IL PARAGRAFO 8.4 DELLA NUOVA ISO
9001:2015 - CONTROLLO DEI PROCESSI,
PRODOTTI E SERVIZI FORNITI
DALL'ESTERNO

Staff di QualitiAmo

Continuiamo il nostro viaggio ragionato e commentato all'interno dei singoli punti e paragrafi della nuova ISO 9001:2015

iso-9001-2015-8-4-controllo-processi-prodotti-servizi-forniti-da-esterno

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Il paragrafo 8.4 della ISO 9001:2015 ha come fine ultimo quello di accertarsi che i processi, i prodotti e i servizi che l'organiizazione acquista da un fornitore esterno consentano all'azienda di garantire al proprio cliente la conformità del prodotto/servizio finale.

Si compone di tre sottoparagrafi:

  • 8.4.1 - "Generale"
  • 8.4.2 - "Tipo ed estensione del controllo degli approvvigionamenti"
  • 8.4.3 - "Informazioni relative ai fornitori"

Un prodotto o servizio acquistato può riferirsi a:

  • una materia prima;
  • un componente;
  • una parte assemblata;
  • uno strumento;
  • un macchinario;
  • un'attività di taratura;
  • un'attività di manutenzione;
  • un servizio di trasporto;
  • una proprietà intellettuale (disegno, specifica, ecc.);
  • ecc.

cioè a tutto quello che va all'interno di un prodotto, serve per fabbricare il prodotto, serve per testare il prodotto o serve per consegnare il prodotto.

I requisiti contenuti in questo punto della norma sono simili a quelli che si riferiscono all'outsourcing e che sono contenuti nel paragrafo 4.1 della ISO 9001:2008 ("Requisiti generali") e a quelli del punto 7.4 della stessa norma ("Approvvigionamento"). Ci sono, però, alcune differenze.

Nella ISO 9001:2015 i due concetti, quello del controllo degli acquisti e quello del controllo dei prodotti, dei servizi e dei processi affidati in outsourcing sono stati riassunti in questo unico paragrafo.
Il punto 8.4, in sostanza, chiede controlli per tutti quei prodotti o servizi che siano di origine esterna, indipendentemente dal fatto che essi siano forniti da un fornitore, da un'azienda che fa parte dello stesso gruppo dell'organizzazione, da un partner o da un subappaltatore.

Rispetto al vecchio punto 7.4.1 che richiedeva semplicemente che le organizzazioni mantenessero registrazioni dei criteri per la selezione dei fornitori, la nuova ISO 9001:2015 richiede anche di stabilire criteri specifici per monitorare le performance dei fornitori e di mantenere informazioni documentate dei risultati della valutazione, del monitoraggio e della rivalutazione delle performance.

Anche il vecchio requisito contenuto nel paragrafo 7.4.3 della ISO 9001.2008 che richiedeva che si facessero controlli sui prodotti acquistati per controllarne l'aderenza ai requisiti è stato cambiato perché nella nuova norma si richiede di controllare che i prodotti acquistati non abbiano effetti negativi sulla capacità dell'organizzazione di consegnare al cliente prodotti e servizi conformi.

Per quanto riguarda, poi, il processo di definizione dei controlli da applicare ai fornitori esterni e ai prodotti/servizi che forniscono, la nuova norma chiede di verificare il potenziale impatto dei processi, dei prodotti e dei servizi forniti e di valutare la percezione che l'organizzazione ha dell'efficacia dei controlli applicati da parte del fornitore.
In buona sostanza, tutto questo non significa altro che effettuare una valutazione dei rischi.

Per quanto riguarda, infine, le informazioni che le organizzazioni devono dare ai fornitori nella ISO 9001:2015 si aggiungono quelle relative a come essi interagiscano con l'organizzazione e a come le loro performance verranno monitorate e controllate.

C'è poi anche una richiesta relativa alla comunicazione di eventuali competenze che il personale del fornitore deve avere come, ad esempio, particolari qualifiche.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

(Seconda parte)

PER SAPERNE DI PIU':

La nuova ISO 9001:2015 e l'outsourcing
La nuova ISO 9001:2015
Il capitolo zero della nuova Iso 9001:2015
Il capitolo uno della nuova Iso 9001:2015 - Lo scopo della norma
I capitoli due e tre della nuova Iso 9001:2015 - Requisiti normativi e terminologia
Il capitolo quattro della nuova Iso 9001:2015 - Il contesto dell'organizzazione
Paragrafo 4.1 della nuova Iso 9001:2015 - Capire l'organizzazione e il suo contesto
Paragrafo 4.2 della nuova Iso 9001:2015 - Capire le necessità e le aspettative della parti interessate
Paragrafo 4.3 della nuova Iso 9001:2015 - Determinare lo scopo del Sistema di gestione della Qualità
Paragrafo 4.4 della nuova Iso 9001:2015 - Sistema di gestione per la Qualità e relativi processi
Capitolo 5 della nuova Iso 9001:2015 - Leadership
Paragrafo 5.1 della nuova Iso 9001:2015 - Leadership e impegno
Paragrafo 5.2 della nuova Iso 9001:2015 - Politica
Paragrafo 5.3 della nuova Iso 9001:2015 - Ruoli responsabilità autorità nell'organizzazione
Paragrafo 6.1 della nuova Iso 9001:2015 - Azioni per affrontare rischi e opportunità
Paragrafo 6.2 della nuova Iso 9001:2015 - Obiettivi per la qualità e pianificazione per il loro raggiungimento



cerca nel sito