BRITISH AIRWAYS, PER VINCERE LA
RECESSIONE, FA LARGO ALLE
METODOLOGIE LEAN E AGILE

Nell'ambito delle strategie di ricerca dell'efficienza la compagnia aerea sta standardizzando i processi di sviluppo software

british airways

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Nell'ambito delle strategie per affrontare la crisi economica, la compagnia aerea inglese British Airways (BA) standardizzerà i suoi processi di sviluppo software conformandoli alle metodologie Lean e Agile.
Lo ha spiegato la settimana scorsa il CIO di BA, Paul Coby, sottolineando la necessità vitale di migliorare l'efficienza della società.

Nel corso di quest'anno BA ha ridotto il suo personale di 2.500 unità, scendendo a 43.000 addetti, e ha attuato un ampio ventaglio di altre iniziative di riduzione dei costi. Tra queste anche il rinvio di un imponente progetto di implementazione di software ERP, e di altre iniziative IT.

“L'azienda ha 90 anni e ha raggiunto una complessità notevole – ha detto Coby -: abbiamo bisogno di innovare e cambiare in modo intelligente, migliorando l'efficienza attraverso le tecnologie, e i metodi Lean e Agile stanno diventando abilitatori cruciali del cambiamento”.

Un esempio di applicazione delle metodologie Lean è quella sui magazzini di parti di ricambio di BA: “Contengono componenti fondamentali degli aeromobili, ma erano soggetti a una logistica insufficiente e a una generale confusione: una situazione che ci è costata molti soldi”. L'introduzione di sistemi sviluppati con metodi Lean ha permesso di definire un nuovo layout con processi più chiari e snelli, e mansioni più integrate per gli addetti.

Le metodologie Lean però a volte hanno creato problemi più che risolverne: un esempio clamoroso è stato lo sviluppo dei sistemi per il Terminal 5 dell'aeroporto londinese di Heathrow, in cui questi metodi sono stati usati estensivamente. Come noto, i primi giorni di funzionamento del nuovo terminal sono stati funestati da forti e diffusi ritardi nella consegna dei bagagli per il malfunzionamento del sistema informativo apposito.

Quanto alla metodologia Agile, il suo utilizzo in BA è in crescita e sta diventando prevalente, ha spiegato Coby.
“Si focalizza su flessibilità, risposte veloci ai cambiamenti e collaborazione, invece di piani e metodi fissati: l'unico caso in cui non viene usata è nei progetti che richiedono sviluppi graduali, per esempio le grandi implementazioni di software”.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Con Agile i cambiamenti si possono introdurre spesso e “in piccole dosi”, ha aggiunto il CIO di BA: “E' importante però evitare la deriva verso l'anarchia, occorre attenersi ai propri compiti e fare il punto spesso: da noi i manager dei singoli dipartimenti coinvolti in processi di cambiamento si incontrano ogni giorno per discutere lo stato d'avanzamento e i possibili miglioramenti”.

In generale, ha concluso Coby, le metodologie Lean e Agile sono vitali, ma difficili da mettere in pratica: “Richiedono un presidio continuo del top management, la capacità di ammettere quando qualcosa sta andando storto, l'imegno del middle management per dare le giuste indicazioni alle persone sul campo, e una grande capacità di analisi. Se non le usassimo, e perdessimo il controllo della struttura dei costi, tutti i nostri sforzi sarebbero vani”.

(Fonte: Computerworld)

PER SAPERNE DI PIU':

Lean manufacturing o TOC?
Produzione snella per essere competitivi
Gli strumenti della Lean manufacturing
Come implementare la Produzione snella
Il modello giapponese
Lean manufacturing per accrescere la competitività Il portale della Lean manufacturing
I primi rudimenti per comprendere la Lean manufacturing
Produzione snella e produzione di massa a confronto
Produzione snella applicata
Modello giapponese e produzione snella
Traghettare la vostra organizzazione verso la Produzione snella
I principi della Produzione snella
Il modello giapponese: Produzione snella e Company Wide Quality Control
Oragnizzazione snella e Lean manufacturing
Come realizzare l'azienda snella
La produzione snella: presentazioni in PowerPoint


cerca nel sito