LA VALIDAZIONE DEL PROGETTO:
ACCETTARE I RISULTATI E VALIDARLI

Staff di QualitiAmo

Validazione del progetto: risultati e chiusura di un progetto

validazione progetto

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Validazione del progetto: le fasi

Un principio fondamentale è che non è il team di progetto a decidere quando i risultati sono abbastanza buoni, bensì i clienti (interni o esterni) del progetto.

Uno dei gruppi più importanti di questi clienti è costituito da coloro che utilizzeranno questi risultati una volta che verranno implementati, ovvero i cosiddetti utilizzatori finali.
Rappresentanti dei clienti e degli utilizzatori finali dovrebbero, pertanto, stabilire se i risultati sono accettabili.

In un progetto ci sono diverse fasi di validazione a partire da quella iniziale in cui si approvano le finalità e i requisiti. Ecco, dunque, le validazioni più importanti:

  • via libera dell'implementazione
  • dichiarazione di completamento della fase di implementazione

Via libera all'implementazione

I dipartimenti operativi stabiliscono che i risultati di un progetto possono essere implementati all'interno delle loro strutture. Questa approvazione dipende dal superamento dei test (testare i risultati) e dall'approvazione del piano di implementazione (implementare i risultati).

Dichiarazione di completamento della fase di implementazione

Clienti e utilizzatori finali dichiarano di essere soddisfatti dell'implementazione e che il progetto può essere chiuso.
Le figure principali coinvolte nelle fasi di validazione descritte sono le seguenti:

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

  • sponsor del progetto: la persona è soddisfatta del progetto e del modo in cui viene gestito il rischio a cui l'azienda è stata esposta
  • dipartimenti operativi: persone e funzioni che dovranno convivere e usare i risultati del progetto. Di solito si tratta di più dipartimenti
  • detentori dei benefici: persone e funzioni che dovranno usufruire dei benefici associati ai risultati del progetto

Per gestire l'accettazione dei risultati, è utile definire in anticipo i seguenti criteri:

  • criteri di accettazione: criteri predefiniti e stabiliti in accordo con i committenti e gli utilizzatori del progetto. Se questi criteri vengono soddisfatti, i clienti accettano il risultato. Di solito, i criteri di accettazione si basano sul superamento della fase di testing ma possono comprendere anche altri requisiti (per esempio, l'accesso alla documentazione o la disponibilità di istruzioni per l'uso)
  • criteri di praticabilità/non praticabilità: criteri predefiniti e stabiliti in accordo con i dipartimenti operativi. Se questi criteri vengono soddisfatti, i dipartimenti operativi accetteranno che l'implementazione prosegua.

PER SAPERNE DI PIU':

Terminologia: la validazione del progetto
Il punto 7.3.6 della ISO 9001: validazione della progettazione e dello sviluppo



cerca nel sito