogni singolo risultato educativo e commerciale allo stesso tempo. 06:27 Ho chiesto ad Harvard di osare. Non mi aspettavo di entrare e la mia famiglia non aveva soldi per il college. Quando ho ricevuto una borsa di studio militare due settimane dopo, mi hanno lasciato andare. Qualcosa che non era nemmeno una possibilità è diventata realtà. Supponevo che tutti lì avrebbero visto anche come un privilegio che sarebbero stati entusiasti di essere lì. Anche in un'aula piena di persone più intelligenti di te, ho sentito che saresti felice solo di essere in quell'aula. Ma quello che ho scoperto è, mentre alcune persone lo sperimentano, quando mi sono laureato dopo i miei quattro anni e poi ho trascorso i successivi otto anni vivendo nei dormitori con gli studenti - Harvard mi ha chiesto di farlo; Non ero quel ragazzo. 06:58 (Risata) 07:00 Sono stato un ufficiale a consigliare gli studenti durante i difficili quattro anni. E nella mia ricerca e nel mio insegnamento, ho scoperto che questi studenti, non importa quanto fossero felici del loro originale successo di entrare a scuola, due settimane dopo il loro cervello era concentrato, non sul privilegio di essere lì, né sulla loro filosofia o fisica, ma sulla concorrenza, il carico di lavoro, le seccature, le sollecitazioni, i reclami. 07:19 Quando sono entrato la prima volta, sono entrato nella sala da pranzo delle matricole, dove sono cresciuti i miei amici di Waco, in Texas, dove alcuni di voi lo sanno. Quando visitavano, si guardavano intorno e dicevano: "Questa sala da pranzo sembra qualcosa fuori da quella di Hogwart." Lo fa, perché quello era di Hogwart e quello è Harvard. E quando lo vedono, dicono: "Perché perdi tempo a studiare la felicità ad Harvard? Di che cosa uno studente di Harvard deve forse essere infelice?" Integrata in questa domanda è la chiave per comprendere la scienza della felicità. Perché ciò che questa domanda assume è che il nostro mondo esterno sia predittivo dei nostri livelli di felicità, quando in realtà, se so tutto del tuo mondo esterno, posso solo prevedere il 10% della tua felicità a lungo termine. Il 90 percento della tua felicità a lungo termine non è previsto dal mondo esterno, ma dal modo in cui il tuo cervello elabora il mondo. E se lo cambiamo, se cambiamo la nostra formula per la felicità e il successo, possiamo cambiare il modo in cui possiamo quindi influenzare la realtà. Ciò che abbiamo scoperto è che solo il 25% dei successi lavorativi è previsto dal QI, il 75% dei successi lavorativi è previsto dai tuoi livelli di ottimismo, dal tuo supporto sociale e dalla tua capacità di vedere lo stress come una sfida anziché come una minaccia. 08:22 Ho parlato con un collegio del New England, probabilmente il più prestigioso, e mi hanno detto: "Lo sappiamo già. Quindi ogni anno, invece di insegnare ai nostri studenti, abbiamo una settimana di benessere. E siamo così eccitati. Lunedì La notte in cui abbiamo l'esperto più importante del mondo parlerà della depressione adolescenziale. Martedì sera è violenza e bullismo a scuola. Mercoledì sera sono disturbi alimentari. Giovedì sera è uso illecito di droghe. E venerdì sera stiamo cercando di decidere tra sesso rischioso o felicità. " 08:45 (Risata) 08:47 Ho detto: "Questo è il venerdì sera della maggior parte delle persone". 08:49 (Risata) 08:52 (Applausi) 08:55 Sono contento che ti sia piaciuto, ma a loro non è piaciuto affatto. Silenzio al telefono. E nel silenzio, ho detto: "Sarei felice di parlare nella tua scuola, ma non è una settimana di benessere, è una settimana di malattia. Hai delineato tutte le cose negative che possono accadere, ma non hai parlato del positivo ". 09:09 L'assenza di malattia non è salute. Ecco come arriviamo alla salute: dobbiamo invertire la formula per la felicità e il successo. Negli ultimi tre anni ho viaggiato in 45 paesi, lavorando con scuole e aziende nel bel mezzo di una recessione economica. E ho scoperto che la maggior parte delle aziende e delle scuole segue una formula per il successo, che è questa: se lavoro di più, avrò più successo. E se avrò più successo, allora sarò più felice. Ciò è alla base della maggior parte dei nostri stili genitoriali e gestionali, il modo in cui motiviamo il nostro comportamento. 09:35 E il problema è che è scientificamente rotto e arretrato per due motivi. Ogni volta che il tuo cervello ha successo, hai appena cambiato il goalpost di quello che sembrava il successo. Hai ottenuto buoni voti, ora devi ottenere voti migliori, sei entrato in una buona scuola e dopo aver ottenuto uno migliore, hai ottenuto un buon lavoro, ora devi ottenere un lavoro migliore, hai raggiunto il tuo obiettivo di vendita, noi lo cambierai. E se la felicità è dalla parte opposta del successo, il tuo cervello non ci arriva mai. Abbiamo spinto la felicità oltre l'orizzonte cognitivo, come società. E questo perché pensiamo che dobbiamo avere successo, quindi saremo più felici. 10:04 Ma i nostri cervelli lavorano nell'ordine opposto. Se riesci ad aumentare il livello di positività di qualcuno nel presente, allora il suo cervello sperimenta quello che ora chiamiamo un vantaggio di felicità, che è il tuo cervello positivo che funziona in modo significativamente migliore rispetto a negativo, neutro o stressato. La tua intelligenza aumenta, la tua creatività aumenta, i tuoi livelli di energia aumentano. In effetti, abbiamo scoperto che ogni singolo risultato commerciale migliora. Il tuo cervello positivo è il 31% più produttivo del tuo cervello in negativo, neutro o stressato. Sei migliore del 37% nelle vendite. I medici sono più veloci del 19 percento, più precisi nel formulare la diagnosi corretta quando positivi invece che negativi, neutrali o stressati. 10:37 Ciò significa che possiamo invertire la formula. Se riusciamo a trovare un modo per diventare positivi nel presente, allora il nostro cervello funziona ancora più con successo poiché siamo in grado di lavorare di più, più velocemente e in modo più intelligente. Dobbiamo essere in grado di invertire questa formula in modo da poter iniziare a vedere di cosa sono effettivamente capaci i nostri cervelli. Perché la dopamina, che si riversa nel tuo sistema quando sei positivo, ha due funzioni. Non solo ti rende più felice, ma accende tutti i centri di apprendimento nel tuo cervello, permettendoti di adattarti al mondo in un modo diverso. 11:03 Abbiamo scoperto che ci sono modi in cui puoi allenare il tuo cervello per diventare più positivo. In soli due minuti di tempo fatto per 21 giorni consecutivi, possiamo effettivamente ricollegare il tuo cervello, permettendo al tuo cervello di funzionare effettivamente in modo più ottimistico e con maggiore successo. Abbiamo fatto queste cose nella ricerca ora in ogni azienda con cui ho lavorato, facendoli scrivere tre nuove cose per le quali sono grati per 21 giorni consecutivi, tre nuove cose ogni giorno. E alla fine di ciò, il loro cervello inizia a mantenere uno schema di scansione del mondo non per i negativi, ma per i primi positivi. l journaling su un'esperienza positiva vissuta nelle ultime 24 ore consente al cervello di riviverla. L'esercizio fisico insegna al cervello che il tuo comportamento è importante. Scopriamo che la meditazione consente al tuo cervello di superare l'ADHD culturale che abbiamo creato cercando di svolgere più attività contemporaneamente e consente ai nostri cervelli di concentrarsi sul compito da svolgere. E infine, gli atti casuali di gentilezza sono atti coscienti di gentilezza. Quando aprono la loro casella di posta, le persone vengono invitate a scrivere un'email positiva lodando o ringraziando qualcuno nella loro rete di supporto. 11:59 E facendo queste attività e allenando il tuo cervello proprio come alleniamo i nostri corpi, quello che abbiamo scoperto è che possiamo invertire la formula per la felicità e il successo, e così facendo, non solo creiamo increspature di positività, ma una vera rivoluzione. 00:10 Grazie mille. 00:11 (Applausi)

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Se le persone capiranno perché vi dedicate alle gemba walk e comprenderanno come il loro apporto sia fondamentale per la buona applicazione di questo strumento, vi daranno tutto il supporto necessario.

Create l'ambiente adatto e le vostre "passeggiate" daranno i frutti sperati!

PER SAPERNE DI PIU':
Gemba walk: uno strumento fondamentale per applicare la Qualità